Unica Radio Skill Alexa
Monica Corimbi

A Neoneli le favole di Gianni Rodari al telefono con l’attrice Monica Corimbi

A Neoneli (OR) le favole di Gianni Rodari al telefono con l’attrice Monica Corimbi della compagnia Bocheteatro.

Nuova iniziativa del Comune di Neoneli (OR) dedicata ai suoi cittadini più giovani e alle loro famiglie in questo momento di quarantena: dopo il recente intervento per la didattica a distanza a favore degli studenti di ogni ordine e grado residenti nel paese nel Barigadu – con l’acquisto di tablet e ricariche per la connessione internet – l’amministrazione guidata dal sindaco Salvatore Cau, in collaborazione con la compagnia Bocheteatro di Nuoro, promuove adesso un progetto di letture telefoniche per i bambini e le loro famiglie. “L’Officina della fantastica. Favole al telefono”, questo il titolo, è l’adattamento di uno spettacolo-gioco che avrebbe dovuto debuttare a Nuoro nell’ambito dei festeggiamenti per il centenario della nascita di Gianni Rodari. Chiusi teatri e biblioteche a causa del Coronavirus, il progetto viaggia ora lungo i cavi telefonici: protagonista la sua ideatrice, Monica Corimbi, attrice e responsabile del settore ragazzi della compagnia Bocheteatro, impegnata in un’originale lettura interattiva di pagine tratte dal vasto repertorio del grande scrittore per l’infanzia scomparso giusto quarant’anni fa, il 14 aprile 1980.

Al telefono con Monica Corimbi, i bambini scelgono le storie che vogliono ascoltare, con cui giocare e da trasformare insieme all’attrice con tecniche e strumenti ispirati alla “Grammatica della fantasia”, il saggio di Rodari che, come dichiara il sottotitolo, è una “introduzione all’arte di inventare storie”: non un ascolto passivo, dunque, ma una lettura all’insegna del coinvolgimento e del gioco.

Già attivato a Nuoro, il progetto “L’Officina della fantastica. Favole al telefono” approda ora a Neoneli tra le iniziative preparatorie della prossima edizione di Licanìas, il festival letterario promosso dall’amministrazione comunale del piccolo borgo del Barigadu; un’edizione da tempo prevista in calendario dal 4 al 6 giugno, compatibilmente con l’evolversi della situazione Coronavirus. “In un periodo particolare come quello che stiamo vivendo”, sottolinea il sindaco Salvatore Cau, “vogliamo creare delle piccole situazioni di sollievo ai bambini e alle loro famiglie, con un progetto di lettura legato al festival Licanìas, e allo stesso tempo diamo un’opportunità di lavoro a un’istituzione teatrale, la compagnia Bocheteatro, presidio culturale di grande importanza per la nostra società”.

Rivolta a bambini di tutte le età, ogni lettura dura tra i quindici e i venti minuti; per prenotarsi, i genitori interessati possono chiamare il Comune di Neoneli al numero 078367747 in orari di ufficio.

 
Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Un bambino che lavora da casa

Nasce “Spaesi”, un laboratorio di geografia fantastica

Spaesi, nato da un’idea del gruppo “Indire”, prende spunto da la “Grammatica della Fantasia” di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *