Unica Radio App
premio parodi

Intervista ai La Maschera: “Premio Parodi, esperienza indimenticabile”

Intervista ai La Maschera: “Premio Parodi, esperienza indimenticabile”

 
 
00:00 / 17:07
 
1X
 

La Maschera ai microfoni di Unica Radio.
La formazione napoletana ha vinto l’undicesima edizione del Premio Parodi con il brano “Te vengo a cercà”

Trionfo al fotofinish per La Maschera, formazione napoletana quest’anno vincitrice del Premio Parodi (svoltosi a Cagliari dall’8 al 10 novembre) con il brano “Te vengo a cercà”, giusto mix che incamera sapientemente musica napoletana, tradizione ed elementi della world music colorati e arricchiti da un’ottima presenza scenica e un più che collaudato interplay. Parlo di scena non a caso, perchè quando lo sfondo è Napoli diventa inevitabile sconfinare (anche) nel territorio teatrale.

La Maschera è una formazione che attraversa generi musicali diversi, spaziando tra folk, blues, world music, con alcune escursioni verso il rock, dub e swing. La formazione nasce nella periferia nordorientale di Napoli nel 2013 e predilige l’uso della lingua napoletana e, a dispetto del suo nome, sceglie di raccontare la sua Napoli, smascherandola e smascherandosi.

Dall’uscita del loro primo album “O vicolo’ e l’alleria” del novembre 2014, il gruppo ha preso il suo posto nella scena musicale napoletana come una delle band indipendenti più interessanti della Campania. Il progetto, fin dagli esordi, si è messo in luce per il suo notevole tasso di sperimentazione, tanto da collocarsi, a pieno titolo, in un solco dal sound marcatamente “world”.

A conferma dell’attitudine di ognuno alla contaminazione stilistica, arriva nell’estate del 2015 l’incontro con il musicista senegalese Laye Ba, un’occasione di reciproco arricchimento umano e artistico, da cui sono nati due brani composti ed eseguiti insieme.

Dopo il tour senegalese del novembre 2017, viene dato alle stampe il secondo album intitolato “ParcoSofia” con l’etichetta discografica Full Heads Records.

Ai microfoni di Unica Radio Roberto Colella (voce, chitarra acustica, flauto, sassofono, tastiere), Vincenzo Capasso (tromba), Alessandro Morlando (chitarre), Marco Salvatore (batteria), Michele Maione (percussioni) e Antonio “Gomez” Caddeo (basso, contrabbasso). 

ASCOLTA L’INTERVISTA

Rassegna Significante

About Simone Cavagnino

Simone Cavagnino
Giornalista, autore e conduttore. Dopo la maturità scientifica, compie studi giuridici e si occupa di giornalismo musicale. Ha collaborato con l'emittente televisiva Infochannel Tv Sardinia, con i magazine JAZZIT e LOLLOVE MAG. Ha curato il documentario "La memoria del suono" dedicato alla figura dell'artista sardo Pinuccio Sciola. Dal 2014 è direttore responsabile di Unica Radio e contestualmente svolge attività di ufficio stampa per artisti, festival, rassegne e singoli eventi. E' del giugno 2018 il suo primo libro dal titolo "Sardegna, Jazz e dintorni" edito da Aipsa Edizioni, scritto in collaborazione con il giornalista Claudio Loi. Info: [email protected]

Controlla anche

Danilo Rea Massimo Moriconi e Alfredo Golino

Festival Forma e Poesia nel Jazz: Interplay Trio e omaggio a Mina

Terza serata, domani a Cagliari, per il festival Forma e Poesia nel Jazz.All’Auditorium del Conservatorio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *