Unica Radio App
Mostra "Raffaello 500": ne parliamo con Eleonora Di Martino

Mostra “Raffaello 500”: ne parliamo con Eleonora Di Martino

Mostra “Raffaello 500”: ne parliamo con Eleonora Di Martino

 
 
00:00 / 18:50
 
1X
 

Intervista a Eleonora Di Martino, curatrice della mostra tributo all’artista urbinate ora in corso a Masullas

Sedici riproduzioni delle opere dell’artista nell’anno del cinquecentesimo anniversario della sua morte.

Mostra "Raffaello 500": ne parliamo con Eleonora Di Martino

Ai microfoni di Unica Radio Eleonora Di Martino, curatrice della mostra Raffaello 500, ci parla dell’allestimento e della sua realizzazione.

A 500 anni dalla sua morte, infatti, Masullas celebra Raffaello con una mostra tributo dedicata al suo genio.

La mostra: un dialogo tra le opere di Raffaello, lo spazio dell’allestimento e le moderne tecniche di stampa

“Il primo punto da affrontare è stato il confronto con uno spazio così intimo, quale è l’ex convento in cui si trova la mostra” racconta Eleonora Di Martino. “Gli spazi sono ristretti e quindi, ferma la volontà di voler riprodurre le opere tutte in formato originale, abbiamo dovuto rapportarci con questi spazi. Abbiamo così cercato delle soluzioni per quanto riguarda i materiali dei supporti. Diventa così una sorta di percorso attraverso le opere di Raffaello, possibile grazie alla moderna stampa digitale

L’emergenza sanitaria e il rinvio dell’inaugurazione

L’evento espositivo, originariamente in programma dall’8 Marzo e annullato per l’emergenza Coronavirus – è stato inaugurato il 2 Giugno scorso.

Organizzazione della mostra

I visitatori attraverseranno i 3 momenti principali della breve vita dell’artista. La una suddivisione degli spazi è organizzata in quattro sale, ognuna con una tematica diversa.

Un quinto spazio sarà invece dedicato alla contemporaneità attraverso un tributo all’artista. Ci sarà infatti un “wall of tribute”, in cui giovani artisti in erba rileggeranno i capolavori del genio. A causa dell’emergenza sanitaria e della chiusura delle scuole, la sezione non è stata ancora inaugurata poiché nasce dalla collaborazione con l’Istituto artistico di Oristano.

Nell’area esterna, infine, si andrà alla scoperta del periodo della “Scuola di Atene”.

La mostra e il dialogo con le scuole

“Sarebbe per noi meraviglioso riuscire a inaugurare la sezione dedicata ai giovani, anche perché abbiamo lavorato tanto per coinvolgere le scuole. Raffaello poi è un artista ancora molto moderno e chi studia in un istituto d’arte non può non confrontarsi con una figura così importante. L’intento iniziale era di svolgere dei laboratori all’interno degli spazi della cooperativa che gestisce la mostra. Tutto questo per rendere la figura dell’artista più vicina, attraverso un dialogo con i ragazzi più giovani. Purtroppo questa iniziativa è stata annullata a causa dell’emergenza legata al Covid-19 che ci ha portato a riorganizzare e a ripensare l’allestimento“.

Organizzazione del progetto

L’evento è organizzato dal Comune di Masullas e dal GeoMuseo Monte Arci Stefano Incani, in collaborazione con la Full Media Service srl Patners Borghi Autentici d’Italia, Camera di Commercio di Oristano, Consorzio del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna, RAS (Regione Autonoma della Sardegna), Unione dei Comuni Parte Montis.

Contatti

Telefono (la mattina da lunedì a venerdì): 0783991122

Cellulare (tramite messaggio Whatsapp o telefonata): 3331777100

Sito Web: GeoMuseo Monte Arci Stefano Incani

Email: [email protected]

Giorni e orari

 Dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. La mostra è visitabile sino a sabato 31 ottobre 2020. L’esposizione si terrà al GeoMuseo Monte Arci Stefano Incani, Ex Convento dei Cappuccini, Masullas, Oristano.

Biglietti

  • Biglietto Mostra Raffaello: 5 €;
  • Biglietto cumulativo: Mostra Raffaello 500 + GeoMuseo MonteArci Stefano Incani: 9€/ ridotto* 8€
  • Mostra Raffaello 500 + GeoMuseo MonteArci Stefano Incani + Museo di Storia Naturale Aquilegia o Museo I Cavalieri delle Colline: 12€/ ridotto* 11€
  • Mostra Raffaello 500 + GeoMuseo MonteArci Stefano Incani + Museo di Storia Naturale Aquilegia + Museo I Cavalieri delle Colline: 15€/ ridotto* 14€

 (*studenti, over 65 e gruppi – gratis bambini fino a 6 anni)

Norme anti Covid-19

Gli accessi al museo sono consentiti per piccoli gruppi di massimo 5 persone alla volta e con un tempo di permanenza massimo di un’ora.

Le mascherine sono obbligatorie. È necessario mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro dalle altre persone. Sono presenti gel igienizzanti all’ingresso e lungo il percorso.

Ringraziamo per la disponibilità Eleonora Di Martino, curatrice della mostra.


Potete riascoltare l’intervista e tanti altri contenuti esclusivi in podcast sul portale unicaradio.it. Buon ascolto.

Rassegna Significante

About Laura Sotgiu

Laura Sotgiu
A Ottobre 2016 mi sono iscritta alla facoltà di beni culturali e spettacolo di Cagliari. Ho tantissime passioni e l’unico modo che vedo possibile per conciliarle tutte è l’arte. La mia convinzione, infatti, è che attraverso l'arte si possa esprimere qualsiasi cosa. Amo disegnare fin da piccola. Da alcuni anni a questa parte mi sto dedicando alla rappresentazione di mie idee originali. Nel tempo libero mi piace suonare, cantare e scrivere. Scrivo canzoni, poesie, racconti brevi e i miei sogni notturni (ho diversi quadernini pieni di sogni). Suono diversi strumenti, principalmente la tastiera (sono autodidatta) e ho fatto parte di una band rock. Quando ne ho la possibilità studio canto moderno. A Ottobre 2016 ho iniziato a frequentare un corso di teatro. Ho lavorato su diversi set cinematografici.

Controlla anche

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa presa a Budelli

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa presa a Budelli

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa che il padre, scomparso recentemente, aveva preso a …