Unica Radio App
migranti

Migranti: Nuove generazioni, i volti dell’Italia multietnica

Migranti in una mostra con i volti dell’Italia multietnica presso la Mem di Cagliari

Ricollegata idealmente alla precedente esposizione Migranti, la sfida dell’incontro allestita a Cagliari quasi due anni fa in collaborazione con la Caritas e l’Ufficio Migrantes della CEI, è visitabile gratuitamente fino al 15 marzo allo spazio narrativa alla Mem – Mediateca del Mediterraneo di via Mameli 164 a Cagliari, la mostra fotografica e video “Nuove generazioni, i volti dell’Italia multietnica”. Tutti i lunedì dalle 9 alle 13, da martedì a sabato dalle 9 alle 20.

Promossa dal CPIA 1 Karalis, Centro Provinciale Istruzione degli Adulti, con il Patrocinio di Fondazione Migrantes, Università Cattolica del Sacro Cuore e MIUR edizione Meeting Rimini 2017, “Nuove generazioni, i volti dell’Italia multietnica” presenta un viaggio, con molte sorprese, nell’Italia che cambia, “multietnica”, con una identità “arricchita”.

La scuola è il luogo dove il mutamento in corso è più evidente. Sono 815mila gli studenti stranieri, il 9% del totale, sei su dieci non sono “immigrati”, ma nati in Italia, più di un terzo frequenta la scuola primaria. Le “nuove generazioni” non sono riducibili al mondo della scuola: la mostra propone una galleria di personaggi che operano nel mondo del lavoro, delle professioni, dello sport, della musica, dell’arte e allo stesso tempo affronta temi delicati e fortemente sentiti come il nodo della cittadinanza e la questione del terrorismo.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

pullmino

Ctm: attivo servizio Amicobus per passeggeri con disabilità

A Cagliari dal 4 luglio riparte Amicobus, il servizio Ctm dedicato a passeggeri disabili Anche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *