Unica Radio App
Sardegna turismo mare

SardegnAperta, la nuova campagna rivolta al turismo

Una campagna di comunicazione in lingua sarda, no profit, e dal basso

Sardegna, 18 Giugno 2020

Nasce in Sardegna una nuova e innovativa campagna di comunicazione che, grazie agli strumenti digitali, vuole raccontare dal basso e in maniera no-profit, la nostra isola in tutta la sua unicità attraverso quegli aspetti che la rendono per tradizione, vocazione e natura una destinazione accogliente, sicura e ospitale da sempre.

La scelta della lingua sarda, che va ad integrare la traduzione della campagna in inglese, francese, tedesco, spagnolo, ungherese, rumeno, danese, russo, azero e giapponese, è una scelta ponderata che unisce, alla modernità del messaggio di SardegnAperta, un tassello nella creazione di un prodotto turistico realmente identitario fatto di comunità, di appartenenza, sentire comune, cultura e patrimonio materiale ed immateriale, paesaggio, sapori e lingua comune appunto.

Le immagini scelte, evocative di un Sardegna accogliente, aperta e più in generale, anche dopo la dura esperienza del lockdown, positiva, sono accompagnate da testi brevi ed efficaci che in maniera leggera ed ironica riportano a temi e argomenti spesso associati al Covid19 come le maschere, la sicurezza, il distanziamento sociale e cosi via.

Secondo Paolo Iabichino, uno dei massimi esperti di pubblicità in Italia e in Europa, la comunicazione di #SardegnAperta “sta dando un modello narrativo che risolve molte questioni anche post Covid, stabilisce una direttrice, disegna delle traiettorie che in qualche modo devono diventare ispirazione anche per future campagne promozionali”.

Anche le grafiche in lingua sarda, cosi come le altre, potranno essere richieste e personalizzate gratuitamente da enti, imprese, associazioni, che potranno personalizzarle con il loro logo e promuoverle principalmente on line ma non solo. Tante sono le aziende che hanno già iniziato ad usare le immagini personalizzate e Santa Teresa Gallura che è il primo comune che ha ufficialmente aderito al progetto, ma tanti altri sono in procinto di farlo dando dimostrazione concreta di abbattimento di atavici campanilismi in favore di una Più accogliente, più sicura e ospitale di sempre.

La promozione congiunta della destinazione Sardegna, che oggi, più che mai, ha bisogno di sforzi comuni e promozione costante. L’iniziativa nasce dall’intuizione di tre professionisti legati al mondo del turismo e della comunicazione (Tiziana Tirelli, Giovanni Murgia e Gianluigi Tiddia). SardegnAperta è una campagna di comunicazione dal basso e no profit, dal forte impatto mediatico che racconterà la Sardegna con la finalità di rassicurare i potenziali turisti e convincerli a prenotare in tutta sicurezza la loro vacanza sull’isola. Una campagna gratuita e collaborativa che chiama a raccolta gli operatori, i cittadini e le istituzioni per proporre una narrazione collettiva, positiva e sincera della Destinazione Sardegna con la finalità di intercettare quei flussi ancora indecisi sulla meta delle loro vacanze.

#SardegnAperta in sintesi Cosa è #SardegnAperta?

Il progetto SardegnAperta è un’iniziativa no-profit che si fonda sulla condivisione sui social dei materiali di comunicazione appositamente predisposti volti a promuovere un’idea positiva e di apertura della Sardegna per la prossima stagione turistica.

Fondamentale per la sua riuscita è la condivisione e la partecipazione di più persone siano esse operatori turistici nell’accezione più ampia o pubbliche amministrazioni.

Come funziona #SardegnAperta ?

Le grafiche prodotte da SardegnAperta, i testi e le traduzioni, sono a disposizione gratuitamente di chiunque faccia un uso coerente e corretto delle stesse (nel rispetto del manuale di utilizzo) ovvero per la promozione della destinazione Sardegna, dei suoi patrimoni, delle sue eccellenze.

Gli operatori turistici ed economici, enti, associazioni e istituzioni che volessero inserire il loro logo nel materiale promozionale prodotto da SardegnAperta possono farlo gratuitamente inviando una mail di richiesta del materiale personalizzabile a [email protected] gmail.com;

Chi volesse contribuire mettendo a disposizione un proprio talento (videomaker, contenent creator, fotografi, traduttori, digital maker, divulgatori etc) può inviare la propria disponibilità a [email protected] comunicando in quale modalità e per quale specializzazione desidera mettersi a disposizione.

#SardegnAperta vuole quindi ispirare un messaggio comune che partendo dal basso riesca a raccontare la straordinaria umanità e indimenticabile esperienza che la Sardegna rappresenta nel turismo mondiale.

La #SardegnAperta è, in quest’ottica sarà sinonimo di affidabilità, accoglienza, ospitalità e sicurezza per fare della prossima vacanza la migliore e più sicura vacanza di sempre. Più accogliente, più sicura e ospitale di sempre.

La creatività della campagna della Sardegna è sempre stata un luogo sicuro ed accogliente per le vacanze. Oggi più che mai, grazie al contenimento dei casi Covid e alla responsabilità di cittadini, operatori ed addetti del turismo. Il messaggio che deve passare è quello semplice e diretto della “positività”, resa ancora più sicura di prima dalla consapevolezza del momento.

La campagna apre con il teaser “La Sardegna è Aperta. Da Sempre.” nel quale un ragazzo e una ragazza con un sorriso ribadiscono il concetto di un’isola ospitale e sicura. Quindi a seguire una serie di immagini iconiche in versione multilingua che rimandano ai valori e alla peculiarità turistiche della Sardegna, accompagnate da dei claim che strizzano l’occhio alla situazione contingente con un pizzico di understatement ma che comunicano tutti la stessa cosa: la Sardegna è aperta e sicura.

Rassegna Significante

About Markitto

Markitto
Marco Melis, in arte Markitto, nato a Cagliari il 4 maggio 1992. Studente di Beni culturali e spettacolo. Dj a 360 gradi da più di dieci anni, con un unico amore, passione e stile di vita: la Musica.

Controlla anche

Paolo Postiglione, imprenditore della Wiener Haus di Quartucciu, è pronto a ripartire

Quartucciu. Wiener Haus, “Pronti ad accogliere giovani e famiglie”

La scommessa del direttore Paolo Postiglione dopo l’emergenza Covid-19     Quartucciu. A causa dell’emergenza …