Unica Radio App
Festival Premio Emilio Lussu, VI edizione dall’1 al 6 ottobre a Cagliari

Premio Emilio Lussu: al via la VI edizione del Festival

VI edizione del Festival Premio Emilio Lussu, a Cagliari dall’1 al 6 ottobre Linguaggi artistici a confronto e tanti ospiti nel ricordo del grande intellettuale sardo

Uomo d’azione e di cultura, politico e scrittore, simbolo dell’antifascismo e padre costituente. Per celebrare la memoria di uno dei più grandi personaggi sardi del Novecento ritorna dall’1 al 6 ottobre, a Cagliari, il Festival Premio Emilio Lussu. Il confronto tra i diversi linguaggi artistici caratterizza il programma della manifestazione che in questa VI edizione si svolgerà interamente nella sala conferenze dell’Hotel Regina Margherita; nel pieno rispetto delle normative in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica Covid-19.

Tra i tanti ospiti il musicista e scrittore Santino Spinelli per ritirare il riconoscimento alla carriera. Premio conferito tutti gli anni a una personalità rappresentativa del mondo della cultura che si è contraddistinta e adoperata per un’intensa attività in difesa degli alti valori culturali e dell’impegno civile, vicina allo spirito di libertà e democrazia che ha improntato l’intera esistenza di Lussu. L’iniziativa, organizzata dall’associazione culturale L’Alambicco con il patrocinio del Camera dei Deputati; il contributo degli assessorati alla cultura della Regione Sardegna e del comune di Cagliari e numerosi partner; prevede un ricco calendario di appuntamenti tra letteratura, cinema, storia. E ovviamente le premiazioni dei vincitori del concorso di “Poesia e Narrativa”, edita e inedita, e della sezione “Fumetti, illustrazioni e bozzetti”.

premio emilio lussu

Il programma del Festival Premio Emilio Lussu

Giovedì 1 ottobre

L’inaugurazione

L’inaugurazione è prevista giovedì 1° ottobre, alle 17.30, con il saluto delle autorità e degli organizzatori prima della presentazione del libro “Le galanti. Quasi un’autobiografia” di Filippo Tuena (Il Saggiatore) che nella V edizione del festival ha vinto il primo premio di narrativa edita. A dialogare con l’autore ci sarà Caterina Arcangelo, presidente del Cisle (Centro internazionale di studi sulle letterature europee) di Torino.

Il Premio BookCiak Azione!

Alle 18.45 spazio al premio BookCiak Azione! dedicato all’intreccio tra cinema e letteratura attraverso dei corti ispirati alle pagine dei libri. La direttrice Gabriella Gallozzi, con il critico cinematografico Elisabetta Randaccio, introdurrà la visione dei corti vincitori del concorso già presentati all’ultima Mostra di Venezia come evento di pre-apertura delle Giornate degli Autori.

Presentazione di “Un bombardamento notturno”

A chiudere la serata, dalle 19.30, la presentazione di “Un bombardamento notturno”, racconto di Emilio Lussu inedito sino all’anno scorso (Edizioni Herny Beyle); a cura di Giuseppe Caboni che per l’occasione dialogherà con la linguista Cristina Lavinio.

Venerdì 2 ottobre riconoscimento alla carriera a Santino Spinelli

L’intensa giornata di venerdì 2 ottobre parte la mattina con una conferenza, prosegue nel pomeriggio con la presentazione di libri e si conclude con il conferimento del Premio Lussu alla carriera a Santino Spinelli

L’intensa giornata di venerdì 2 ottobre parte dalla mattina, alle 10, con una conferenza dal titolo Letteratura italiana ed ebraismo. Vedrà come protagonisti Raniero Speelman, docente all’Università di Utrecht, e Nevin Ozkan, dell’Università di Ankara; per una riflessione sulla storia della cultura del nostro Paese nel XX secolo a partire dalle opere di Primo Levi.

Nel pomeriggio, alle 17, presentazione del libro “Cesare Zavattini a Milano (1929-1939)” di Guido Conti (ed. Ticinum) prima di una tavola rotonda su Fascismo, afascìsmo, antifascismo con interventi del giornalista Antonio Padellaro, della storica Valeria Deplano e di Walter Falgio dell’Istituto sardo; per la storia dell’antifascismo e della società contemporanea.

Alle 19.15 si prosegue con la presentazione di due libri pubblicati sempre da Ticinum Editore: “Guareschi a strisce. Le strip di Giovannino Guareschi per il Bertoldo e la Stampa (1936-1943)” a cura di Elisabetta Balduzzi, Giorgio Casamatti, Guido Conti. Poi “Il Dott. Mabuse” di Giovannino Guareschi con testi di Giorgio Casamatti e Guido Conti, a cura di Elisabetta Balduzzi. A dialogare con i curatori sarà lo studioso di onomastica letteraria Roberto Randaccio.

Subito dopo, intorno alle 20, è prevista la cerimonia del conferimento del Premio Lussu alla carriera a Santino Spinelli. Noto musicista e scrittore che è l’unico rappresentante per l’Italia al parlamento dell’Unione Internazionale Romaní, organizzazione non governativa con sede a Praga, attiva nel campo dei diritti dei popoli romaní; alla quale è stato garantito lo status consultivo in alcuni organi delle Nazioni Unite.

Sabato 3 ottobre

La giornata inizia alle 11 con l’aperitivo letterario e dalle 17.30 l’atteso momento delle premiazioni

Sabato 3 ottobre si comincia alle 11 con un aperitivo letterario all’insegna del fumetto. Àngel De La Calle presenterà il suo graphic novel “Ritratti di guerra” (001 edizioni) accompagnato da Mario Greco, direttore artistico della rivista FuoriAsse.

Dalle 17.30 l’atteso momento delle premiazioni: la principale sezione è dedicata alla “Poesia e Narrativa”, edita e inedita, con i riconoscimenti assegnati dalla giuria formata da Margherita Rimi, Miruna Bulumete, Raniero Speelman e Manuela Ennas. Da un paio d’anni è stata introdotta anche la categoria “Fumetti, illustrazioni e bozzetti”, i cui premi sono conferiti dalla giuria composta da Sandro Dessì, Àngel De La Calle, Mario Greco e Massimo Spiga.

Domenica 4 ottobre

La giornata di domenica 4 ottobre sarà interamente dedicata al terzo Seminario internazionale di studi su Emilio Lussu

Titolo del convegno, coordinato da Gian Giacomo Ortu dell’Università di Cagliari, “La costruzione del nuovo: fra letteratura e politica”.

A partire dalle 10 interverranno Luisa Marinho Antunes (Università di Madeira, Portogallo); Giovanna Granata (Università di Cagliari); Giuseppe Caboni (Istituto Emilio e Joyce Lussu); Michele Pinna (Istituto di studi e ricerche Camillo Bellieni); Daniela Marcheschi (Comitato scientifico internazionale del Festival Premio Emilio Lussu).

Nel pomeriggio, dalle 16, Alberto Cabboi (Sistema museale di Armungia), Gian Giacomo Ortu e Silvia Tomasi (Perito d’arte) prima delle conclusioni.

Lunedì 5 ottobre

Ancora diversi appuntamenti lunedì 5 ottobre tra letteratura, fumetto e cinema

Alle 17.30 è in programma la presentazione del libro “Io sono l’Alzheimer. Guida pratica per conoscere e affrontare la malattia” di Simona Recanatini (Edizioni Gribaudo). Ad affiancare l’autrice ci sarà Maria Stefania Putzu, presidente dell’associazione Alzheimer di Cagliari.

Alle 18.15 è previsto l’inizio della tavola rotonda Nuovi media: fumetti, illustrazioni, grafic novel e animazione coordinata da Mario Greco e con gli interventi di quattro importanti illustratori e fumettisti: Àngel De La Calle, Sandro Dessì, Andrea Ferraris, Chiara Rapaccini.

Per le 20 spazio al cinema con la proiezione del documentario “Il cavaliere dell’Altipiano” di Massimiliano Rais introdotta da Alessandro Macis, direttore artistico della manifestazione.

Martedì 6 ottobre

Il Festival Premio Emilio Lussu si chiuderà martedì 6 ottobre con un programma incentrato sulla poesia

Alle 11 protagonista la Scuola popolare di poesia per la pace, diretta dal poeta Gianni Mascia, per un omaggio allo scrittore Andrea Camilleri con Gerardo Ferrara (voce e strumenti etnici) e Gianni Mascia (narrazione poetica).

Alle 17.30 è prevista la presentazione dell’opera omnia di Bartolo Cattafi (edizioni Le Lettere) a cura di Diego Bertelli e della nuova collana di poesia “Novecento e Duemila” diretta da Raoul Bruni e Diego Bertelli. Per l’occasione Gianni Mascia leggerà alcune poesie di Cattafi riscritte in sardo.

Alle 19 spazio a un reading degli allievi della Scuola Popolare di poesia per la pace di Cagliari e subito dopo alla presentazione del progetto “Dna della poesia” di Massimo Sannelli e Silvia Marcantoni Taddei. Ultimo appuntamento di questa edizione, prima dei saluti di chiusura.

Rassegna Significante

About Isabella Elaine Alexandra Farigu

Isabella Elaine Alexandra Farigu
Nata in Germania da madre tedesca e padre italiano, sono arrivata in Sardegna all'età di tre anni. Subito dopo il diploma mi sono trasferita a Londra dove ho lavorato nel settore ristorativo per dieci anni. Svariate stagioni estive le ho passate lavorando a Ibiza, Barcellona, Amburgo.. Ho una grandissima passione per i viaggi, i libri e gli animali.

Controlla anche

FIND 38, il Festival Internazionale Nuova Danza

FIND 38: “Showindows” il 21 ottobre nei negozi del centro di Cagliari e dal 28 …