Unica Radio App
luporini

A Santu Lussurgiu la prima regionale de “Il Grigio” di Gaber-Luporini

Surreali divagazioni ne “Il Grigio” di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, in cartellone in prima regionale venerdì 2 agosto alle 22 nel Teatro di Piazza Mercato a Santu Lussurgiu per l’XI Festival Percorsi Teatrali

“…Strade dell’Unicorno” organizzato dal Teatro del Segno: sotto i riflettori Salvatore Della Villa che firma anche la regia dello spettacolo impreziosito dalle musiche originali di Gianluigi Antonaci e dai video di Andrea Federico (produzione Tracce Creative – Compagnia Salvatore Della Villa). «L’Amore è una parola strana. Vola troppo. Andrebbe sostituita» afferma il protagonista, che ha cercato rifugio dalle amarezze e dal disincanto, dopo una serie di tentativi non riusciti di mettere ordine nella sua esistenza, lasciandosi alle spalle il passato – un matrimonio fallito, un figlio distante, un’amante delusa – per ritrovare se stesso nella quiete e nel silenzio di una nuova casa, ma si trova costretto a fare i conti con la presenza ingombrante e inaspettata di un altro personaggio, fino a ingaggiare un “duello” verbale con questo “coinquilino”, in una vicenda dai toni umoristici e grotteschi.

Il grigio 19 A Santu Lussurgiu la prima regionale de "Il Grigio" di Gaber-Luporini

Tra i più fortunati lavori teatrali della coppia Gaber-Luporini, “Il Grigio” – in scena per tre stagioni consecutive – è un monologo esilarante e a tratti inquietante da cui emergono fragilità e debolezze, convinzioni e paure di un uomo solo alle prese con i propri fantasmi, finché il misterioso “antagonista” lo spingerà a prendere delle decisioni o meglio a passare all’azione in maniera drammatica e insieme comica rivelandogli i suoi stessi limiti e il lato più segreto e oscuro del suo carattere – senza liberarlo dall’eterna incertezza. .

Il Festival Percorsi Teatrali 2019 proseguirà sabato 3 agosto alle 22 al Teatro di Piazza Mercato con le acrobazie e la clownerie del nouveau cirque con “Paidia”, da un’idea di Ado Sanna e Lorenzo Gessa (produzione Teatro del Sottosuolo): “uno spettacolo nonsense e dal retrogusto noir” che scaturisce da una naturale propensione dei due artisti per il brivido e dal gusto per l’errore, che riproduce quanto di incidentale e sorprendente accade nella vita. Uno sguardo particolare per gli ultimi – le anime fragili, i timidi e gli introversi, chi porta in sé le tracce della diversità – e una curiosità intellettuale per gli effetti del caso, e del caos, tra musiche “loopate e remixate” e numeri di giocoleria confluiscono in una scrittura scenica ricca di sorprese, con l’avvertenza: «Non cercate un perché, un filo logico in quel che state vedendo, questo è solo un gioco».


A chiudere la serata – sabato 3 agosto dopo le 22.30 – quattro pièces di Teatro da Balcone per un excursus nel cuore del “paese nel vulcano” tra ironia e pathos, fantasia e poesia – da “I Giorni della Merla” di e con la danzatrice e coreografa Giorgia Damasco con inserti video di Luca Di Bartolo, alla frizzante “Acqua Minerale” di Achille Campanile nella versione di Chiara Panzera, Massimo Pizzoni e Stefano Carta (già annunciata per il 30 luglio, slitta invece a sabato 3 agosto) accanto alle “Metamorfosi Pagane” con le coreografie aeree di Monica Ledda e alle riflessioni semiserie di “Per le strade di paese di sera” con Sara Stabile (da un monologo di Paola Cortellesi).

Il grigio 11 A Santu Lussurgiu la prima regionale de "Il Grigio" di Gaber-Luporini

I Percorsi Teatrali a Santu Lussurgiu sulle “…Strade dell’Unicorno” continuano fino a domenica 4 agosto tra spettacoli, laboratori e altre pièces di Teatro da Balcone. – e prosegue anche la raccolta fondi – iniziata la sera dell’inaugurazione – a favore delle vittime dell’incendio di 

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *