Unica Radio App
TRADIZIONI A CIELO APERTO

Domenica 30 settembre a Sorradile: Tradizioni a cielo aperto

Domenica 30 settembre, a Sorradile, “Tradizioni a cielo aperto – Enogastronomia e sapori tra lago Omodeo e Sinis”, una giornata ricca di eventi per promuovere il cibo e il vino del territorio e di un’intera comunità

Domenica 30 settembre, presso la struttura turistica “Il Borgo sul lago” a Sorradile si svolge la manifestazione “Tradizioni a cielo aperto – Enogastronomia e sapori tra lago Omodeo e Sinis”, un evento che punta a promuovere il cibo e il vino del territorio e di un’intera comunità.  A partire dalle ore 10 è prevista una tavola rotondaRacconti di cucina tra acqua e terra” con l’intervento di Barbara Argiolas (Assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio), Emiliano Deiana (Presidente Anci Sardegna), Tommaso Sussarello (Enogastronomo), Gianfranco Massidda (Chef) e dei sindaci della rete dei comuni che promuovono l’iniziativa. Introduce Pietro Arca (Sindaco di Sorradile), coordina la giornalista enogastronomica Annalisa Bernardini.

Il programma prosegue (dalle ore 13.00) con lo Showcooking coordinato dallo Chef Gianfranco Massidda. La rete dei comuni presenterà i seguenti piatti e dolci tradizionali:

–       Sorradile: su ministru, salsicciotti di maiale arrosto, straccetti di pecora, fritti e dolci tipici;

–       Ardauli: su ortau;

–       Bidonì: culurzones di patate;

–       Narbolia: zippole;

–       Sedilo: macarrones de urte del ristorante “Da Armando”, seadas e pane del panificio Carta;

–       Ula Tirso: cannisones del ristorante “Cantinedda”.

Alle ore 15.30 ci saranno le escursioni in battello e visita al Parco Archeologico e Museo “Su Monte”. Dalle ore 17.30 musica dal vivo con il gruppo “Il complesso di Edipo” e balli sardi.

“Tradizioni a cielo aperto: enogastronomia e sapori tra lago Omodeo e Sinis”, è organizzata e promossa dalla Rete di comuni composta da: Comune di Sorradile (Borgo autentico certificato) – come capofila – e poi dai comuni di Ardauli, Bidonì (Borgo autentico), Narbolia, Sedilo, Ula Tirso. 

I comuni si sono uniti in una Rete con l’obiettivo di valorizzare il territorio incentrando il progetto sui prodotti agroalimentari “tipici” e “tradizionali” dei luoghi in cui le iniziative si svolgono e volte alla promozione turistica del territorio. Le iniziative saranno accompagnate da degustazioni; dimostrazioni pratiche di produzione (showcooking); eventi sulla riscoperta e valorizzazione dei prodotti (tavole rotonde; cene all’aperto; animazione turistica territoriale (visite guidate e gita in battello). Il progetto si inserisce coerentemente con la Giornata Nazionale Borghi Autentici (30 settembre) promossa dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia e l’Anno Nazionale del Cibo 2018. L’obiettivo è far scoprire e rivivere le tradizioni enogastronomiche del territorio del Barigadu, Guilcer e del Sinis valorizzandone sapori, prodotti, storia, arte e ambiente. Gli eventi si svolgono principalmente nel mese di settembre per attirare il grande pubblico portandolo dalle coste verso l’interno dei territori mostrando loro attraverso l’enogastronomia e la valorizzazione dei prodotti tipici la storia, le tradizioni del territorio.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Luis Sepulveda

Luis Sepulveda deceduto per coronavirus

Tra i suoi libri di successo: “Storia di una gabbianella e di un gatto che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *