Unica Radio App
nieddu balentia

Nieddu: nuovo singolo per i Balentia

Nuovo singolo per i pionieri del rap in lingua sarda: i Balentia pubblicano “Nieddu“, la title track dell’album omonimo in uscita venerdì 28 giugno insieme a un nuovo video.

 «Un brano notturno – spiega Alessio Mura dei Balentia, autore dei testi – che tratta temi di grande attualità quali la discriminazione, la paura dell’altro, del diverso, e in maniera più generica analizza i tempi bui che stiamo vivendo, in cui il nero è il colore dominante, come la notte, come ciò che si teme quando non si riesce a decifrarlo». 

Il brano è stato prodotto da Andrea Aru con la collaborazione di Nicolò Nioi Wladi FrauNieddu è stato prodotto, registrato, mixato e masterizzato all’Overload Studio di Donori (SU) tra il Gennaio e l’ottobre 2018, ed è stato pubblicato il 14 dicembre scorso.

Il Video – Ad accompagnare l’uscita del brano, interamente in sardo, il video diretto e montato da Fabio Ortu per la produzione Eja TV, che insieme ai due rapper Alessio e Andrea Mura – in arte Su Maistu e Lepa – vede protagoniste numerose comparse provenienti da diversi paesi: Guinea Bissau, Colombia, Senegal, Nord America ed Italia. 

Tagli in primo piano dei volti delle comparse si alternano a pose classiche appartenenti alla cultura hip hop, in un mix tra bianco e nero e colore che, grazie a un ritmo incalzante e alla presenza dei testi nel refrain, contribuisce a rendere ancora più diretto il significato del brano.

Il video è online da venerdì 28 Giugno sul sito www.balentia.com e su Youtube, nella pagina ufficiale della band.

I live – Il gruppo presenterà il singolo nei prossimi live, previsti per il 3 agosto a Mogoro e per il 10 Agosto a Jerzu, nell’ambito di Calici di Stelle. Sul palco insieme ai fratelli Mura anche Alessandro Atzori al basso, Mauro Mulas alle tastiere, Gianrico Manca alla batteria. 

I Balentia – Una delle band più attive e longeve del panorama musicale indipendente sardo, Su Maistu (Alessio Mura) e Lepa (Andrea Mura) – originari di Mogoro (OR), – sono artefici di un rap cantato in sardo ed italiano, che loro stessi amano definire sociale. Hanno all’attivo tre album ed un EP autoprodotti, numerose collaborazioni con artisti nazionali dello stesso genere ed oltre 600 concerti in Sardegna, in Italia ed all’estero (Germania, Spagna, Grecia), in 23 anni di attività.

Il gruppo ha ottenuto buoni riscontri di critica da parte della stampa specializzata (Rumore, Blow Up), nonchè diversi passaggi su Radio e TV Nazionali (Radiorai su tutte). Ha condiviso il palco con artisti Internazionali e Nazionali quali Orishas, Neffa, Piotta, Club Dogo, Colle der Fomento, DJ Gruff.

Nel corso del tempo la band ha dato vita a diversi progetti paralleli, che hanno visto l’allargamento della formazione a strumentisti provenienti da differenti ambiti musicali: Stoccad’e funk, una band a 7 elementi, con chiara impronta funk anni ’70; Forefingers Up, progetto a 5 elementi, in cui si miscelavano black music e colonne sonore italiane anni ’70; Doodazz, progetto a 5 elementi, che si rifa al Jazz Rap di matrice newyorkese.

Hanno pubblicato il loro ultimo album, “Nieddu”, nel mese di Dicembre del 2018. 

Segui Unica Radio per tenerti aggiornato su tutti gli eventi!

Rassegna Significante

About Simone Cavagnino

Simone Cavagnino
Giornalista, autore e conduttore. Dopo la maturità scientifica, compie studi giuridici e si occupa di giornalismo musicale. Ha collaborato con l'emittente televisiva Infochannel Tv Sardinia, con i magazine JAZZIT e LOLLOVE MAG. Ha curato il documentario "La memoria del suono" dedicato alla figura dell'artista sardo Pinuccio Sciola. Dal 2014 è direttore responsabile di Unica Radio e contestualmente svolge attività di ufficio stampa per artisti, festival, rassegne e singoli eventi. E' del giugno 2018 il suo primo libro dal titolo "Sardegna, Jazz e dintorni" edito da Aipsa Edizioni, scritto in collaborazione con il giornalista Claudio Loi. Info: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *