Unica Radio App
Progetto"Pomona": Lodè in prima linea per la valorizzazione della biodiversità.

Progetto”Pomona”: Lodè in prima linea per la valorizzazione della biodiversità.

Custodire antiche varietà vegetali per difendere la biodiversità e dare slancio all’economia: questa la mission del progetto “Pomona”, che ora punta tutto sul pero

Parte in questi giorni il progetto “Pomona” del CEAS Montalbo e del Comune di Lodè, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna. Tra i principali partner, oltre a centri di ricerca, figurano anche la Riserva di Biosfera MaB UNESCO Tepilora, Rio Posada, Montalbo.
Obiettivo principale del programma è quello di coinvolgere gli attori sociali della zona nel recuperare e tutelare il patrimonio genetico di biodiversità  agraria del territorio. La variabilità genetica è infatti un indispensabile mezzo per fronteggiare ed adattarsi ai cambiamenti climatici.

Un ponte con il passato


La tutela e la coltivazione delle antiche varietà ben si integra nel contesto territoriale del Parco di Tepilora e della Riserva di Biosfera. Tali varietà , grazie alla rusticità che gli appartiene, sono considerate “piante a basso impatto ambientale”. Poiché rispettose dell’integrità degli ecosistemi, incentivano la riscoperta di forme, colori e sapori che sanno di antico.
In collaborazione con alcuni enti di ricerca si sta già effettuando un programma di mappatura delle antiche varietà presenti, con particolare riferimento al Pero.  Gli esperti conserveranno le varietà a forte rischio di erosione genetica o di estinzione (o che necessitano di essere salvaguardate) in un campo catalogo. La valorizzazione passerà attraverso lo studio delle potenzialità economiche legate alla commercializzazione dei “frutti antichi” sottoforma di prodotti come succhi di frutta, confetture, frutti essiccati.

I “custodi” delle piante


Oltre all’attività di recupero e conservazione, anche la ricerca antropologica avrà un importante ruolo, in particolare grazie all’etnobotanica . Tramite video interviste, le testimonianze dei “custodi” delle piante saranno utili per approfondire il legame che esse hanno con il territorio. Testimonianze che verranno diffuse sui social network per implementare la consapevolezza nei confronti del nostro passato e delle nostre tradizioni.
I soggetti coinvolti quindi avranno a fine progetto una coscienza dei valori del proprio territorio, che si tradurrà in un ragionamento più ampio dedicato all’ecosostenibilità.

 
17274 650 320 dy Premio internazionale Unesco per il Parco di Tepilora Progetto"Pomona": Lodè in prima linea per la valorizzazione della biodiversità.
Torpe lago del Posada 03 Progetto"Pomona": Lodè in prima linea per la valorizzazione della biodiversità.
Rassegna Significante

About Sara Ludovica Pala

Sara Ludovica Pala
Irriducibile esteta, innamorata di tutto ciò che sia estro e bellezza, vado per mostre, concerti e librerie a scovare i mille volti dell'espressione artistica; appassionata di musica, Mi affascinano i generi e gli stili più avanguardistici, e così via al noise-rock, all'art-rock e a qualsiasi autore "di nicchia" (ma poi si ritorna sempre ai mitici Beatles!). A parte il mio lato un pò radical-chic, sono infatti anche una molto pop: mi piace lo sport, Battisti e la vita all'aria aperta.

Controlla anche

we all are b

“We All Are B”: mostra di arti visive e performative

Fondazione MACC – Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta27 settembre | 3 novembre “We All Are …