Unica Radio App
genio vivaldi

Il genio di Vivaldi protagonista al “Il prete rosso”

Il genio multiforme di Antonio Vivaldi protagonista alla rassegna “Il prete rosso”

Al genio multiforme di Antonio Vivaldi, il più grande compositore italiano del tardo Barocco, è dedicato il Festival omaggio “Il prete rosso”, che l’ Associazione Incontri Musicali organizza a partire da giovedì 9 maggio fino al 9 giugno.

locandina rassegna vivaldi Il genio di Vivaldi protagonista al "Il prete rosso"

Un ciclo di sei, tra incontri e concerti, voluto per condurre il pubblico alla piena riscoperta della sua feconda produzione, che ha esaltato tanto la musica sacra quanto le composizioni per orchestra e soliste fino alle opere liriche.

Si comincia giovedì 9 maggio, alle ore 19, al Piccolo Auditorium della Scuola Civica Rachel (ex Monte Granatico, Quartu Sant’Elena), con una conferenza in musica, tenuta dal direttore artistico Giacomo Medas. Il racconto della vita di Vivaldi, delle sue innovazioni e delle sue composizioni si alternerà alle esecuzioni musicali, parte della prova generale del primo concerto vero e proprio, in programma venerdì 10 maggio alla chiesa del Santo Sepolcro a Cagliari.

Seguiranno gli appuntamenti del 17 maggio (ancora Chiesa del Santo Sepolcro), 31 maggio (Palazzo Regio), 1° giugno (chiesa del Santo Sepolcro) e 9 giugno (Auditorium del Conservatorio).

Sul palco, formazioni diverse, ma tutte cresciute nell’ambito della Scuola Civica Rachel: l’Orchestra Cadosséne Ensemble, l’Ensemble Chorus Project e il Sestetto degli Incontri Musicali

La musica di Vivaldi è eterna, sempre attuale e meravigliosa, il nostro omaggio arriva proprio per mano di musicisti giovanissimi, che aiuteranno i loro coetanei e tutto il pubblico a riscoprire la grandezza del Prete rosso”, la dichiarazione di Giacomo Medas, “anche per questo, la rassegna spazierà volutamente in tutta la sua produzione, per far apprezzare la versatilità del suo talento e rendergli merito: negli ultimi anni della sua vita”, prosegue Medas, “il suo genio venne in parte dimenticato, per poi essere riscoperto e consacrato grazie a Johan Sebastian Bach, che ne era un fervido ammiratore”.

Rassegna Significante

About Eleonora Piu

Eleonora Piu
Studentessa al terzo anno in Scienze della Comunicazione. Amante della buona compagnia e della buona musica.

Controlla anche

FESTIVAL NOTE SENZA TEMPO: fine settimana all’insegna di Bach e Marais

Note senza tempo: II Festival Internazionale di Musica Antica

Festival Note senza tempo: fine settimana all’insegna di Bach e Marais per la 2^ edizione del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *