Unica Radio Skill Alexa
Tre universi di danza T.off

Logos / Cortoindanza 2020: continua la rassegna al T.off

Prosegue il 29 settembre al T.off la rassegna Logos / Cortoindanza, diretta da Simonetta Pusceddu per la storica associazione Tersicorea, con tre performance e tre autori/autrici coreografi e interpreti.

Coreografi e interpreti per la rassegna Logos / Cortoindanza vengono selezionati tra i progetti del Festival Cortoindanza 2019 per il riconoscimento alla migliore scrittura coreografica.

Le verticali, l’ acrobatica e la danza vengono usate da Elie Chataignier (Francia) nella sua creazione “Aïn” . Ciò avviene con un ritmo lancinante accompagnato da brevi spinte che permettono di instaurare un rituale.

“Aïn” è una sorgente d’ acqua che cerca i suoi limiti. Elie fa diventare il muro una porta, un portone, un trampolino che la spinge verso un altro linguaggio.
Subito dopo Yaron Shamir (Israele/Germania) con il suo progetto coreografico “Frozen”: un caos profondo, intenso, di empatia, affetto, dolore e angoscia. Nel duetto con Nora Vladigerov, Yaron osserva le dimensioni della relazione, dello stare insieme, del sacrificio che richiede coraggio, e infine dell’ immaginazione.

Tre universi di danza T.off

Ultima creazione della serata è “Red Eye” di e con Yaron Shamir sempre in coppia con Nora Vladigerov. In scena lo scontro tra il non-familiare e la memoria, la convivenza tra la memoria e la realtà data, in cui i ballerini sembrano intrappolati in uno stato di apprendimento costante. “Vivere come l’ombra di me stesso in un mondo che si muove troppo velocemente, sperando di non perdersi nei dettagli”. Coreografo e ballerino israeliano, Yaron Shamir ha lavorato con grandi artisti come Jan Fabre, Robert Olivine e la Vertigo Dance Company. Dal 2009, crea coreografie e progetti di installazione sia per ensemble che per assolo. Insegna inoltre nei workshop dei festival internazionali più importanti in tutto il mondo.

Prenotazioni

Prenotazione per gli spettacoli di Logos / Cortoindanza sarà è possibile online. Il pubblico pagherà l’ ingresso singolo 10 euro. Posti limitati a garanzia dell’emergenza COVID. E’ quindi importante affrettarsi all’ acquisto. Per quest’ ultimo il sito ufficiale è: www.tersicorea.it.

Norme di sicurezza

Per garantire le misure di sicurezza anti Covid-19 l’ organizzazione comunica che è preferibile arrivare sul posto in anticipo rispetto all’ orario di inizio dello spettacolo. Per tutti gli spettacoli è obbligatorio l’ uso della mascherina all’ingresso, sia all’ uscita che durante gli spostamenti all’ interno del perimetro del sito. Il personale effettuerà quindi come anche i regolari controlli della temperatura.
Per informazioni: Tel. 070/275304 – 328/9208242 – 338/7423243 – [email protected]www.tersicorea.it

Tre universi di danza T.off

Logos / Cortoindanza

Logos / Cortoindanza è la rassegna internazionale di danza, arte circense, musica, teatro, video-arte organizzata da Tersicorea. La direzione artistica è di Simonetta Pusceddu. Quella di quest’anno è la XIII edizione. Logos come luogo che racconta e accoglie, crea un ponte verso l’Europa e una dimensione culturale. Dialoga e interagisce con i luoghi, il pubblico e un’ equipe di oltre 50 artisti in mobilità per l’ Europa. Un ampio cartellone di quindici serate. Oltre trenta titoli da luglio a dicembre. Protagonisti i giovani danzatori e le giovani danzatrici delle edizioni precedenti del Cortoindanza, fucina da sempre di nuovi talenti.

La tredicesima edizione del Festival Cortoindanza si è tenuta il 2, 3 e 4 settembre 2020. Come luogo è stato scelto lo spazio INOUT di Cagliari. Essa ha visto l’ assegnazione, da parte della commissione di esperti del settore, di diversi riconoscimenti. Questi vanno dalla migliore scrittura coreografica e alla forza interpretativa e tecnica, alle menzioni speciali. Si passa poi per le residenze artistiche, all’ inserimento nella programmazione, alle garanzie di formazione e ancora agli incentivi al circolare delle opere.

Ciò è avvenuto per tutti i sette progetti finalisti. Essi erano: “A Faun” di Chiara Olivieri, interpreti Carlotta Graffigna e Marco Bissoli (Italia, Mantova); “Accade!” di e con Chiara Bagni (Pisa, Italia – domicilio artistico Francia); “Crisalide” di Giovanni Insaudo con Sandra Salinetti Aguilera (Ragusa, Italia – domicilio artistico Spagna / Germania/ Svizzera); “Origami” di e con Sofia Casprini (Firenze, Italia – domicilio artistico Inghilterra / Francia); “Sono solo tuo padre” di e con Giovanni Gava Leonarduzzi (Udine, Italia); “Ultimo piano” di e con Giorgia Gasparetto e Priscilla Pizzioli (Padova, Italia – domicilio artistico Austria / Italia); “752 giorni” di e con Silvia Bandini (Cagliari, Italia).

Rassegna Significante

About Stefano Conti

Stefano Conti
22 anni. Vive a Gonnosfanadiga. Studente di beni culturali presso l' università di Cagliari. Diplomato al liceo linguistico E. Piga di Villacidro nel 2017. Inizia li studi universitari nel 2017. Ama ascoltare musica, guardare serie tv, leggere, scrivere (ha pubblicato 7 delle sue poesie nella raccolta "Le tue parole 6" della casa editrice Pagine).

Controlla anche

danza

“Four” va on line e la danza diventa plurale in rete

Cala il sipario sul Find 38/ Festival Internazionale Nuova Danza firmato Maya Inc. Ha chiuso …