su questo sito web
Unica Radio App
david donatello

Al Greenwich la proiezione dei corti made in Sardinia

Mercoledì 27 marzo a partire dalle 21, in contemporanea con la serata di premiazione dei David di Donatello, sarà proiettata una selezione di cortometraggi “made in Sardinia” che hanno partecipato alla competizione dell’Accademia Italiana del Cinema.

Da L’arbitro di Paolo Zucca, miglior corto del 2009, al finalista del 2019 Il nostro Concerto di Francesco Piras, passando per i lavori di Mario Piredda Io sono qui e A casa mia: dieci anni di cortometraggi made in Sardinia nel cinema che conta. Per la decima edizione dello Skepto International Film Festival, che si terrà a Cagliari nel quartiere Marina dal 3 al 6 aprile, la Fondazione Sardegna Film Commission organizza assieme all’associazione Skepto una serie di eventi pre-festival, il primo dei quali è previsto per mercoledì 27 marzo in concomitanza con la serata di premiazione dei David di Donatello 2019.

A partire dalle 21, al Greenwich d’Essai in via Sassari 67 a Cagliari, verrà proiettata una selezione di cortometraggi made in Sardinia in concorso ai David a partire dal 2009. Come prevede la formula del festival cagliaritano, l’ingresso è gratuito.

L’intento della serata è quello di celebrare e rafforzare il legame tra i registi e il Festival Skepto, luogo di incontro, confronto e fertile scambio tra artisti, film-maker e produttori.

Quello del Greenwich sarà solamente il primo degli eventi organizzati dalla Sardegna Film Commission che accompagneranno gli appassionati di cinema verso le quattro giornate dello Skepto Film Festival.

Per celebrare al meglio la sua decima edizione, infatti, sono stati previsti altri tre appuntamenti: venerdì 29 maggio al Radio X Social Club ci sarà una serata dedicata al connubio cinema, musica e socialità assieme all’Associazione degli studenti Erasmus (Erasmus Students Network) che prevede la proiezione di videoclip e un dj set; lunedì 1 aprile, al Greenwich, verrà proiettato il lungometraggio My Feral Heart, toccante lavoro sulle disabilità prodotto dall’inglese James Rumsey primo vincitore dello Skepto; martedì 2 aprile, infine, sempre al Greenwich, è invece previsto un omaggio a Silvia Calderoni, giurata e ospite dello Skepto X, con la proiezione del film di cui è attrice protagonista, La leggenda di Kaspar Hauser.

Dal 3 al 6 aprile, quindi, l’appuntamento sarà nelle sale dell’Auditorium,dell’Hostel Marina e del Greenwich d’Essai per l’imperdibile decimo compleanno di Skepto.
Per tutte le info e il programma completo: www.skepto.net

Rassegna Significante

About Federico Montaldo

Federico Montaldo
Studente di Lingue e Comunicazione, appassionato di cinema, musica e fotografia.

Controlla anche

films festival

Tuna Kaptan vince lo Skepto International Film Festival

Si conclude la decima edizione del Skepto International Film festival: vince “Are you listening, Mother?” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *