Unica Radio App
SS131 Disagi

SS131, continua la vicenda del cantiere della vergogna

La protesta dei sindacati: “Il settore delle costruzioni deve rappresentare il volano per il rilancio dell’economia isolana”

Nel corso di un incontro con l’impresa Aleandri è stato dichiarato che rimangono ancora irrisolti i problemi che non consentono di terminare i lavori sulla SS131 NURAMINIS-SERRENTI.

La causa: “I problemi legati ai ritardi nell’approvazione della perizia di variante, ossia l’adeguamento dei progetti sullo smaltimento delle terre e il piano acque”.

Lo spiegano in una nota congiunta i segretari provinciali di Cagliari Gianni Olla (FENEAL UIL), Marco Ambu (Filca Cisl) ed Erika Collu (Fillea CGIL).

“Si tratta di una delle opere incompiute per eccellenza, il cosiddetto “cantiere della vergogna”, più volte interrotto negli ultimi quindici anni”, spiegano i sindacalisti.

Attualmente nel cantiere sulla SS131 NURAMINIS-SERRENTI sono impegnate solo poche unità sul fronte archeologico. Niente rispetto al potenziale occupazionale dell’opera.

“Ci rivolgiamo all’ANAS, che ha responsabilità precise di questa situazione inaccettabile, perché da anni non si riesce a portare a termine i lavori di questo tratto stradale”.

I sindacati aggiungono “E intanto i tanti lavoratori edili attendono a casa per colpe altrui. Di questo intendiamo chiedere conto anche al Governo Nazionale e alla Regione Sardegna che spesso latitano nel governo delle risorse messe in campo per garantire il completamento delle opere individuate quali strategiche. Se non si troverà una soluzione al problema organizzeremo delle proteste”.

Rassegna Significante

About Fabio Cadeddu

Fabio Cadeddu
Classe '97 e studente in Beni culturali, vivo tra Cagliari e il Medio Campidano. Da sempre amante di arte e storia, sono un appassionato di cinema, serie televisive, anime e manga. Nel tempo libero frequento un corso di teatro e mi piace viaggiare in Italia e nel mondo.

Controlla anche

scuola

Scuola, il dono del Cagliari: sul banco il diario dei rossoblù

Primo giorno di scuola, il diario dei rossoblù come dono del Cagliari ai mille bimbi …