Unica Radio App
Teatro lirico esterno progetto 3d virtuale

Lirico Cagliari: serata francese per “classicalparco”

Una serata “francese” a Cagliari con i grandi compositori Fauré, Ravel, Debussy. E ancora, a chiudere, “L’ apprendista stregone” di Dukas, poema sinfonico conosciuto in tutto il mondo grazie al celebre film di animazione “Fantasia”, prodotto da Walt Disney.

lirico stagione 2016 con respighi puccini e verdi 1 Lirico Cagliari: serata francese per "classicalparco"

Si ripropone il 31 luglio e l’1 agosto, sempre alle 21, con un affascinante programma musicale, “classicalparco”. La rassegna estiva pensata dal Lirico di Cagliari per il nuovo spazio all’aperto, l’Arena del Parco della Musica di piazza Amedeo Nazzari. Tutto nel pieno rispetto delle norme per il contenimento del Covid- 19.

Il terzo appuntamento


    Sul podio, per il terzo appuntamento, Giuseppe Finzi, dirige Coro e Orchestra del Lirico. Maestro del coro è Donato Sivo.
    Pugliese, apprezzato “direttore residente” della San Francisco Opera dal 2011 al 2015, nel 2017 diresse, con grande successo di pubblico e critica. La prima europea di La Ciociara di Marco Tutino al Teatro Lirico di Cagliari.
    Si parte dalle note di Gabriel Fauré con “Pavane” per coro e orchestra. Si prosegue con due brani di Ravel “Ma Mère l’Oye”, ispirata ai racconti di mamma Oca di Perrault e “Pavane pour une infante défunte”.

Atmosfere impressioniste con I tre “Nocturnes” di Claude Debussy. E infine musica e un pizzico di magia con “L’apprenti sorcier” di Paul Dukas e il rimando alla scena di Topolino con la scopa che ha acceso la “fantasia” di adulti e bambini.


    “Il programma riunisce alcuni dei più importanti compositori francesi di fine ‘800, legati l’uno all’altro da diversi elementi: Debussy e Dukas erano coetanei mentre Ravel, che è il più giovane, era stato allievo di Fauré – ha messo in luce Nicola Colabianchi, sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari- in un solo programma, che ritengo assai suggestivo, sono concentrati un’epoca, una tradizione musicale ma, soprattutto, un’atmosfera irripetibile”.

Rassegna Significante

About Isabella Cau

Isabella Cau
Ho ripreso l'Università nel 2017 dopo diverse esperienze lavorative. Studiando ho avuto modo di aprire nuovi orizzonti e ho riscoperto l'amore per i viaggi. Negli ultimi anni ho viaggiato tantissimo, ho girato circa 10 città diverse. Adoro Firenze e vado almeno una volta l'anno, è il mio posto felice. Amo i gatti, non potrei vivere senza di loro.

Controlla anche

matex

Matex: in Sardegna nasce la televisione di pubblica utilità

Si arricchisce la comunicazione in Sardegna: il 1 ottobre nascerà ufficialmente MATEX, una televisione di …