su questo sito web
Unica Radio App
Teatro

Teatro indipendente a “Tribù teatrali”

Quattro spettacoli a Sassari dal 7 marzo al 17 aprile. L’edizione 2020 di “Tribù Teatrali ” si presenta al pubblico con una rinnovata energia: una rassegna completamente indipendente

La nuova rassegna di “Tribù Teatrali” porta al pubblico una attenta selezione di spettacoli di altissima qualità del panorama nazionale. Quest’anno con un particolare occhio di riguardo alla nuova drammaturgia. Storie attuali, in grado di divertire e fare riflettere, spesso premiate in festival importanti, ad opera di alcuni degli autori più interessanti del nuovo panorama panorama nazionale.

Il teatro indipendente conquista dunque la scena di Sassari con questa novità. Quattro spettacoli che saranno rappresentati dal 7 marzo al 17 aprile nell’Auditorium provinciale di via Montegrappa.
La rassegna, arrivata alla sesta edizione, è organizzata da ArtsTribu in collaborazione con Spazio 105. Mostra il suo supporto anche la Fondazione Bacchiddu, senza dimenticare ovviamente il partner principale, il pubblico.

Completamente indipendente e autofinanziata, “Tribù Teatrali” vuole fungere da “ponte” artistico fra la Sardegna e il resto dello stivale. Dando così la possibilità ad artisti di grande qualità di potersi esibire in Sardegna. 

La rassegna


 La rassegna è curata da Valeria Alzari, Luca Losito e Michele Vargiu. Questa è un progetto indipendente, senza finanziamenti pubblici, e si sostiene solo grazie agli spettatori e ai partner privati.


Quest’anno ArtsTribu propone quattro appuntamenti che osservano e raccontano il mondo da una prospettiva prevalentemente al femminile e avendo l’isola come osservatorio privilegiato: coincidenze, ma sino a un certo punto, di una selezione fatta con un occhio puntato sui trasporti da e per la Sardegna e l’altro rivolto ad alcune delle espressioni emergenti in grado di interpretare con i vari linguaggi del palco temi di grande attualità e grandi classici.


    “Ci piace immaginare che il teatro sia un luogo di cultura e arte, ma anche di socialità”, spiegano gli organizzatori.
    “Abbiamo scelto di dare spazio a realtà sarde, peraltro molto giovani, perché riteniamo importante valorizzare quel che sta accadendo di positivo nell’isola, con produzioni già premiate e apprezzate anche oltre Tirreno”.
    Questi gli appuntamenti, che avranno anche dei matinée dedicati alle scuole superiori: il 7 marzo “Sette donne sole”, di Michele Vargiu; il 19 marzo “Senza Zucchero” di Francesca Saba; il 4 aprile “A quel paese” di Francesco Civile; il 17 aprile “Cca nisciuno è fisso” di Alessandra Faiella e Francesca Puglisi. (ANSA).

Rassegna Significante

About Federica Mezzano

Federica Mezzano
Mi chiamo Federica Mezzano, vengo da Gonnesa. Studio lingue e culture per la mediazione linguistica a Cagliari.

Controlla anche

XXI festival dei tacchi: Max Paiella e gli “eroi” di Pennacchi

Il 9 agosto a Jerzu l’anteprima nazionale XXI Festival dei Tacchi, si terrà domani (domenica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *