Unica Radio App
centro lilliu

Dal 3 giugno Barumini riabbraccia i visitatori.

Riaprono: il sito dell’Unesco Su Nuraxi, Casa Zapata e del Centro di Comunicazione e Promozione del Patrimonio Culturale Giovanni Lilliu

Barumini riabbraccia i suoi visitatori. Dopo la lunga chiusura imposta dalle disposizioni del Governo per il contenimento della pandemia da Covid-19, riaprono mercoledì 3 giugno ai turisti le porte del sito Unesco Su Nuraxi, della splendida villa Casa Zapata e del Centro di Comunicazione e Promozione del Patrimonio Culturale Giovanni Lilliu. Una giornata tanto attesa dalla Fondazione Barumini sistema cultura.

Tanti i turisti che per tutto l’anno normalmente accorrono a Barumini per visitare le sue bellezze e per tutto il territorio che sta tornando alla normalità. Per permettere la massima fruizione dei siti in piena sicurezza, sono state attivate tutte le idonee procedure per il rispetto delle distanze, per la protezione individuale e per il controllo degli ingressi. I siti resteranno aperti, tutti i giorni, dalle ore 9 alle 20 (ultima visita guidata con partenza alle 19).

Parole del presidente della fondazione

“Sono stati mesi drammatici per tutte le nostre comunità colpite duramente dagli effetti della pandemia. Ma il periodo più difficile, fortunatamente, è alle spalle. – sottolinea il sindaco e presidente della Fondazione Barumini sistema Cultura, Emanuele Lilliu. – Ora si riparte con nuove speranze e con una ancora più forte voglia di godere tutti insieme delle bellezze che può offrire il nostro territorio. In queste settimane abbiamo operato per essere pronti in questo importante momento e la riapertura di tutti i siti di Barumini sarà, per questo, all’insegna della piena sicurezza per tutti i visitatori.

Adesso si continuerà a lavorare per riprendere il lavoro proficuo che la Fondazione Barumini Sistema Cultura ha messo in campo fino all’arrivo della pandemia. Questo lavoro ha permesso a tutto il territorio di crescere e raggiungere numeri da record di turisti nei nostri splendidi siti. Sono certo che, in piena condivisione con la Regione, si possa quanto prima permettere di riattivare i normali flussi turistici, in piena sicurezza”.

Concetto ribadito dal segretario generale della Fondazione Tonino Chironi. “Abbiamo lavorato duramente in questi mesi per riaprire garantendo la piena sicurezza per turisti e personale. Un grande sforzo dalla Fondazione attraverso investimenti importanti, nell’ottica di una sempre migliore accoglienza e organizzazione”.

Novità in arrivo

Intanto prosegue anche il percorso di promozione della Fondazione Barumini e l’organizzazione di importanti eventi. Sono previsti nei prossimi mesi, a cominciare dall’imperdibile mostra dedicata al grande Raffaello, con uno speciale allestimento previsto nei locali del Centro Lilliu. Ma per tutta l’estate sono attese tante altre novità come la visita notturna al sito Unesco di Su Nuraxi. Si potranno ammirarne le sue bellezze in una veste del tutto inedita. Questo grazie al completamento dei lavori che hanno previsto l’installazione del nuovo impianto di illuminazione. Inoltre sono state anche l’abbattute le barriere architettoniche e finalmente attivo anche il nuovo sistema di videosorveglianza.
Altro lavoro molto importante, il rifacimento dello scivolo d’ingresso all’area archeologica con la messa a punto delle scale con i gradini antiscivolo.

 
Rassegna Significante

About Naika

Naika
Studio beni culturali e spettacolo, nata e cresciuta in Sardegna ma attualmente abito a Roma. Le mie più grandi passioni sono la recitazione, la musica e gli animali. Mi piace tanto viaggiare, vedere e imparare cose nuove.

Controlla anche

Mario Biondi

Ulisse di Joyce, dopo 60 anni arriva la nuova traduzione

Romanzo in cui i pensieri del protagonista scorrono in assoluta libertà. Mario Biondi: traduzione in …