Unica Radio App
Arriva a Barumini la mostra inedita su Raffaello Sanzio, le opere uniche dell’artista al Centro Lilliu

Arriva a Barumini la mostra inedita su Raffaello Sanzio,

Le opere uniche dell’artista al Centro Lilliu

Le opere uniche di Raffaello in mostra inedita per la prima volta a Barumini, dall’8 agosto al 31 dicembre al Centro “G.Lilliu”“Raffaello_Princeps_ Immagini e Immaginario di Raffaello Sanzio” Barumini, 23 luglio 2020. Segni, immagini, proiezioni, contenuti e suggestioni visive che immergono nell’ immaginario del celebre artista Raffaello, estraendone alcuni aspetti essenziali, difficilmente divulgabili per vie tradizionali. È il cuore della mostra multimediale: “Raffaello _Princeps_ Immagini e Immaginario di Raffaello Sanzio”, che inaugura il prossimo sabato 8 agosto a Barumini.

La mostra, organizzata e fortemente voluta dalla Fondazione Barumini sistema cultura. Sarà allestita sino al 31 dicembre al Centro di Promozione e Comunicazione “G.Lilliu”. La mostra è inserita nell’ambito delle celebrazioni per l’anniversario dei 500 anni della morte del pittore Raffaello Sanzio. 

Quando l’arte continua vivere nonostante le difficoltà

Nonostante il momento di grave difficoltà, la Fondazione e il comune di Barumini, in collaborazione con le Gallerie Nazionali delle Marche Palazzo Ducale, l’Accademia delle Belle Arti di Sassari e l’Archivio del Cinema d’Impresa (Ivrea)- Centro sperimentale di cinematografia, hanno voluto mantenere viva la propria offerta culturale con un sforzo importante che vuole mettere a disposizione dei turisti, dei sardi ma soprattutto di tutti gli studenti della Sardegna, un evento fatto di contenuti e tecnologie per l’approfondimento didattico LILLIU E BISACCIA.

L’omaggio ad un grande artista

“L’incontro e la collaborazione fra istituzioni, in sinergia con le associazioni che gravitano intorno al mondo di Raffaello, ha permesso di ottenere dei risultati importanti – dice il sindaco di Barumini e presidente della Fondazione, Emanuele Lilliu. Una stagione particolare dalla cui fragilità possono nascere nuove sfide, come la nostra. Abbiamo voluto omaggiare Raffaello attraverso metodologie innovative che mettono in totale sicurezza i nostri visitatori, senza che venga meno l’emozione che il genio dell’arte rinascimentale ci ha voluto trasmettere, in cui lo spazio e il tempo, dimensioni eterne dell’anima, si manifestano nelle opere realizzate dall’artista”. 

“La bellissima iniziativa alla quale abbiamo partecipato grazie al coinvolgimento dell’amministrazione  comunale di Barumini e della Fondazione, è  un evento che si inserisce a pieno titolo nella scelta dell’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari di essere presente direttamente nel ricchissimo territorio della Sardegna – dice Antonio Bisaccia, direttore dell’accademia – l’argomento ci interessa particolarmente perché proprio in quei secoli si gioca la nascita delle Accademie e la sua articolazione rispetto alle discipline a essa più vicine.

Per corpo docente e allievi è un’ulteriore occasione di dialogo con la cultura territoriale dell’isola rappresentata da un luogo di eccezionale vivacità culturale e pregio, sede di un’eccellenza archeologica e sito Unesco come il complesso di Su Nuraxi, che ha potuto con naturalità interfacciarsi con i grandi temi artistici nazionali”. 

La mostra

La mostra diretta da Sebastiano Deva, con la consulenza scientifica di Monica Alderotti è un viaggio nelle opere dell’artista riprodotte in scala 1:1 con tecnologie all’avanguardia. Un percorso che si apre su una vera e propria piazza di 100 metri quadrati, in cui lo spettatore è immerso nei segni più arcani dell’opera pittorica di Raffaello e delle sue vicende biografiche. Tra le sale è possibile ammirare le opere: San Sebastiano, Visione di Ezechiele, ritratto di Agnolo Doni, la Fornarina. In versione digitale: La Muta, per gentile concessione delle Galleria Nazionale delle Marche, Palazzo Ducale di Urbino.

Negli spazi del Centro Lilliu, il percorso continua con l’installazione ambientale a cura dell’Accademia di Belle Arti di Sassari. Un ambiente dedicato alla composizione e alla ricostruzione di come poteva essere lo studio di un artista del ‘500. Il viaggio emozionale è punteggiato anche da video immersivi ed esperienze interattive. Si opereranno degli approfondimenti sui temi i più importanti riguardanti l’opera del grande artista, ma in totale sicurezza per le norme vigenti anti Covid-19.  

Info Mostra

Il Costo del biglietto è di euro 7,00. Acquistando il ticket per visitare l’area archeologica di ‘Su Nuraxi’ e il Polo Museale di Casa Zapata, l’ingresso alla mostra sarà gratuito. L’ingresso è gratuito, invece, per i bambini fino ai 6 anni, visitatori disabili e accompagnatore. La mostra è visitabile tutti i giorni della settimana. Per info su orari e prenotazioni: Centro di Promozione e Comunicazione “Giovanni Lilliu” (Via  Su Nuraxi – Barumini) Tel.+39 070 9361041; Area Archeologica “Su Nuraxi” Tel.+ 39 070 9368128.

Rassegna Significante

About Alessandro Podda

Alessandro Podda
Laureando in scienze della comunicazione presso la facoltà agli studi di Cagliari. Forte interesse per il giornalismo, spettacolo, musica e sport.

Controlla anche

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa presa a Budelli

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa presa a Budelli

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa che il padre, scomparso recentemente, aveva preso a …