Unica Radio App
francesco

O di uno o di nessuno, al TsE di Is Mirrionis Luigi Pirandello

Cala il sipario sulla Stagione di Teatro Senza Quartiere 2018-2019 firmata Teatro del Segno: sabato 11 maggio alle 21 al TsE di Is Mirrionis in via Quintino Sella a Cagliari con Luigi Pirandello

L’ultimo appuntamento con “O di uno o di nessuno” di Luigi Pirandello nella mise en scène dei “padroni di casa” – in forma di primo studio – con adattamento e regia di Stefano Ledda. Sotto i riflettori gli attori del Teatro del SegnoRosellina Lo Nardo, Giorgio Piano, Sergio Mossa, Roberta Loddo, Massimo Pruna e Francesco Cittadini – alle prese con una delicata “questione morale” in cui son in gioco l’amicizia e l’onore ma anche e soprattutto il ruolo della donna nella famiglia e nella società

La trama è nota – due giovani impiegati, colleghi al ministero dopo esser stati compagni di studi, instaurano un insolito ménage à trois mantenendo e condividendo le grazie – a giorni alterni – di una ex prostituta sottratta allo squallore del “mestiere” e sistemata in un modesto quartierino alla periferia della città. Una situazione necessariamente transitoria ma ideale – a dispetto dell’ambiguità – per i due scapoli, al sicuro dalla tentazione e dai pericoli di eventuali legami sentimentali e nello stesso tempo – per scarsità di mezzi – non ancora in grado di formarsi una famiglia né tanto meno di mantenere decorosamente una moglie e dei figli. Finché la fanciulla dall’animo mite e gentile si ritrova incinta senza sapere e forse neppure volere stabilire di quale dei suoi due amanti ma determinata per quanto le sarà possibile a tenersi quel figlio inatteso.

Quel bambino però – dal punto di vista dei due uomini – dovrà essere “o di uno o di nessuno” come ricorda il titolo della pièce – e dell’omonima novella da cui è tratta – essendo intollerabile a entrambi quella duplice e irrisolta paternità, naturale conseguenza della liaison con la madre – “scandalosa” ma in qualche modo compatibile con le convenzioni e l’ipocrisia della società. Un testo di sorprendente attualità – come sottolinea il regista – che racconta “la fatica del crescere e diventare adulti” e l’oggettiva difficoltà di chi si trova in “ristrettezze economiche”, e mette l’accento su “un modo di pensare alla donna come oggetto di piacere”, e sugli effetti di “una violenza” sia pure implicita, ovvero “una prostrazione psicologica, capace di portare alla morte”.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

godin

Godin “Contento di essere qui in Rossoblù”

La prima frase pronunciata da Godin, il nuovo difensore del Cagliari appena sbarcato a Elmas …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *