Unica Radio App
Amadeus

RadUni a Sanremo: il racconto del giorno 3

RadUni a Sanremo: il racconto del giorno 3

 
 
00:00 / 10:46
 
1X
 

Il racconto del terzo giorno del Festival di Sanremo 2020 da parte degli inviati della redazione di RadUni, l’associazione degli operatori radiofonici italiani

Il terzo giorno di lavoro durante il Festival di Sanremo raccoglie assolutamente tutto ciò per cui ci siamo allenati negli ultimi mesi: interviste preparate alla perfezione, interviste improvvisate all’ultimo, attese snervanti, fotografie e corse. A raccontare la giornata la redazione musicale di Raduni, l’associazione delle radio universitarie italiane.

Iniziamo con un’intervista a due nuove proposte di quest’anno: Eugenio in Via di Gioia e Fadi. “Nuove” per modo di dire perché in realtà sono artisti con un passato artistico già sviluppato e completo.

Poi è stato il turno dei big negli alberghi chic della Città dei fiori, prima le Vibrazioni con una video intervista all’aperto e poi un’altra intervista in giardino con Raphael Gualazzi.

E proprio con Raphael Gualazzi ci incamminiamo verso la casa dove Simona Molinari si sta preparando per la grande serata dove duetterà con Raphael. Qui la nostra Daniela Paparone si fa raccontare dalla cantante i preparativi e i suoi progetti futuri.

Chiudiamo a Casa SIAE dove incontriamo Massimo Bonelli, Direttore di ICompany la cosietà responsabile dell’organizzazione di tutti i progetti di CasaSIAE e dintorni.

Tornati a casa pizza su JustEat e, ovviamente, di nuovo davanti il televisore per la serata dei duetti. 

Tosca vince la sfida delle cover. Achille Lauro è David Bowie (ma canta Mia Martini). Anastasio ‘rappa’ Renato Zero, standing ovation per Ornella Vanoni. Ingresso trionfale del regista toscano che rilegge il Cantico dei Cantici: “Inno all’amore carnale”. Ronaldo in prima fila. Mika omaggia De Andrè. Pausini con Nannini, Elisa, Giorgia, Mannoia, Amoroso ed Emma: concertone a Campovolo

L’articolo proviene da RadUni.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

studenti universitari

FRUtopia, il Festival delle Radio Universitarie

In arrivo FRUtopia, il Festival delle Radio Universitarie in versione digitale L’edizione 2020 del FRUtopia …