Unica Radio App
Festival dei Tacchi Cada die teatro

Giovedì 6 agosto la XXI edizione del Festival dei Tacchi

Al via al Festival organizzato dal Cada Die Teatro negli incantevoli scenari della natura selvaggia e incontaminata dell’Ogliastra

I protagonisti degli spettacoli della sera, nello spazio all’aperto della Cantina Antichi Poderi, saranno Moni Ovadia, Andrea Pennacchi, Giuseppe Cederna, Max Paiella, Luca Radaelli e, infine, Alessandro Lay col suo Riva Luigi ’69 ’70 – Cagliari al dì dello scudetto.

Orgoglioso il Sindaco di Jerzu Carlo Lai: «Ci vuole coraggio, in un momento come questo, a pianificare, programmare, portare ai nastri di partenza una manifestazione di questa portata dopo i mesi tragici che tutti quanti abbiamo vissuto. Ma non abbiamo mai avuto dubbi, né remore. Non perché “The show must go on”. Purtroppo abbiamo visto che questo adagio non vale quando il dramma ti investe a piene mani. Non abbiamo mai avuto dubbi dal punto di vista teorico, ideale, ma dal punto di vista pratico era più che legittimo averne. Se avessimo atteso passivamente che lo spiraglio normativo o delle “linee guida” ci dessero certezze non saremmo stati pronti. E un evento come questo non lo si mette in piedi improvvisando.»

«Non abbiamo atteso gli eventi. In costante contatto con i vertici di “Cada Die Teatro” e di “Antichi Poderi” ci siamo fatti trovare pronti ai nastri di partenza di un evento che vede la partecipazione di nomi straordinari del teatro italiano, e che testimoniano quanto in questo festival non ci sia nulla di improvvisato e di non scrupolosamente valutato e soppesato.»

«Jerzu è il Festival dei Tacchi, e il Festival dei Tacchi è Jerzu»

«La cultura – continua il sindaco – è un bene comune ed essenziale come l’acqua; i teatri le biblioteche i cinema sono come tanti acquedotti. Jerzu è stato, è e sarà un manutentore zelante e appassionato di questo acquedotto. Jerzu crede da vent’anni nella straordinaria bellezza del teatro. Nell’emozione unica che trasmette uno spettacolo dal vivo, tanto più nello scenario meraviglioso di “Antichi Poderi”. Non ha smesso di crederci quest’anno, non smetterà mai. Perché Jerzu è cultura enologica, è cultura tout court ma è indiscutibilmente, anche, oramai da vent’anni, cultura del teatro. È il Festival del teatro. È il Festival dei Tacchi».

Sempre nel sentiero del coraggio si pone la Cantina Sociale Antichi Poderi col Presidente Marcello Usala: «La nostra azienda rappresenta tutto il territorio e la nostra attività ha una valenza fondamentale dal punto di vista sociale e culturale. Ecco perché confermiamo ancora una volta il nostro impegno. Quando 21 anni fa, allora ero consigliere comunale, abbiamo iniziato questa avventura credendo fortemente nel festival, non avrei immaginato di ritrovarmi qui da Presidente della Cantina a proseguire questo viaggio».

Gli appuntamenti da favola

Novità di questa XXI edizione sono gli appuntamenti da favola, una sorta di deliveroo della narrazione dedicato ai più piccoli. I padroni di casa rafforzano ulteriormente, con un’attenzione che negli anni si è sempre più intensificata, il legame con i loro piccoli spettatori e la comunità jerzese che da più di vent’anni ospita il festival. «Una comunità che col passare del tempo sentiamo al nostro fianco sempre più complice per un teatro che vive di incontri, emozioni e passaggi» sottolinea il direttore artistico Giancarlo Biffi.

I bambini che hanno tra i 4 e gli 11 anni (e i loro genitori) che desiderano essere trasportati nel mondo della fantasia, potranno assistere ai racconti degli attori Silvestro Ziccardi e Francesca Pani in un luogo magico del territorio, semplicemente chiamando, durante il festival, il numero 328.3135034. Verranno date indicazioni sul luogo e l’orario che potranno variare di giorno in giorno.

Sempre all’insegna del rafforzamento del legame con il territorio e i suoi abitanti, si potrà assistere ai reading letterari con protagonisti gli autori dei libri e gli allievi attori jerzesi dei seminari che la compagnia cura durante tutto l’anno.

Durante le mattine saranno numerose le attività “esperienziali” che da sempre caratterizzano il rapporto tra il Festival e il territorio: lo yoga nel bosco di Sant’Antonio, l’arrampicata tra le pareti scoscese dei tacchi considerate tra le più affascinanti d’Europa, i corsi di tessitura, la caccia al tesoro e le passeggiate tra le erbe officinali, i percorsi in bici e le visite guidate alla cantina Antichi Poderi.

Il programma

Puliamo il bosco – giovedì 6 agosto dalle 9:30 alle 13. Bosco di Sant’Antonio, Jerzu
Corso di Tessitura – venerdì 7 agosto, dalle 9 alle 13. Cooperativa Tessile Su Marmuri, Ulassai
Yoga –  venerdì 7, sabato 8, domenica 9, lunedì 10 agosto, dalle 9:30 alle 10:30. Bosco di Sant’Antonio, Jerzu
Passeggiata per erbe officinali a Sant’Antonio – sabato 8 agosto, dalle 9 alle 12. Bosco di Sant’Antonio, Jerzu
Caccia al tesoro – sabato 8 agosto, dalle 9 alle 12. Bosco di Sant’Antonio, Jerzu
Visita in cantina con degustazione – sabato 8, lunedì 10 agosto. Cantina Antichi Poderi, Jerzu
Arrampicata – domenica 9 agosto, dalle 9 alle 13. Bosco di Sant’Antonio, Jerzu
Una passeggiata tra vecchie ferrovie e miniere – lunedì 10 agosto, ore 9. Ulassai 

Il Festival dei Tacchi è sostenuto da Comune di Jerzu, Cantina Sociale Antichi Poderi, Assessorato alla Cultura e quello al Turismo della Regione Sardegna, Fondazione di Sardegna e Mibact

Copia di METAMORFOSI Giovedì 6 agosto la XXI edizione del Festival dei Tacchi
Copia di Max Paiella Kolonia Paradies Giovedì 6 agosto la XXI edizione del Festival dei Tacchi
Rassegna Significante

About Roberta D'Aprile

Roberta D'Aprile
Nata e cresciuta a Cagliari. Da sempre amante del cinema, delle serie televisive, della fotografia e di qualsiasi forma d'arte, oggi sono una laureanda in Beni Culturali e Spettacolo con indirizzo Spettacolo. Nel tempo libero mi occupo di volontariato, nello specifico animalista.

Controlla anche

Nanni Zedda

Festival dell’Architettura: 22, 24 e 26 settembre a Cagliari

Al Festival dell’Architettura di Cagliari: La Geografia emozionale dei Paesaggi a lume di lanterna, il …