Unica Radio App
Una vista dell'azienda Siddùra

Gallura, Siddùra: tour virtuali in vigna e in cantina

L’azienda “Siddùra” apre ai visitatori online per l’emergenza Coronavirus. Si potrà visitare la vigna e la cantina direttamente da casa

Siddùra“, un’azienda gallurese di Luogosanto, aprirà le porte anche online. L’azienda ha deciso di creare una visita virtuale, che si chiamerà “Benvenuti a Siddùra“. Nel tour virtuale sarà possibile osservare con cura i campi dell’azienda, le tecniche di coltivazione, oppure anche la degustazione dei vini in cantina.

Il tour verrà trasmesso in diretta su Facebook martedì 14 aprile, alle ore 15:30.
L’iniziativa social ha come obiettivo quello di mantenere vivo il rapporto con i clienti.
Per far questo, è stato organizzato un percorso tra i filari, per poi gustare, seduti davanti al computer, un calice di rosso o bianco Siddùra.
Con l’emergenza Coronavirus e le distanze imposte dai vari decreti, la gente è obbligata a restare a casa. Questo, però, non ha scoraggiato l’azienda: la cantina aprirà “i cancelli” della cantina, accogliendo i visitatori virtuali con la stessa formula che usa nella realtà.

La gita che è diventata virtuale

A causa del Coronavirus sono saltati i piani dell’azienda; questa, infatti, aveva in mente di realizzare una gita per Pasquetta. Così, la gita si è trasferita online.
Nonostante non si possa vedere fisicamente nel luogo la cantina e le varie meraviglie dell’azienda, ci sarà comunque l’opportunità di vivere un’esperienza indimenticabile partecipando al tour viruale.
Ci sarà la possibilità di visitare i campi, di conoscere le tecniche di coltivazione; poi si passerà alla cantina, dove l’uva si trasforma in vino, mostrando le tecniche di lavorazione; si visiterà lo stazzo con vista panoramica sulla tenuta; infine, ci sarà la degustazione dei vini.
Dalla prossima settimana partirà, sui canali social dell’azienda, un ciclo di appuntamenti a tema per svelare i segreti della vita di un vinificatore.

Si vedranno anche tante altre cose durante la gita: il funzionamento della stazione meteo; il sistema tecnologico denominato “Piante che parlano”; si potrà seguire la piantumazione; scoprire come funziona il Plc.
Infine, si scoprirà in che modo si degusta un vino, qual è la sua temperatura ideale, e verranno descritte le caratteristiche uniche dei prodotti della cantina. Sarà una buona occasione anche per conoscere la storia di Siddùra.

“Continuiamo a curare le piante nei campi, gestiamo la comunicazione sui social, mandiamo avanti la pianificazione marketing e lavoriamo di più sulla vendita del prodotto on line – spiega il direttore generale di Siddùra, Massimo Ruggero – abbiamo una responsabilità verso i nostri consumatori, i collaboratori e anche nei confronti delle piante, della nostra terra”.

Rassegna Significante

About Alberto Pitzalis

Alberto Pitzalis
Nato nel 1999 a Cagliari. Diplomato al liceo linguistico "De Sanctis-Deledda". Appassionato di cinema da qualche anno e di videogiochi fin da piccolo. Il tennis è il mio sport preferito e lo seguo costantemente dal 2014.

Controlla anche

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa presa a Budelli

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa presa a Budelli

Dopo 42 anni restituisce la sabbia rosa che il padre, scomparso recentemente, aveva preso a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *