Unica Radio App
ragazzi della collina

Due giornate con “I ragazzi della collina”

I ragazzi della collina: prosegue l’impegno delle Acli per i giovani.
Due giornate di condivisione alla comunità “La Collina” dedicate ai ragazzi tra i 18 e i 30 anni

Si terranno il 24 ottobre e il 14 novembre nella Comunità “La Collina” di Serdiana le due giornate di condivisione dedicate a ragazzi tra i 18 e i 30 anni. Per partecipare è possibile contattare la segreteria delle Acli Provinciali.

Nessun seminario o conferenza, ma una serie di attività agricole all’aria aperta. Due giornate di reale condivisione nella Comunità “La Collina” di Serdiana, pensate per trascorrere del tempo con gli ospiti di Don Ettore Cannavera, conoscere le loro storie e il loro percorso di reinserimento nella società.

Dopo il campo sulla legalità, proseguono le iniziative delle Acli di Cagliari dirette a educare i giovani alla cittadinanza attiva e consapevole. In collaborazione con F4cr network e con l’Osservatorio per la Giustizia, grazie all’impegno dei volontari del Servizio Civile Giampaolo Sanna e Gabriele Boi, le Acli provinciali di Cagliari organizzano per il 24 ottobre e il 14 novembre due giornate alla Comunità La Collina per ragazzi di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

“Non sono previsti seminari bensì attività, di tipo agricolo, all’aria aperta presso il parco che circonda la comunità – spiegano i due volontari –. E, in serata, tutti insieme si preparerà la consueta cena sociale del giovedì in cui la Comunità apre le porte alla società civile. L’idea è quella di consentire ai partecipanti di trascorrere del tempo con i ragazzi in espiazione pena, sia nell’ottica di dare un contributo al loro effettivo reinserimento sociale, sia per conoscere le loro storie e comprendere il loro percorso di vita”.
Per maggiori informazioni e per partecipare, è possibile inoltre contattare la segreteria Acli Cagliari 

Rassegna Significante

About Ruggero Giordano

Ruggero Giordano
Nato nel 1989. Studente di medicina. Appassionato di musica classica ed elettronica.

Controlla anche

Il computer portatile, uno dei simboli dello Smart working

I sardi e lo Smart working: indagine sui lavori a distanza

Parte un’indagine sugli impatti del lavoro a distanza per i sardi. L’iniziativa è organizzata dalle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *