Unica Radio App
golden globe

Los Angeles: ai Golden Globe 2020 trionfano la Hollywood di Tarantino e “1917”

Assegnati a Los Angeles i premi che tradizionalmente sono unʼindicazione importante per gli Oscar, delusione per “The Irishman” di Martin Scorsese

Si è svolta a Los Angeles la 77.esima edizione dei Golden Globe, i premi assegnati ai migliori film e programmi televisivi della stagione. Trionfo per Quentin Tarantino. Il suo “C’era una volta… a Hollywood” ha ottenuto la statuetta come miglior film commedia, miglior sceneggiatura e miglior attore non protagonista (Brad Pitt). Joaquin Phoenix premiato come migliore attore per “Joker“. Nessun riconoscimento a “The Irishman” di Martin Scorsese

Nella serata condotta da uno scatenato Rick Gervais, sono stati assegnati quelli che tradizionalmente sono i premi che forniscono un’importante indicazione per gli Oscar. Può quindi sorridere Tarantino, che con i tre premi vinti si presenterà con un robusto biglietto da visita.

“C’era una volta Hollywood” però dovrà guardarsi dalla concorrenza di “1917“, premiato come miglior film drammatico. Il film ambientato durante la prima guerra mondiale ha vinto anche la statuetta per la miglior regia, assegnata a Sam Mendes. Film che ha sconfitto “The Irishman” di Martin Scorsese, dato tra i favoriti alla vigilia. Delusione anche per “Storia di un matrimonio” che, partito in pole position, si deve accontentare del premio a Laura Dern come miglior attrice non protagonista. 

Soddisfazione invece per “Rocketman“, che ottiene due premi. Quello a Elton John per la miglior canzone, e quello a Taron Egerton come migliore attore di commedia. Joaquin Phoenix, che si è rifatto del mancato riconoscimento personale alla Mostra di Venezia con il premio come miglior attore in film drammatico, ha ringraziato con un discorso dai toni ambientalisti. Emozione per Tom Hanks che, ricevendo il premio alla carriera, non è riuscito a trattenere le lacrime.

Nel complesso la serata ha ridimensionato quello che alla vigilia sembrava essere uno strapotere da parte di Netflix. Per la prima volta nella storia il colosso dello streaming aveva accumulato in tutto 34 candidature, che si sono concretizzate in due statuette, quella per Laura Dern e quella, in campo televisivo, per Olivia Colman in “The Crown”. 

TUTTI I PREMIATI PER IL CINEMA:

MIGLIOR FILM DRAMMATICO: “1917” di Sam Mendes
MIGLIOR ATTRICE DRAMMATICA: Renee Zellweger per “Judy”
MIGLIOR ATTORE DRAMMATICO: Joaquin Phoenix per “Joker”
FILM COMMEDIA O MUSICALE: “C’era una volta… a Hollywood”
MIGLIOR ATTRICE COMMEDIA O FILM MUSICALE: Awkwafina per “Una bugia buona”
MIGLIOR ATTORE COMMEDIA O FILM MUSICALE: Taron Egerton per “Rocketman”
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Brad Pitt per “C’era una volta a Hollywood”
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Laura Dern per “Storia di un matrimonio”
SCENEGGIATURA: Quentin Tarantino per “C’era una volta… a Hollywood”
REGIA: Sam Mendes per “1917”
CARTOON: “Missing Link”
CANZONE: “(I’m Gonna) Love Me Again” da Rocketman
FILM STRANIERO: “Parasite” (Corea)
COLONNA SONORA: “Joker”
PREMIO ALLA CARRIERA: Tom Hanks

FONTE: TGCOM 24

Rassegna Significante

About Giannalisa Giorri

Giannalisa Giorri
Nata e vissuta a Cagliari, laureata in Giurisprudenza e attualmente studentessa del 3 anno del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione a Cagliari. Amante dello sport, della natura e degli animali. Appassionata di cinema e di fotografia.

Controlla anche

file

Abiti progettati per confondere le telecamere di sorveglianza

Le telecamere hanno la capacità di leggere le targhe delle automobili con l’obiettivo di seguirne e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *