Unica Radio App
GOLSON LIVE

Il musicista jazz Benny Golson live al Bflat

Benny Golson. L’ultimo mito del jazz mondiale in concerto a Cagliari

Grande attesa per il concerto del sassofonista statunitense Benny Golson, in tour mondiale, che dopo la pubblicazione del nuovo album e dell’autobiografia, arriverà in Italia per l’unico concerto con il suo quartetto, il 7 marzo al Bflat Jazz Club di Cagliari.

C’è una foto in bianco nero che racconta meglio di tante altre l’età dell’oro del jazz. È stata scattata da Art Kane quasi 60 anni fa, il 12 agosto del 1958, alle 10 di mattina, in una strada di Harlem, New York. Raffigura un bel po’ di bambini e 57 giganti. Giganti del jazz, da Charles Mingus a Thelonious Monk. E di quei miti della musica mondiale ne restano in vita soltanto due: Sonny Rollins e Benny Golson. E proprio Benny “Jazz Legend” Golson, novant’anni, è alle prese con la sua ennesima nuova giovinezza: un disco (Horizon Ahead), e un’autobiografia (Whisper Not), in cui ripercorre le sue tante vite da musicista.

A novant’anni suonati, senza perdere un briciolo di energia, Golson continua a soffiare nel suo sax tenore con quel vibrato ruvido che sa intenerirsi nelle ballads più romantiche.

Un giorno mi ha chiamato Spielberg, dicendomi che mi seguiva fin dai giorni dell’università e che il suo pezzo preferito era il mio I remember Clifford. È stato un privilegio raro partecipare a quel grande film con un finale così romantico.

Durante la sua lunga carriera, Golson ha incrociato tutti i più grandi, dal suo amico d’infanzia John Coltrane – frequentavano la stessa classe – fino ai tanti altri con i quali ha condiviso la musica e il palco: Dizzy Gillespie, Clifford Brown, i Jazz Messengers di Art Blakey (dei quali divenne il direttore musicale), e Art Farmer (con cui fondò un delizioso Jazztet). Tutti fuoriclasse da libri di storia che purtroppo oggi si possono ascoltare solo sui dischi.

Ma Benny Golson è ancora qui, un artista che ha composto jazz standards famosi come Blues march, Stablemates, I remember Clifford, Whisper not, Along came Betty e Killer Joe, classici sui quali ancora oggi musicisti più giovani continuano ad improvvisare. Mr Golson continua a viaggiare per il mondo e ad interpretarli nei più importanti festival internazionali, con un’eleganza innata e un suono magnifico.

Da ricordare anche la sua partecipazione al film “The terminal”, in cui interpreta il jazzista del cui autografo va a caccia il protagonista Tom Hanks.

Rassegna Significante

About Maria Angelica Nioi

Maria Angelica Nioi
Appassionata di musica, suono il pianoforte da circa 13 anni, canto da sempre; ho partecipato a diversi concorsi canori regionali e nazionali. Diplomata in pianoforte al conservatorio, laureata in Filosofia, studio per la magistrale in Filosofia e teorie della comunicazione, laureanda in canto jazz sempre al conservatorio. Amo scrivere canzoni, leggere, ma anche andare in palestra, camminare all'aria aperta, stare a contatto con la natura.

Controlla anche

Jazz Club Network: “Transit Authority” plays “Chicago”

Jazz Club Network: “Transit Authority” plays “Chicago”

Venerdì 9 ottobre alle 22.30 al Poco Loco di Alghero: sbarca sulla Riviera del Corallo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *