Unica Radio App
analisi laboratorio virus

Potenziale vaccino SARS 2 con metodi computazionali

Pubblicato sugli Scientific Reports di Nature. Uno studio a cui ha partecipato l’Istituto per le applicazioni del calcolo del Cnr, in collaborazione con colleghi indiani e americani. Lo studio propone un vaccino per il Covid-19 sulla base di metodi bioinformatici combinati con la modellistica matematico-statistica. Tutto ciò ha permesso di trovare porzioni della molecola glicoproteina S del coronavirus, capaci di scatenare una risposta immunitaria stabile. La comunità scientifica, ha attivato numerosi laboratori di ricerca, in seguito allo scoppio della pandemia da coronavirus SARS -CoV-2, per comprendere le dinamiche del contagio.

Per trovare una cura efficace contro il Covid, fondamentali sono gli studi epidemiologici e quelli medici per capire la relazione tra agente patogeno e organismo ospite, termini complessi e di contenuto fortemente biologico.Comunque i dati tristi degli ultimi mesi, inducono gli studiosi a cercare immediatamente un vaccino per annientare la pandemia.

Un vaccino SARS 2 per dire no al covid

La qualità complessiva del vaccino progettato, validata in silico, e la simulazione della dinamica molecolare ne hanno confermato la stabilità. “Trovare porzioni della molecola glicoproteina S del coronavirus che risultino immunogeniche [….]. Inoltre gli studi di docking, ossia l’interazione chimico-fisica a livello molecolare, hanno rivelato interazioni stabili del vaccino. Infatti avviene un’interazione tra i recettori del sistema immunitario dell’organismo ospite”, prosegue il ricercatore. “L’efficienza del vaccino candidato per innescare una risposta immunitaria efficace, è stata valutata mediante il sistema di simulazione della risposta immunitaria C-IMMSIM, sviluppato da ricercatori del Cnr”.

I risultati del vaccino

“Lo studio dimostra, come le applicazioni di metodi in silico possano essere usate nell’ambito della fase preclinica del vaccine design con costi estremamente contenuti, in termini di tempo, denaro. Lasciando la valutazione della sicurezza alle fasi successive dello sviluppo del vaccino”, conclude il direttore dell’Istituto, Roberto Natalini.

Rassegna Significante

About Alessandro Podda

Alessandro Podda
Laureando in scienze della comunicazione presso la facoltà agli studi di Cagliari. Forte interesse per il giornalismo, spettacolo, musica e sport.

Controlla anche

Cura plasma

Plasma: l’annuncio di Trump. La Fda consente l’uso per curare i malati

“E’ una terapia potente”, dice il presidente, invitando i guariti dal virus a donare il …