Unica Radio Skill Alexa
Mercato Yulin in Cina

Svolta alimentare in Cina: chiudono i mercati di cani e gatti

Svolta storica in Cina: per la prima volta, potrebbero chiudere i mercati alimentari di cani e gatti.

Il consumo della carne di cani e gatti nel Paese diventa sempre meno accettata.

L’associazione americana Humane Society International, che si batte per la tutela degli animali, ha stimato che si uccidano 10 milioni di cani ogni anno in Cina per la carne.

Più volte esperti e organismi dell’Onu avevano messo sotto accusa i cosiddetti ‘wet market’. Qui, si commerciano e si vendono anche animali selvatici vivi, oltretutto in pessime condizioni igieniche. Del resto l’origine dello stesso virus Covid-19 sarebbe partito dal mercato di Wuhan, trasmesso da pipistrelli o dal pangolino all’uomo.

Il testo, diffuso dal ministero dell’Agricoltura e degli Affari rurali rappresenta comunque una svolta.

Tra i punti del testo viene specificato anche il termine “bestiame” ovvero animali addomesticati e che si riproducono per lungo tempo per ottenere prodotti come carne, uova e pelliccia oppure per fini medicinali e militari. “Per quanto riguarda i cani sono specializzati per diventare animali da compagnia e a livello internazionale non sono considerati bestiame.

A febbraio il Comitato permanente dell’assemblea legislativa ha infatti emanato un bando d’urgenza su commercio e consumo di carne di animali selvatici per i legami sospetti con l’origine e la diffusione del coronavirus.

Rassegna Significante

About Chiara Dagostini

Chiara Dagostini
Studio all'Università degli Studi di Cagliari, e frequento il corso di laurea di Scienze della Comunicazione. Amo la musica e l'arte, ma anche la scrittura, mi ha sempre affascinata. Anche grazie al mio corso di studi, ho capito quanto è importante per me riuscire ad esprimere il mio pensiero e le mie idee, ma, forse ancor più importante e fondamentale, è saper ascoltare gli altri.

Controlla anche

farnesina

Farnesina per le imprese: la tutela delle IG

Centinaia di prodotti agroalimentari europei IG saranno tutelati da un accordo da poco sottoscritto tra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *