Unica Radio App
festival moroso

Festival della Bellezza ai titoli di coda

Cala il sipario sulla prima edizione del Festival della Bellezza – il Pane, il Corpo, le Rose, il progetto nato a San Teodoro dalla collaborazione tra il White Box Studio e il festival letterario Sulla terra leggeri, con la collaborazione di FABRICA.  

Domanidomenica 14 luglio, si chiude un lungo fine settimana di dialogo tra giornalisti, scrittori, attivisti, musicisti e imprenditori, attori e accademici. Il festival è realizzato con il sostegno del comune di San Teodoro (assessorato alla Cultura) e supportato da “I giardini di Cala Brandinchi”, con la collaborazione delle associazioni culturali Draft e Unoauno.  

Rassegna stampa – Come sempre il festival si apre al mattino, con il primo incontro in programma alle 8,30 al Caffè Florian per “Bellezza quotidiana”, la rassegna stampa a cura del filologo Cristiano Leone, responsabile della programmazione culturale di Villa Medici Accademia di Francia a Roma, Matteo Marini, giornalista di Repubblica e tutor alla Scuola di giornalismo di Urbino. Un tentativo, il loro, di cercare tra i quotidiani in edicola grandi e piccoli sussulti di bellezza.  

Workshop – Si prosegue poi con i laboratori: alle 10 ai Giardini di Cala Brandinchi appuntamento conclusivo con “Cosa c’è di autobiografico”, corso di scrittura a cura di  Flavio Soriga con la collaborazione di Dario Dessì. Stessa ora ma al White Box Studio, ultimo atto del workshop di Gianluca Vassallo dal titolo “La fotografia non esiste”.  Produrre bellezza – Nello spazio pomeridiano dedicato al legame tra impresa e cultura, con inizio alle 18,30 all’Ambra Day, si confrontano l’art director e fondatrice di MOROSO Patrizia Moroso Maria D’Ambrosio, docente di Comunicazione all’Università Suor Orsola Benincasa. Musica – Come ogni giorno, anche l’ultimo giorno, il Festival della Bellezza propone al tramonto il concerto di Ornello, nome d’arte del musicista veneto che definisce se stesso “cantautore della sfiga”. Appuntamento alle 19,30ai Giardini di Cala Brandinchi. 

Il corpo, il pane, le rose – Il Festival della Bellezza entra come sempre nel vivo alla sera, quando a partire dalle 21,30, in una piazza Gallura per l’occasione ridisegnata dall’architetto nuorese Maurizio Bosa, cominciano le riflessioni attorno al tema del festival. Sul palco che ha visto alternarsi in questi giorni ospiti come Oliviero Toscani, Gad Lerner, Giorgio Terruzzi, Federico Rampini, Dente e Lella Costa, saliranno domaniFlavio Soriga ed Emanuele Pittoni, che in conversazione con Nicola Muscas parleranno del loro modo di intendere la bellezza, a partire dalle storie, a partire dai libri: “Nelle mie vene” (Bompiani 2019) e “Marmaglia” (Castelvecchi 2019). A seguire il gran finale di questa edizione pilota, con il live set di Malasorti – trio di elettrocumbia dal Campidano con Pittoni alla voce, Arrogalla ai suoni e Francesco Bachis alla tromba – e il reading del collettivo Scrittori da palco.  Dalle 8,30 a mezzanotte, a San Teodoro, l’ultimo capitolo del Festival della Bellezza: i giornali, le idee, i dialoghi al tramonto, un ballo (anti) sociale all’imbrunire, discorsi sulla bellezza la sera, libri da scoprire la notte e musica per dormire o vivere, prima che arrivi il giorno nuovo.  

Il Festival della Bellezza entra come sempre nel vivo alla sera, quando a partire dalle 21,30, in una piazza Gallura per l’occasione ridisegnata dall’architetto nuorese Maurizio Bosa, cominciano le riflessioni attorno al tema del festival. Sul palco che ha visto alternarsi in questi giorni ospiti come Oliviero Toscani, Gad Lerner, Giorgio Terruzzi, Federico Rampini, Dente e Lella Costa, saliranno domaniFlavio Soriga ed Emanuele Pittoni, che in conversazione con Nicola Muscas parleranno del loro modo di intendere la bellezza, a partire dalle storie, a partire dai libri: “Nelle mie vene” (Bompiani 2019) e “Marmaglia” (Castelvecchi 2019). A seguire il gran finale di questa edizione pilota, con il live set di Malasorti – trio di elettrocumbia dal Campidano con Pittoni alla voce, Arrogalla ai suoni e Francesco Bachis alla tromba – e il reading del collettivo Scrittori da palco.  Dalle 8,30 a mezzanotte, a San Teodoro, l’ultimo capitolo del Festival della Bellezza: i giornali, le idee, i dialoghi al tramonto, un ballo (anti) sociale all’imbrunire, discorsi sulla bellezza la sera, libri da scoprire la notte e musica per dormire o vivere, prima che arrivi il giorno nuovo.  

Rassegna Significante

About Simone Cavagnino

Simone Cavagnino
Giornalista, autore e conduttore. Dopo la maturità scientifica, compie studi giuridici e si occupa di giornalismo musicale. Ha collaborato con l'emittente televisiva Infochannel Tv Sardinia, con i magazine JAZZIT e LOLLOVE MAG. Ha curato il documentario "La memoria del suono" dedicato alla figura dell'artista sardo Pinuccio Sciola. Dal 2014 è direttore responsabile di Unica Radio e contestualmente svolge attività di ufficio stampa per artisti, festival, rassegne e singoli eventi. E' del giugno 2018 il suo primo libro dal titolo "Sardegna, Jazz e dintorni" edito da Aipsa Edizioni, scritto in collaborazione con il giornalista Claudio Loi. Info: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *