Unica Radio App
automobile

Città metropolitana di Cagliari, arriva Car Sharing

Sta per partire in via sperimentale il servizio di car sharing interno che coinvolgerà quattro settori della Città Metropolitana di Cagliari, con l’obiettivo di razionalizzare l’uso dei veicoli dell’ente.

L’iniziativa prevede l’utilizzo in condivisione di 8 auto attualmente in servizio nella sede di via Cadello. I settori interessati sono al momento Tutela ambiente, Pianificazione territoriale strategica e progetti comunitari, Edilizia, Pubblica istruzione e servizi alla persona, ma l’intento è quello di estendere il car sharing a tutti i comparti.

Le auto potranno essere prenotate dai dipendenti attraverso una piattaforma online interna. “E’ importante che noi per primi, come enti pubblici, diamo un buon esempio sia ai fini della razionalizzazione delle risorse che della sostenibilità ambientale”, spiega il sindaco metropolitano Paolo Truzzu. La Città Metropolitana possiede un parco auto di 51 veicoli (tra vetture di servizio e mezzi di lavoro) in dotazione degli uffici, dislocate fra le tre sedi istituzionali di Palazzo Regio, viale Ciusa e via Cadello.

Cos’è il Car Sharing?

L’auto condivisa o car sharing (dall’inglese auto condivisa o condivisione dell’automobile) è un servizio di mobilità urbana che permette agli utenti di utilizzare un veicolo su prenotazione noleggiandolo per un periodo di tempo breve, nell’ordine di minuti o ore, e pagando in ragione dell’utilizzo effettuato.

Questo servizio viene utilizzato all’interno di politiche di mobilità sostenibile, per favorire il passaggio dal possesso del mezzo all’uso dello stesso (cioè all’accesso al servizio di mobilità), in modo da consentire di rinunciare all’automobile privata ma non alla flessibilità delle proprie esigenze di mobilità. L’auto, in questo modo, passa dall’ambito dei beni di consumo a quello dei servizi, sostituendo l’accesso al possesso.

Rassegna Significante

About Mattia Tatti

Mattia Tatti
Nasce a Cagliari nel 1995. Dopo aver conseguito la maturità nel 2015, comincia a studiare presso la facoltà di Beni Culturali e Spettacolo di Cagliari, intraprendendo l'indirizzo in Spettacolo. Appassionato di cinema e fotografia;

Controlla anche

Ricerca, Human Technopole: 5 milioni per i giovani ricercatori in Italia

Ricerca, Human Technopole: 5 milioni per i giovani ricercatori in Italia

Human Technopole: un programma con il Miur affinché sviluppino progetti sul territorio nazionale Un programma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *