su questo sito web
Unica Radio App
orientamento studenti

Universita’ di Cagliari, riprenderanno le attivita’ didattiche

Da settembre le attivita’ didattiche dell’ Universita’ di Cagliari riprenderanno in forma mista. Ogni studente potra’ scegliere con un’app se seguire le lezioni in presenza o a distanza. L’accesso agli spazi dell’ateneo sara’ garantito secondo i protocolli sanitari vigenti.

e0319b167575062144161e5658f66c26 d3 Universita' di Cagliari,  riprenderanno le attivita' didattiche


Le attività didattiche dell’Università degli Studi di Cagliari riprenderanno a settembre in forma mista. Le lezioni saranno impartite sia in presenza sia in modalità a distanza. Attraverso sistemi di prenotazione e turnazione agli studenti che seguiranno i due canali saranno garantite le stesse possibilità in termini di accessibilità e qualità.

Massima prudenza per rendere l’Università più efficace

Con la massima prudenza e nel rispetto delle regole sanitarie ci troviamo pertanto ora ad affrontare insieme una nuova fase. Ognuno nel rispetto del proprio ruolo e delle proprie competenze, per rendere l’Ateneo più efficace e più efficiente”.
Gli studenti saranno chiamati ad optare per la presenza o la distanza prima dell’avvio dell’Anno Accademico e la loro scelta sarà vincolante per l’intero semestre. Se il numero degli studenti che opteranno per la didattica in presenza supererà la capienza massima delle aule. Ciascuna Facoltà provvederà a definire un sistema di turnazione.
L’Ateneo sta sviluppando un’applicazione denominata “ApPosto” per la prenotazione delle lezioni in presenza da parte degli studenti. È stata illustrata agli organi collegiali da Gianni Fenu, delegato di Ateneo per l’ICT.

Segreterie studenti


Il servizio delle Segreterie studenti sarà organizzato attraverso uno sportello virtuale. Gestito con un applicativo associato con Microsoft Teams, accessibile anche via Skype. Questo consentirà di ricevere gli studenti tramite prenotazione di un appuntamento da un calendario visibile direttamente dall’utente.

L’accesso agli spazi dell’ateneo

Anche l’accesso agli spazi dell’Università sarà regolato dai protocolli di prevenzione rischi già in vigore e quelli in fase di aggiornamento o da emettere per le varie casistiche, che saranno vigenti prima della ripresa delle attività. Per quanto riguarda l’accesso ad aule, laboratori e biblioteche si procederà all’individuazione delle sedute utilizzabili e all’apposizione di opportuna segnaletica identificativa.
In questi mesi è in corso l’analisi del sistema delle vie di accesso agli edifici per evitare assembramenti all’interno e all’esterno degli stessi. Anche attraverso opportune turnazioni e sfalsamento temporale delle attività didattiche. Di tutto quanto previsto sarà data ampia informazione, anche attraverso la realizzazione di apposita cartellonistica.
E’ in corso una ricognizione di tutte le aule dell’Ateneo per determinarne la capienza massima e per valutare i sistemi di condizionamento e trattamento dell’aria presenti in ciascuna di esse.

Biblioteche e sale lettura


Già dal 6 maggio è ripreso il servizio di prestito su appuntamento in 4 biblioteche. A partire dal 30 giugno sono state invece riaperte le sale lettura su prenotazione in 4 biblioteche, l’accesso alle sale lettura e al prestito è libero a partire dal 13 luglio in 10 biblioteche. A partire da settembre tutti i servizi saranno riattivati in presenza. L’accesso alle sale lettura rimarrà su prenotazione per garantire il contingentamento delle presenze, nel rispetto dei protocolli sanitari.
E’ inoltre assicurata la continuità del servizio di pulizia di tutti gli spazi dell’Ateneo conformemente a tutte le prescrizioni dei protocolli nazionali e dei protocolli di Ateneo. Ed è già stato anche implementato un sistema di monitoraggio per la verifica costante del livello del servizio erogato.
Il controllo degli accessi sarà assicurato tramite il servizio di portierato, onde assicurare la corretta regolamentazione del flusso in entrata e in uscita.

Rassegna Significante

About Isabella Cau

Isabella Cau
Ho ripreso l'Università nel 2017 dopo diverse esperienze lavorative. Studiando ho avuto modo di aprire nuovi orizzonti e ho riscoperto l'amore per i viaggi. Negli ultimi anni ho viaggiato tantissimo, ho girato circa 10 città diverse. Adoro Firenze e vado almeno una volta l'anno, è il mio posto felice. Amo i gatti, non potrei vivere senza di loro.

Controlla anche

Nei bus dell'Atp di Sassari avviso di fermata "parlante"

Nei bus dell’Atp di Sassari avviso di fermata “parlante”

A Sassari si rivoluziona il trasposto pubblico locale: nelle fermate degli autobus dell’Atp installati vocalizzatori …