Unica Radio App
Famoudou
Famoudou Don Moye

Alghero: “Que Viva Big Band” per i 40 anni di Jazz in Sardegna

Per i 40 anni di Jazz in Sardegna, Alghero ospiterà da martedì il quintetto di Don Moye “Que Viva Big Band” negli spazi di “Lo Quarter”

“È un grande onore essere presente con il mio quintetto Odyssey & Legacy ad Alghero per festeggiare insieme i 40 anni di Jazz in Sardegna. Sono venuto diverse volte sull’Isola, una terra ospitale ed accogliente dove ho cari amici. Alghero è una città speciale e sono sicuro che martedì ci divertiremo!”. 

Mancano poche ore alla grande festa in musica nel cuore di Alghero e Don Moye. Tra i più acclamati percussionisti al mondo, è pronto a salire sul palco. Sarà proprio la città catalana infatti, grazie al sostegno della Regione, del Comune, della Fondazione Alghero, ad ospitare uno dei pezzi più pregiati del cartellone allestito da Jazz in Sardegna per il suo 40° compleanno.

Dal 25 al 28 agosto negli spazi di “Lo Quarter”. Andrà in scena “Què viva big band”. Un progetto speciale, vincitore di un bando del MIBAC, che per quattro giorni di fila ospiterà ben cinque orchestre e grandi big band. Per Jazz in Sardegna, un gradito ritorno nella città gioiello del turismo internazionale. Nella quale, nel 2006-2007, organizzò indimenticabili live con i più grandi esponenti del jazz mondiale e della musica afroamericana. Da James Brown a Randy Weston, da Pat Metheny a Eddie Palmieri, New York Voices e tanti altri.

Martedì 25 agosto

Si parte dunque martedì 25 agosto con l’acclamato percussionista Don Moye Odissey & Legacy e gli amatissimi Gavino Murgia al sax. Mauro Ottolini al trombone e tuba, Giovanni Falzone tromba, Aldo Vigorito contrabasso. Due formazioni che nel finale si uniranno in tentetto per presentare una versione originale rielaborata di “Odwalla”. Il mitico brano col quale l’Art Ensemble of Chicago apriva e chiudeva i propri concerti. Lo stesso brano che 40 anni fa, il 19 maggio del 1980, aprì il primo concerto di Jazz in Sardegna a Cagliari scatenando l’entusiasmo dei tre mila spettatori presenti.

“Odwalla”, l’omaggio a Jazz in Sardegna 40° e all’Art Ensemble of Chicago che la tenne a battesimo. Sarà il filo conduttore anche delle esibizioni in programma il 26 agosto con la Lydian Sound Orchestra e il Tentetto Echi di Paolo Carrus, formazioni che nei mesi passati hanno lavorato ad altrettante rielaborazioni del brano e lo presenteranno nella città catalana in prima assoluta.  

Ad altissima tensione anche la giornata del 27 agosto con l’atteso show dello straordinario trombonista italiano Gianluca Petrella Trio ‘70. Premiato dalla rivista americana tra i migliori artisti emergenti a livello mondiale. La stessa sera spazio ai ritmi scatenati della Funk Off. La prima funky marchin’ band nostrana che ha dato letteralmente un senso nuovo alla parola Marchin’ Band in Italia.

In chiusura, il 28 agosto, grande festa di fine estate. Protagonisti insieme sul palco la quintessenza del funky. Ovvero la musica effervescente della storica band romana Frankie & Canthina Band e i ritmi caraibici senza tempo di Kid Creole & The Coconuts. La stagione musicale del 40° Jazz in Sardegna, benché rivoluzionata a causa dell’emergenza Covid19. Proseguirà per tutto l’anno offrendo un cartellone di entusiasmanti appuntamenti in diverse località dell’isola. Il costo dei biglietti è di€ 15,00.

Rassegna Significante

About Carla Succa

Carla Succa
Laureanda in Beni Culturali e Spettacolo. Instancabile sognatrice, curiosa dalla nascita, coltivo differenti passioni tra cui la lettura dei classici, il cinema e tutto ciò che può essere considerato una forma d'arte. Seguo assiduamente l NBA e tutto ciò che ne consegue. Sono sempre pronta ad affrontare un nuovo viaggio!

Controlla anche

Austriamentis2020: la Galleria Cult di Alghero ospita “Imprim-AT3”

Austriamentis2020: la Galleria Cult di Alghero ospita “Imprim-AT3”

Nuovo appuntamento del progetto AUSTRIAMENTIS2020: la Galleria Cult di Alghero ospiterà l’esposizione IMPRIM-AT3, arti grafiche …