Unica Radio App
cinema e vita

Patrice Leconte: bagliori di cinema, vita e solitudini

Conferimento del premio alla carriera a Patrice Leconte 

Patrice Leconte sarà a Cagliari sabato 15 dicembre, nel Centro Produzione per lo Spettacolo Intrepidi Monelli, viale sant’Avendrace 100. Dopo il concerto-omaggio per piano solo, con le musiche più significative dei suoi film eseguite dal maestro Romeo Scaccia, al regista verrà conferito un premio alla carriera.

A partire da sabato 17 novembre 2018, l’associazione culturale L’Alambicco, in collaborazione con l’associazione La macchina cinema (FICC) e la Regione Sardegna come partner d’eccellenza, dedica al regista francese Patrice Leconte, una lunga retrospettiva. Con Leconte si prosegue un percorso di ricerca sul cinema europeo, iniziato nel 2017 con Carlos Saura.

Un viaggio per immagini, attraverso i film della sua vasta produzione, inseriti nella rassegna intitolata Patrice Leconte. Bagliori di cinema, vita e solitudini. Film capaci di raccontare sentimenti, relazioni umane, solitudini: con umorismo, delicatezza e originalità, passando con maestria, da grande autore, dalla commedia al drammatico.

Un cinema fatto di sogni e immaginazione, che gli permette di far germogliare la sua creatività ed esplorare la parte oscura della sua anima di regista.Parte oscura che è insita in ogni essere umano. Leconte entra nelle vite dei suoi personaggi. Uomini soli, dalle esistenze travagliate,che nei momenti di una parabola esistenziale discendente, trovano l’amicizia; donne perfide e calcolatrici che approfittano dell’ingenuità e del bisogno d’affetto di uomini senza relazioni sociali; o donne che trasudano amore e passione e si immolano per non vederli scemare e dissolversi.

Uomini traditi che uccidono, impuniti,donne adultere e i loro amanti, e uomini che per antichi traumi psichici odiano le donne; omosessualità non risolte e ludibrio sociale; dubbie paternità e amore filiale; pulsioni di morte e redenzione. Una variegata umanità popola il cinema di Leconte. Umanità dolente che con ironia, dolore, voglia di vivere ci tiene incollati allo schermo, dispensando lacrime e sorrisi.

In programma 16 film, con il film Tandem(1987) che inaugura la rassegna, introduzione a cura di Anton Giulio Mancino storico del cinema proseguendo in ordine cronologico fino a Tutti pazzi in casa mia(2015). Tra gli ospiti chiamati dall’associazione per introdurre alla visione Franco Montini, Roberto Chiesi, Piero Spila, Giorgia Bruni, Gabriella Gallozzi che si alterneranno con critici cinematografici sardi e operatori culturali.

Si parte Sabato 17 novembre, alle ore 19.30 con l’inaugurazione rassegna a cura degli organizzatori in cui interverrà Anton Giulio Mancino, Storico del cinema, Università di Macerata e a seguire la proiezione del film Tandem (1987) 91’ (drammatico); il secondo giorno , Martedì 20 novembre, alle ore 20.30 verrà proiettato L’insolito caso di Mr. Hire (1989) 80’ (drammatico) introdotto da Alessandro Macis, direttore artistico l’Alambicco.

Venerdì 23 novembre, alle ore 20.30 tocca al film Il marito della parrucchiera (1990) 85’ (drammatico) introdotto da Franco Montini, critico cinematografico, presidente SNCCI; mentre Martedì 27 novembre, ore 20.30,
Gigi Cabras, operatore culturale, introdurrà Tango (1993) 90’ (drammatico). Nel quinto giorno, Sabato 1 dicembre, ore 18,30, verrà proiettato Il profumo di Yvonne (1993) 91’ (drammatico) e a seguire Ridicule (1996) 102’ (drammatico) di cui parlerà Roberto Chiesi, critico cinematografico, responsabile del Centrostudi P. P. Pasolini della Cineteca di Bologna.

Martedì 4 dicembre invece alle ore 20.30 il film Uno dei due (1998) 110’ (dramma/azione) sarà brevemente raccontato da Giulia Mazzarelli, operatrice culturale mentre Giovedì 6 dicembre, ore 20.30 Proiezione del film La ragazza sul ponte (1999) 88’ (drammatico): ne parlerà Elisabetta Randaccio, critico cinematografico. Martedì 11 dicembre, ore 20.30 ci sarà la proiezione del film L’amore che non muore (2000) 110’ (drammatico) introdotto da Eleonora Migliorini, operatrice culturale.

E ancora il 13 dicembre, ore 20.30 la proiezione del film L’uomo del treno (2002) 90’ con l’introduzione di Piero Spila, critico cinematografico, vicepresidente SNCCI e Martedì 18 dicembre, ore 20.30 il film Confidenze troppo intime (2003) 104’ (dramma/thriller) spiegato da Giorgia Bruni, critico cinematografico; giovedì 20 dicembre, ore 20.30 Dogora (2004) 80’ (documentario) raccontato da Patrizia Masala, operatrice culturale. Mentre sabato 22 dicembre, inizio ore 18,30  film Il mio migliore amico (2006) 94’ (commedia) e proiezione del film La bottega dei suicidi (2012) 94’ (commedia d’animazione) introdotto da Alessandro Macis,

Giovedì 27 dicembre, ore 20.30 film Una promessa (2013) 98’ (drammatico)Introduce Gabriella Gallozzi, critico cinematografico, direttrice di Book Ciak Magazine Sabato 29 dicembre, ore 19 proiezione del film Tutti pazzi in casa mia (2015) 79’ (commedia) introdotto da Gabriella Gallozzi, critico cinematografico, direttrice di Book Ciak Magazine.

Rassegna Significante

About Eleonora Pisano

Eleonora Pisano
Sono una studentessa di beni culturali e spettacolo, appassionata di cinema, arte, musica e teatro. Vivo a Cagliari da un anno e mezzo e adoro scrivere e leggere: mi definisco "una discepola del Vate".

Controlla anche

VISIONI SARDE A OZIERI I cortometraggi della rassegna saranno proiettati il 2 ottobre, alle ore 20.30, nel teatro civico “Oriana Fallaci

Visioni Sarde a Ozieri: i cortometraggi della rassegna

Ad Ozieri cortometraggi della rassegna saranno proiettati il 2 ottobre, alle ore 20.30, nel teatro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *