Unica Radio App
Formazione del personale scolastico riparte dal digitale

Formazione del personale scolastico riparte dal digitale

“Formare al Futuro”: Corsi per oltre 240mila docenti e 90mila fra ATA e dirigenti

Schermata 2020 07 22 alle 10.09.16 e1595405401413 1 Formazione del personale scolastico riparte dal digitale

Percorsi di formazione online e non solo: webinar, video sulle metodologie didattiche innovative e sull’utilizzo delle tecnologie nella didattica, ma anche nella gestione delle attività amministrative.

Obiettivo: valorizzare le esperienze maturate durante il lockdown e la chiusura delle scuole

Con il programma “Formare al Futuro”, la formazione del personale scolastico (docenti, ATA, dirigenti) riparte dal digitale. L’obiettivo è quello di capitalizzare e valorizzare le esperienze e le competenze maturate nei mesi di chiusura delle scuole, con la didattica e le attività lavorative a distanza. Questo però non è il solo scopo dell’attività: si vuole anche guardare al futuro e alla modernizzazione del sistema scolastico, anche sotto il profilo amministrativo.

Corsi di formazione: disponibili da questo mese fino a dicembre 2021

I percorsi di formazione sono partiti in questi giorni e andranno avanti per tutto il prossimo anno scolastico e fino a dicembre 2021. Ampio il catalogo dei percorsi dedicati agli insegnanti: intelligenza artificiale, uso di app e piattaforme di e-learning nella didattica, cittadinanza digitale. Questi sono solo alcuni esempi dei corsi disponibili già in questi giorni.

Future Labs: poli per l’innovazione

Nella fase iniziale delle attività, a cominciare già da questo mese di luglio, avranno un ruolo fondamentale i Future Labs. Si tratta dei poli per l’innovazione realizzati in 28 scuole statali in tutta Italia. Già durante i primi mesi dell’emergenza sanitaria hanno avuto grande importanza:  hanno infatti dato un forte contributo nella formazione di oltre 37mila docenti sul digitale e la didattica a distanza.

Future Labs: le 3 linee guida

Il piano di formazione dei Future Labs sarà impostato su tre linee guida:

  1. Messa a sistema delle competenze digitali dei docenti, con percorsi mirati e nell’ambito del quadro di riferimento europeo DigCompEDU;
  2. Potenziamento delle competenze digitali di dirigenti scolastici e figure di staff;
  3. Sostegno alla digitalizzazione delle amministrazioni scolastiche, con corsi per il personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario (ATA) e per i Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi (DSGA).

L’erogazione dei primi corsi si svolgerà tra luglio e settembre 2020.

Fase successiva: il ritorno a scuola

Con il ritorno a scuola, conclusa la fase “pilota”, i percorsi andranno avanti. Di fondamentale importanza saranno i fondi PON e i fondi nazionali per la scuola digitale, attivi da ottobre 2020 e fino a dicembre 2021. Il  programma di formazione è previsto per oltre 240mila docenti.  Per concludere, 90mila tra dirigenti scolastici e ATA saranno formati  in materia di transizione digitale e digitalizzazione dei processi (DS e ATA) e per la formazione amministrativo-contabile (ATA).

Formazione: i temi

I percorsi per il personale abbracceranno un ampio spettro di temi, tutti connessi con i processi innovativi nelle scuole: 

  • la leadership per l’innovazione digitale;
  • la tutela dei dati nella didattica digitale;
  • la gestione delle riunioni collegiali in videoconferenza;
  • la riorganizzazione del lavoro scolastico con l’utilizzo del digitale;
  • il cloud sharing nelle segreterie scolastiche.

Informazioni e iscrizione ai corsi

Per tutte le informazioni, le iscrizioni e i corsi disponibili:
https://www.futuraistruzione.it/formarealfuturo

Rassegna Significante

About Laura Sotgiu

Laura Sotgiu
A Ottobre 2016 mi sono iscritta alla facoltà di beni culturali e spettacolo di Cagliari. Ho tantissime passioni e l’unico modo che vedo possibile per conciliarle tutte è l’arte. La mia convinzione, infatti, è che attraverso l'arte si possa esprimere qualsiasi cosa. Amo disegnare fin da piccola. Da alcuni anni a questa parte mi sto dedicando alla rappresentazione di mie idee originali. Nel tempo libero mi piace suonare, cantare e scrivere. Scrivo canzoni, poesie, racconti brevi e i miei sogni notturni (ho diversi quadernini pieni di sogni). Suono diversi strumenti, principalmente la tastiera (sono autodidatta) e ho fatto parte di una band rock. Quando ne ho la possibilità studio canto moderno. A Ottobre 2016 ho iniziato a frequentare un corso di teatro. Ho lavorato su diversi set cinematografici.

Controlla anche

premio andrea parodi

Premio Andrea Parodi: dal 5 al 7 novembre a Cagliari

Cambio di data per il Premio Andrea Parodi di Cagliari, l’unico contest europeo riservato alla …