Unica Radio App
Uscita necessità causa virus

Perché “sociale” è il futuro del Trading digitale

Viviamo in una società digitale. Una società in cui i social media e le interazioni digitali sono più importanti che mai.

Il numero di account su Facebook ha superato i due miliardi, Instagram ha assunto il ruolo di uno dei principali spazi di marketing per i consumatori, e Linkedin come piattaforma pro. Dieci anni fa, queste piattaforme non significavano nulla in confronto ai ruoli definitivi che svolgono nel mondo di oggi. Sì, molte questioni etiche devono ancora essere affrontate in relazione alla natura onnipresente di queste piattaforme; sia nel contesto dei loro modelli di reddito (pubblicità altamente mirata), sia nel contesto della protezione dei dati e del rispetto del GDPR. 
In ogni caso, sia che particolari piattaforme come Facebook, Instagram e Linkedin scompaiano o continuino a svilupparsi per molti anni a venire (cosa che molto probabilmente faranno), è il comportamento che hanno creato che è diventato una parte fondamentale e integrante della nostra società.

Commercio sociale 

Sempre più persone stanno iniziando a fare trading su Etoro, IqOption, o 24Option qui presentate. Queste piattaforme offrono servizi di copy trading per tracciare e duplicare le transazioni degli investitori di talento.Tuttavia, quando si considerano le piattaforme di trading in particolare, la maggior parte di esse ha inevitabilmente sia utenti inesperti che avanzati o esperti, ma c’è poco o nessun impegno tra questi utenti, soprattutto all’interno di una piattaforma stessa.
Potrebbe essere qualcosa di semplice come un messaggero integrato che permetta agli utenti di comunicare tra loro, dando loro la possibilità di utilizzare la piattaforma in modo sociale. Una forma più avanzata di questo sistema potrebbe essere il Social Trading, che incoraggerebbe i trader esperti (e verificati) a condividere le loro conoscenze e competenze con i trader principianti che cercano di comprendere meglio i modelli finanziari e di business, le strategie e le migliori pratiche.
In definitiva, si tratta di stimolare l’impegno sulla piattaforma, consentendo agli utenti di interagire tra loro attraverso i rich media e facilitando la creazione di contenuti unici e significativi.
Come potrebbe essere il commercio in futuro?Considerati i punti precedenti, consideriamo il commercio sociale come la prossima logica progressione del commercio di cripto-moneta.
Sebbene le piattaforme esistenti facilitino l’interazione dell’utente (consentendo ai principianti di copiare gli esperti), lo fanno in un modo non necessariamente intuitivo per l’utente inesperto.
A livello di base, ciò è dovuto al fatto che i principi di base non sono stati adeguatamente implementati: fluidità dei flussi UX, semplice spiegazione delle caratteristiche e trasparenza generale in termini di sicurezza e credibilità.
Ad un livello più profondo, le piattaforme di trading esistenti non hanno ancora abbracciato i meccanismi sociali – permettendo agli utenti di comunicare o di esprimersi come farebbe una piattaforma di social media. Pensate a contenuti ricchi come video, immagini, emoticon, memi e altro ancora.

Dove la maggior parte delle persone condivide gli eventi della propria vita?

Le persone si aprono negli spazi offerti dalle piattaforme dei social media.
Che si tratti della morte di una persona cara o della nascita di un figlio, del matrimonio di un migliore amico o della scoperta di un gatto randagio, la gente si rivolge sempre a piattaforme come Facebook e Instagram per condividere informazioni reali sulla propria vita.
Direi quindi che come esseri umani formiamo una “mente collettiva” su Internet – una rete interconnessa di frazioni condivise delle nostre vite scollegate l’una dall’altra. Una collezione di vite multiple che vengono vissute o viste, contemporaneamente.
Con questo in mente, mi spingerei a dire che stiamo assistendo a un cambiamento di paradigma nell’ampio modello del comportamento umano – un cambiamento verso un’interazione che non è solo numerica, ma anche un’interazione che è intrinsecamente più sociale. In particolare, il nostro comportamento è diventato più sociale, nel senso che le nostre interazioni con gli altri sono aumentate notevolmente dalla creazione non solo degli smartphone, ma anche dei social media e delle piattaforme di messaggistica come Facebook, Instagram, Whatsapp, ecc.
Sì, la qualità delle nostre interazioni “digitali” può essere diversa da quella del contatto umano faccia a faccia, e la questione se essere più sociali sia una cosa buona o meno può essere lasciata ai filosofi, agli psicologi e agli antropologi della nostra società.
Da un punto di vista pragmatico, tuttavia, questo cambiamento sta sicuramente avvenendo, soprattutto alla luce della democratizzazione degli smartphone e dell’accesso a Internet a cui assistiamo oggi. Nei paesi in via di sviluppo, con regioni come l’Africa subsahariana e l’India in testa, gli smartphone svolgono un ruolo cruciale nell’aiutare i poveri ad accedere ai servizi finanziari o nel fornire gli aiuti necessari per le esigenze sanitarie o agricole.

Social Media e investimenti

Un settore in cui il ruolo dei social media ha cambiato il nostro comportamento è quello della finanza personale e degli investimenti.L’investimento era un’attività privata, che si svolgeva dietro le porte delle banche d’affari, dei consulenti finanziari e delle società di intermediazione. Tuttavia, nell’era digitale, i nostri comportamenti finanziari e di investimento personali sono cambiati. Con sempre più spesso la nostra vita personale sotto gli occhi del pubblico, le persone hanno adottato un approccio più sociale al modo in cui investono.
Negli ultimi anni, le persone hanno iniziato a investire collettivamente, socialmente e spesso emotivamente. Questo può assumere la forma di pool di investimento – denaro raccolto da molte persone per investire in beni di alto valore come gli immobili. Possono essere anche investimenti di influenza – commercianti e imprenditori di successo che condividono le loro idee e competenze su piattaforme sociali come Youtube, Facebook o anche Instagram.
Molto di questo è legato all’apprendimento. Molte persone sono incuriosite dalle prospettive di investimento finanziario, ma vogliono farlo in un ambiente dove si sentono sicure e dove possono imparare nell’interesse del loro sviluppo personale e finanziario. A questo punto, sembra logico che entrino in gioco le dinamiche di gruppo e i comportamenti collettivi.
Nel contesto del cripto trading, questo aspetto sociale è visibile nelle numerose comunità di Telegram, Reddit e BitcoinTalk che esistono – piene di un mix di trader principianti e amatoriali che condividono la loro conoscenza dei reciproci successi e fallimenti.

Interfaccia utente Future Social Trading – Mobile

Un’esperienza più umana insieme agli elementi sociali, il mondo degli investimenti finanziari nel suo complesso sta diventando più umano, più affidabile e, soprattutto, più accessibile. Non è più solo una questione di 0 e 1, ma di un impegno da uomo a uomo.
Quindi c’è il potenziale per una piattaforma di business che combina veramente gli elementi positivi dei social media – amare, condividere, coinvolgere e comunicare – con gli elementi di una grande piattaforma di business – sicurezza, facilità d’uso, prezzi equi e trasparenza generale.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *