Unica Radio App
on line esami

Esami: gli studenti vanno meglio in quelli online

Un modo rivoluzionario di svolgere le prove che  ha creato qualche perplessità in docenti e esaminandi

 

“Gli esami online sono una forzatura, ragione per la quale temevamo che andasse peggio, a dirlo è Tiziana Pascucci, Prorettrice  dell’Università Sapienza di Roma, in un’intervista all’Agi“.

“Normalmente le università telematiche non fanno gli esami a distanza- afferma la Prorettrice-, l’emergenza coronavirus ha costretto tutti a sperimentare nuove soluzioni, per non interrompere l’offerta didattica dell’anno in corso”. 

“Nel caso degli esami orali chiediamo agli studenti di utilizzare due dispositivi- specifica-, la webcam del computer per svolgere la prova e uno smartphone che inquadri l’ambiente attorno allo studente, così che non abbia a portata di sguardo materiali non concessi durante lo svolgimento.

“Per gli scritti abbiamo fatto delle simulazioni che hanno coinvolto sia i docenti che gli studenti- spiega-, sperimentato gli strumenti e simulato prove d’esame per mettere tutti in condizione di conoscere la piattaforma scelta”. 

Per lo svolgimento non trovo che ci sia un livello differente di difficoltà, rispetto a quello tradizionale, perché le modalità sono simili- commenta la Pascucci-, chi era abituato ai test a crocette con scelta multipla, per esempio, ha continuato a proporre le stesse modalità”.

Feedback studenti e docenti

“All’inizio c’è stata agitazione dovuta soprattutto dal timore di non avere la disponibilità di strumenti e dispositivi idonei ad affrontare gli esami online-conclude-, col ritorno in aula, abbiamo notato, in alcuni studenti, un calo di entusiasmo. Per quanto riguarda i docenti  gli esami online sono una grande fonte di stress: il timore è ad esempio che salti la connessione internet. Se questo dovesse accadere, è previsto l’annullamento della prova per l’intera classe, per questa ragione, in ognuna di queste devono esserci due sorveglianti”. 

Rassegna Significante

About Isabella Murgia

Isabella Murgia
Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

pride sabato 27

Sardegna Pride si farà sabato 27 giugno. Sarà una edizione online.

L’evento LGBT sbarca online. Il Sardegna Pride si farà in una versione digitale. L’appello degli …