Unica Radio App
jerzu festival

Ultime due serate per l’edizione 2018 di Jerzu Wine Festival

Ultime due serate per l’edizione 2018 di Jerzu Wine Festival – Aldo Vargiu, in corso in questi giorni nel paese ogliastrino e promosso dalla Pro Loco e dal comune di Jerzu

Ultime due serate per l’edizione 2018 di “Jerzu Wine Festival – Aldo Vargiu”, in corso in questi giorni nel paese ogliastrino e promosso dalla Pro Loco e dal comune di Jerzu. Musica, cultura, sport, folklore ed enogastronomia sul solco di una lunga tradizione capace di mobilitare migliaia di persone sino all’appuntamento conclusivo, l’attesissima 19^ edizione di “Calici di stelle”.

Il festival prosegue domani, giovedì 9 agosto, con un appuntamento dedicato ai più piccoli: il cinema all’aperto per i bambini e le bambine e la proiezione del film Dreamwork Baby Boss. A seguire la chiusura in piazza con la voce calda e potente di Adele Grandulli, che accompagnata da Ninni Montalbano alla chitarra e Pasquale Cao al sax presenta un repertorio di pezzi classici e moderni, che partono dal pop con sfumature jazz e bossanova.

Grande attesa poi per la serata conclusiva di venerdì 10 agosto con uno degli eventi più amati e partecipati dell’estate sarda: Calici di Stelle. La formula sarà quella collaudata degli assaggi nelle 8 cantine storiche del paese. Un tour suggestivo in luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato: alcune delle cantine sono infatti costruite dentro la roccia e ancora perfettamente preservate. I visitatori potranno acquistare, al costo di 17,50 €, il calice della manifestazione con la sua tracolla da passeggio, e avere così accesso al percorso di degustazione dei prodotti locali accompagnati dai migliori vini offerti dalla Vitivinicola Antichi Poderi Jerzu.

Un’esperienza che unisce ai sapori della tradizione ogliastrina un fitto intrattenimento musicale per le strade e le piazze del paese, a partire dagli spettacoli itineranti della Mogoro Marching Band, passando poi per le acrobazie dei Giocolieri di Castello e dei Trampolieri con le Ali, che animeranno le vie del centro a partire dalle 20,30.

Nelle varie piazze, invece, si alterneranno i live di Dj ZepAlberto Sanna, ovvero un pezzo di storia del rock d’autore in Sardegna, una storia ancora tutta da scrivere, e Blair Blues Project, un viaggio sonoro che parte dal blues arrivando al R&B e al Rock’n Roll delle origini, con Rubens Massidda chitarra e voce e Mauro Mulas alle tastiere.

Alle 22,30, poi, il concerto dei Nemos nell’anfiteatro di piazza Europa, un progetto in acustico in cui confluiscono componenti dei NUR e dei Kenze Neke per un repertorio a metà strada tra il combat rock e la tradizione musicale sarda. Chiusura poi a mezzanotte, sempre in piazza Europa, affidata ai Legend, la tribute band di Bob Marley composta dai migliori musicisti reggae della scena isolana, con Momar Gaye alla voce, Maurizio Marzo alla chitarra, Giorgio Delrio alle percussioni, El Hadji Lo alle tastiere, Moha Faye al basso. In scena i pezzi più amati e le grandi ballate del re indiscusso della reagge music.

Jerzu celebra così il colore rosso e il profumo intenso del cannonau attraverso un percorso suggestivo che si affaccia sul vecchio anfiteatro e prosegue per le vie dell’abitato e del centro storico. L’intera manifestazione è dedicata quest’anno alla memoria di Aldo Vargiu, presidente della Pro Loco che è venuto improvvisamente a mancare nel gennaio del 2018, a 67 anni.

Jerzu Wine Festival è coordinato dall’associazione turistica Pro Loco Jerzu in stretta collaborazione con il comune di Jerzu, affiancati dalle associazioni Volley Pardu Jerzu, dalla  G. S. Atletica Ogliastra, dalla Cannonau Bike Team, dal Gruppo Folk Josto Miglior, dai molti volontari, dall’associazione dei Carristi e dal gruppo degli escursionisti e amanti del trekking.

La direzione artistica dei concerti serali è curata dall’associazione culturale Roots.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

FESTIVAL NOTE SENZA TEMPO: fine settimana all’insegna di Bach e Marais

Note senza tempo: II Festival Internazionale di Musica Antica

Festival Note senza tempo: fine settimana all’insegna di Bach e Marais per la 2^ edizione del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *