Unica Radio App
Una foto di Ugo Cappellacci

Nasce gruppo per produzione mascherine in Sardegna

Creato un gruppo di esperti per supportare le aziende che intendono attivarsi per la produzione di mascherine da fornire agli operatori sanitari

Una squadra di esperti per la produzione di mascherine da fornire agli operatori sanitari impegnati ogni giorno in prima linea nella lotta al Coronavirus.

Il responsabile della formazione di questa “task force” è il deputato sardo di Forza Italia, Ugo Cappellacci, che aveva lanciato un appello su Facebook.

Cappellacci la definisce come un’unità volontaria che è formata da commercialisti, ingegneri esperti di processi industriali e manager.

Queste figure, secondo l’ex governatore, possono dare un supporto amministrativo, tecnico e finanziario per iniziare la produzione.

In questo momento, dice, “il sistema sanitario sardo ha necessità di 150 mila mascherine ogni settimana, la protezione civile nazionale avrebbe dovuto trasmetterne 50 mila, che vanno suddivise anche con le forze dell’ordine”.

La volontà di produrle c’è, chiarisce Cappellacci. Dichiara, infatti, che tante aziende tessili, tappezzerie e sartorie hanno dato la disponibilità. Hanno bisogno però, di istruzioni precise su come agire concretamente.

In questo modo il gruppo di Cappellacci diventa importante.
Spiega l’ex governatore: “Ci mettiamo a disposizione a titolo assolutamente gratuito per affrontare insieme problemi certificazione semplificati da decreto, aspetti finanziari e su quelli del processo per arrivare al prodotto finale e al reperimento del materiale”.

Rassegna Significante

About Alberto Pitzalis

Alberto Pitzalis
Nato nel 1999 a Cagliari. Diplomato al liceo linguistico "De Sanctis-Deledda". Appassionato di cinema da qualche anno e di videogiochi fin da piccolo. Il tennis è il mio sport preferito e lo seguo costantemente dal 2014.

Controlla anche

Brusaferro-Intervento necessario per rallentare il Covid

Brusaferro-Intervento necessario per rallentare il Covid

ROMA (ITALPRESS) – “Un intervento ora è necessario per appiattire la curva dei contagi che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *