Unica Radio App
talenti al conservatorio

Ultimo appuntamento con I talenti del Conservatorio

Si chiude la rassegna musicale che ha per protagonisti i migliori talenti del Conservatorio di Cagliari

Ultimo appuntamento martedì 4 giugno nel Conservatorio di Cagliari con I talenti del Conservatorio, la rassegna che permette ai migliori studenti dell’istituzione musicale di mostrare davanti a un pubblico quanto appreso durante il loro percorso di studi.

Si comincia alle 17, sempre nei suggestivi spazi dell’Auditorium di piazza Porrino, con gli studenti della classe di Musica da camera guidata da Michele NurchisValentina Cau, Rebecca Fois Michelangelo Congiu affronteranno partitture di L. Farrenc, mentre Francesco Adamo e Stefania Ruiu si misureranno con brani di F. Poulenc.

Subito dopo sarà la volta di Chiara Bernardini e Francesco Ghiglieri, della classe di Pianoforte del docente Michele Spiga, che proporranno brani di S. Rachmaninov e A. Scriabin.

A seguire, Gaia Serra e Anna Maria Fiore, della classe di Violino guidata da Maria Elena Runza, proporranno partiture di Tartini-Kreiser e D. B. Kabalevsky.

La chiusura di serata è affidata alle musiche per pianoforte con Giada Cannas, Nicola Guidotti e Federico Melis, della classe guidata dalla docente Gabriella Mereu, che affronteranno partiture di J. Haydn e F. Chopin prima di lasciare il palco a Sara Murgia e Andrea Sanna, studenti della classe del Maestro Rares Saghin, che proporranno brani di F. Chopin e R. Schumann.

L’ingresso è libero e gratuito.

Prima loc. I Talenti del Conservatorio Ultimo appuntamento con I talenti del Conservatorio
Rassegna Significante

About Simone Cadoni

Simone Cadoni
Classe 1993. Giornalista pubblicista, ha conseguito la laurea in Lingue e Comunicazione e un master in Giornalismo. Dai tempi dell'università collabora con Unica Radio, per cui si occupa della produzione di articoli e interviste.

Controlla anche

festival jazzalguer

“Si esce vivi dagli anni ’80” chiude il Festival JazzAlguer

Sabato sera ad Alghero (Ss) lo spettacolo “Si esce vivi dagli anni ’80”, chiude la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *