Unica Radio App
DOCUMENTARIO LABORATORI 28

Proiezione del documentario “Con quale diritto” presso Laboratorio28

Martedì 4 febbraio alle 20.30 si proietta il documentario “Con quale diritto” di Claudio Papalia e Tiziana Ripani, che discuteranno con il pubblico

Con quale diritto. L’Europa fa colonia anche dei suoi propri territori, in uno stato infinito di eccezione che misura il declino delle democrazie: leggi senza rispetto della Terra, del clima, degli umani sono approvate da parlamenti zeppi di avvocati e consulenti, dove precari, operai, lavoratrici non hanno voce. Per contro, la solidarietà di interesse fra l’umanità e il mondo organico si esprime nei territori, dove è sentita la necessità e l’urgenza di redistribuire, proteggere, rispettare e vivere senza quello che non serve: movimenti territoriali ambientalisti e sociali, avversi a mega- giga- tera-progetti: TAV, TAP “hub del gas”, MUOS; movimenti che, in lunghe resistenze responsabili, questionano la legittimità stessa del diritto vigente e sperimentano una socialità coerente con i diritti della Terra e dei viventi. Cinque anni d’indagine partecipante e osservativa di Trancemedia.eu precedono la realizzazione del film. Sono state raccolte  le voci di nuovi contadini capaci di praticare un’agroecologia efficace per la risoluzione dei bisogni primari, di attivisti e studiosi che contrastano con la critica dell’estrattivismo autoritario i modelli economici e di dominio giunti allo stremo, di realtà territoriali condotte dall’asprezza del confronto a maturare sapere, visione e nuovi paradigmi: ossia i presupposti della capacità di (auto)governo. Un vero dibattito pubblico finalmente esiste in Europa, ma fuori dal potere, tra resistenze che studiano e sperimentano, si collegano e perdurano. Il film è un tentativo di contribuire utilmente dall’Italia alla connessione e alla ricerca di coerenza.
 
L’iniziativa prosegue “La nuova corsa all’oro”, terzo ed ultimo capitolo della rassegna “A CASA LORO. Percorso cinematografico nei colonialismi del passato e del presente” realizzata da Laboratorio28 con il contributo della R.A.S. ed in collaborazione con Banca Etica – Sardegna.
 
 
La rassegna proseguirà martedì 11 febbraio con “Narrazioni dello sviluppo in Sardegna”, doppio appuntamento che interroga la de-industrializzazione in Sardegna e la questione energetica. Alle 19 è previsto l’incontro con Antonio Muscas, autore dello studio “Energia, democrazia e diritti umani”  alle 20.30 si proietta e si discute il documentario “I morti di Alos” alla presenza del regista Daniele Atzeni. Questa iniziativa si inserisce all’interno del circuito “Save the green!” coordinato dal Centro Regionale FICC Sardegna.
 
L’ingresso alle iniziative è libero con tessera annuale del Circolo Laboratorio28 il cui costo è: 2,5 per studenti e studentesse, precari/e e disoccupati/e; 5 euro la quota ordinaria; 10 quota a sostegno del circolo.
 
Info e contatti:
Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

A CASA LORO

“A casa loro”, incontro con lo storico Gianmarco Mancosu a Laboratorio28

Martedì 19 novembre appuntamento con “Costruzione dell’immaginario coloniale: la propaganda nei filmati dell’Istituto Luce” per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *