Unica Radio Skill Alexa
Lateral Blast
Lateral Blast

Le interviste in quarantena: i Lateral Blast presentano il singolo “L’altalena”

Le interviste in quarantena: i Lateral Blast presentano il singolo “L’altalena”

 
Play/Pause Episode
00:00 / 33:59
Rewind 30 Seconds
1X

Rosa Zumpano, voce dei Lateral Blast, ha presentato in diretta Instagram su Unica Radio il nuovo brano della band 

Dopo una pausa di quattro anni, i Lateral Blast pubblicano un nuovo intenso singolo dedicato alla Terra, un omaggio all’uomo e al senso della vita, intitolato “L’altalena”. Appoggiati alle nostre emozioni, oscilliamo tra razionalità e istinto, limiti fisici e immortalità dei sentimenti. L’esistenza è una danza, estrema e vitale, naturale e spirituale, tra i pianeti del nostro sistema solare interiore.

I Lateral Blast sono una rock band di Roma. Il loro “cantautorato prog” affonda le radici nella tradizione progressive rock, per incontrare toni più moderni e cantautorali, attraverso una ricerca sonora che mira all’avanguardia.

Tra il 2014 e il 2016 hanno pubblicato due dischi, “I am free” e “La luna nel pozzo”. “La luna nel pozzo”, in particolare, è stato recensito e segnalato in Italia, negli Stati Uniti, in Scandinavia, in Germania, in Olanda, in Inghilterra e in Giappone ed è entrato perfino nel catalogo del Garden Shed, un noto negozio di dischi di Tokyo.

I Lateral Blast parlano del nuovo singolo: “L’altalena” è una filastrocca, una metafora della vita. Racconta delle sue numerose contraddizioni e di quanto vivere non sia altro che iniziare una danza infinita tra razionalità ed emozioni, accettando i propri limiti terreni e comprendendo a fondo la propria natura, senza pretendere l’infallibilità. E questa danza, a volte, ci trascina nel caos più sfrenato.

BIOGRAFIA

I Lateral Blast sono una rock band di Roma. Il loro “cantautorato prog” affonda le radici nella tradizione progressive rock, per incontrare toni più moderni e cantautorali, attraverso una ricerca sonora che mira all’avanguardia. Il nome della band, letteralmente “eruzione laterale”, ricalca perfettamente l’indole sperimentale ed esplosiva del progetto.

I Lateral Blast hanno già all’attivo due album, “I am free” (2014) e “La luna nel pozzo” (2016). In copertina, i quadri del pittore bolognese Vito Giarrizzo, scelti come manifesto dell’amore del gruppo per l’arte a tutto tondo.

All’uscita de “La luna nel pozzo” sono seguiti articoli e segnalazioni in Italia, negli Stati Uniti, in Scandinavia, in Germania, in Olanda, in Inghilterra e in Giappone. Il disco è stato inserito nel catalogo del Garden Shed, un noto negozio di dischi di Tokyo, che ha esaurito più volte le copie ordinate e ha iscritto la band nella propria classifica di qualità per alcune settimane.

Il 14 aprile 2016 è uscito il videoclip del singolo “Io Voglio Volare”, che ha anticipato l’uscita del secondo disco. Protagonista l’attore e commediografo Pietro De Silva.

Al centro della storia dei Lateral Blast l’esibizione live, anche su importanti palchi, come l’Auditorium Parco della Musica di Roma, l’Umbria Folk Festival e il Lange Tafel Festival di Dachau (insieme alla Big Band Dachau). I Lateral Blast sono al lavoro su un nuovo concept album dedicato ai pianeti del sistema solare, ricco di riferimenti astronomici e mitologici. In copertina, un dipinto di Vito Giarrizzo realizzato per l’occasione.

La band è composta da Rosa Zumpano, Leonardo Angelucci, Matteo Troiani, Antonello D’Angeli, Alessandro Ippoliti e Tommaso Guerrieri.

Passaggi d'autore

About Luca Piras

Luca Piras
Nato a Guspini e allevato con musica e birra artigianale. Dopo le scorribande nei palchi sardi come tastierista, si dedica al mondo radiofonico dal 2015. Baffi e occhiali sono il suo marchio di fabbrica e dove c'è la musica probabilmente c'è anche Luca Piras. Attualmente vive a Roma dove ha collaborato con Mediaset e scrive come blogger per HuffPost Italia.

Controlla anche

creatività a scuola

Un incontro online per la promozione della creatività a scuola

L’Indire organizza il webinar La promozione dei temi della creatività nelle scuole con il contributo del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *