Unica Radio App
contagi

Coronavirus, quando le Regioni avranno “Zero Nuovi Contagi”

Secondo quanto stima l’Osservatorio nazionale sulla salute in un rapporto la fine dell’emergenza coronavirus in Italia, con zero nuovi Contagi rilevati, potrebbe avere tempistiche diverse a seconda delle Regioni più o meno esposte all’epidemia.

In Lombardia e Marche l’assenza di nuovi casi si potrà verificare non prima di fine giugno. Mentre Basilicata e Umbria sarebbero le prime a raggiungere gli “zero nuovi Contagi” (il 21 aprile).

In Emilia-Romagna e Toscana il “traguardo” non si dovrebbe raggiungere non prima della fine di maggio. Nel Lazio potrebbe avvenire il 12 maggio. Nelle altre Regioni l’azzeramento dei contagi potrebbe avvenire tra la terza settimana di aprile e la prima settimana di maggio. Lo studio è coordinato dal direttore dell’Osservatorio, Walter Ricciardi, e da Alessandro Solipaca, direttore scientifico dell`Osservatorio.

contagi

Le proiezioni tengono conto dei provvedimenti di lockdown introdotti dai decreti governativi. Eventuali misure di allentamento dell’isolamento, con riaperture delle attività e della circolazione di persone a partire da oggi, renderebbero le proiezioni non più verosimili. Infine, si sottolinea che la precisione delle proiezioni è legata alla corretta rilevazione dei nuovi contagi.

È infatti noto che questi possono essere sottostimati a causa dei contagiati asintomatici e del numero di tamponi effettuati.

Con il DPCM 1 aprile 2020, tutte le misure per contrastare il diffondersi del contagio da coronavirus sono state prorogate fino al 13 aprile 2020. Il decreto entrato in vigore il 4 aprile e sospende anche le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo.

Il Governo ha poi emanato con il Dpcm 22 marzo 2020 nuove ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale. Il provvedimento prevede la chiusura delle attività produttive non essenziali o strategiche. Restano aperti alimentari, farmacie, negozi di generi di prima necessità e i servizi essenziali. Le stesse disposizioni si applicano, cumulativamente al Dpcm 11 marzo 2020 nonché a quelle previste dall’ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020 i cui termini di efficacia, già fissati al 25 marzo 2020, sono entrambi prorogati al 3 aprile 2020.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

sardegna test

In Sardegna da oggi è in vigore l’ordinanza Solinas

Coronavirus: i Test d’ingresso verranno rimborsati dalla Regione Sardegna Entra in vigore da oggi l’ordinanza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *