Unica Radio App
ata premio

Gli A.T.A. al Premio Parodi: «Un’occasione di confronto»

Gli A.T.A. al Premio Parodi: «Un’occasione di confronto»

 
 
00:00 / 4:44
 
1X
 

Gli A.T.A. si raccontano ai microfoni di Unica Radio durante il Premio Parodi 2019

Gli A.T.A. – Acoustic Tarab Alchemy sono una formazione musicale proveniente da Tunisia e Lazio. Nascono dall’alchimia presente tra loro, che si è formata lentamente dal fondersi dei suoni con le parole, dando vita ad un risultato inatteso. In gara al Premio Andrea Parodi -svoltosi a Cagliari, presso l’Auditorium del Conservatorio di musica “Pierluigi da Palestrina“- li abbiamo incontrati in occasione della prima giornata di festival.

Abbiamo intervistato Simone Pulvano degli A.T.A., il percussionista influenzato dalle tradizioni arabe, che ci ha raccontato qualcosa sul brano con cui partecipano al contest “Fattouma” e la reinterpretazione di quello di Andrea Parodi che gli è toccato in sorte: “De bentu”.

Fattouma è uno dei pochi brani che risulta essere fuori dall’omaggio al misticismo Sufi dei canti di Houcine Ataa -il cantante degli A.T.A.- presente nel loro primo lavoro discografico, che, attraverso il contributo dato dai diversi strumenti e dalle differenti armonie ed esperienze musicali dei vari artisti, ha dato vita a una vera e propria contaminazione, sempre però a fronte di un confronto con la tradizione.

Invece Fattouma è un brano che racconta una storia d’amore ambientata in Tunisia che è il Paese da cui proviene Houcine.

ASCOLTA L’INTERVISTA

Rassegna Significante

About Giulia Sanna

Giulia Sanna
Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

diarra sysal

Saly Diarra: «cantare Andrea Parodi? Emozionante!»

Saly Diarra – in gara al Premio Parodi 2019 – si racconta ai microfoni di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *