Unica Radio App
concorso letterario

Mei 2018. Al via il concorso letterario Un Racconto in pentagramma

Tre giorni dedicati alla musica indipendente italiana e non solo. Svelati i 30 finalisti del MEI SUPERSTAGE e i vincitori del Premio Nazionale Folk & world

Sarà l’Assessore alla Cultura dell’Emilia Romagna Massimo Mezzetti ad inaugurare la ventitreesima edizione del MEI2018 – Fatti di Musica Indipendente, in programma quest’anno il 28, 29 e 30 settembre a FAENZA (Ravenna). 

Il MEI vuol dire anche spazio a nuovi artisti e autori, dunque sono già attivi due nuovi concorsi. È partito, infatti, il contest letterario “Un racconto in pentagramma 2018”, il concorso per racconti sulla musica in cinque righe. Il tema di quest’anno è “Quella volta al concerto” e sono invitati a partecipare tutti i cittadini, italiani e stranieri, purché́ di età̀ pari o superiore ai 14 anni e la premiazione dei vincitori si svolgerà nel corso del MEI 2018 a Faenza.

Nasce anche il MEIFF – MEI Future Festival, il primo festival di musica e arti visive a Faenza promosso da MEI – Meeting Degli Indipendenti in programma dal 15 al 30 Settembre con tanti concerti, performance e dj set si alterneranno a concorsi, mostre e marketplace con lo scopo di creare un contatto inedito tra sonorità contemporanee e luoghi storici della città!

Sono stati, inoltre, svelati i nomi dei 30 artisti finalisti del MEI SUPERSTAGE, il contest organizzato da Rumore di Fondo e Mei, in collaborazione con Incisioni e Rete dei Festival, rivolto a tutti gli artisti e band emergenti che vogliono mettersi in gioco, per suonare al Mei e vincere gli importanti premi in palio. I 30 artisti finalisti sono: AtlanteCapatostaCobramDaniele IsolaDeadline-induced PanicDoh DohFrancoGian Luca NaldiGiulia VentisetteI ScreamJocelyn PulsarLagoonaLewislandLümoMarcondiroMartin BasileNicholas Merzi, Porfirio RubirosaPuscibauaRiccardo GilenoRita ZingarielloSimone Piva & I Viola, VellutoSlow Wave SleepSuperbaSwingrowersThemaUnmaskValeria CrescenziVettoriVitelli. Di questi nomi, soltanto tre suoneranno il 29 settembre sul palco del Mei a Faenza.

Pubblicati anche i nomi dei vincitori del Premio Nazionale Folk & World, dedicato ad esperienze italiane nel folk e nella world music, organizzato da Li Ucci Festival di Cutrofiano, Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, La Musica nelle Aie di Castel Raniero Faenza e con il patrocinio di Mei e It-Folk, in collaborazione di BlogFoolk. I tre giovani artisti vincitori sono: Behike MoroLamorivostri e Soballera.

Locandina MEI 1170x444 1 1 1 Mei 2018. Al via il concorso letterario Un Racconto in pentagramma

Per quanto riguarda, invece, gli altri contest legati al MEI2018, sono ancora aperte le iscrizioni per: il “Contest iLiveMusic-Suona al MEI”realizzato in collaborazione con l’app “iLiveMusic” (chiusura iscrizioni il 20 settembre), Materiale Resistente 2.0”, contest dedicato ad artisti emergenti (chiusura iscrizioni il 30 agosto)e il “Band Contest, concorso lanciato dal prestigioso mensile di musica Classic Rock, a cura di Renato Marengo, e dall’etichetta Materiali Musicali.

Questi i grandi nomi premiati al MEI2018 già annunciati nei giorni scorsi: ZEN CIRCUS (“Premio PIMI 2018” riservato all’artista indipendente dell’anno), regista DARIO BALLANTINI e PICCOLI ANIMALI SENZA ESPRESSIONE (“Premio Speciale PIVI 2018” riservato al miglior videoclip indipendente dell’anno), LACUNA COIL (Premio Speciale MEI per i loro 20 anni di carriera), MAURO ERMANNO GIOVANARDI (“Premio PIMI Extra Progetti Esclusivi” per l’album LA MIA GENERAZIONE), GIO EVAN (Premio Artista Eclettico dell’Anno). Parteciperanno alla rassegna anche: LA MUNICIPAL(vincitori del Concerto del Primo Maggio 2018 di Roma), I FIGLI DELL’OFFICINA (vincitori del Concerto del Primo Maggio 2018 di Taranto) e LA STANZA DI GRETA (Targa Tenco).

Gli altri nomi confermati sono: Roberto Angelini & Rodrigo D’Erasmo in omaggio a Nick Drake, Pierpaolo Capovilla,Kutso e Bussoletti che presenteranno il nuovo album, Rezophonic, che si esibiranno con i Lacuna Coil per i loro 20 anni di carriera, Celeb Car Crash, Ylenia Lucisano, Renato Caruso, Peligro, Giuseppina Torre, Zoas, Il Generatore di Tensione, Psicantria. Inoltre saranno presenti i Seawards, che presenteranno il nuovo album prodotto artisticamente da Zibba ed esecutivamente da Materiali Musicali grazie al sostegno di Sillumina del Mibact e di Siae.

Il 28 settembre si terranno anche la mostra “Alle radici della musica indipendente: Manifesti di Complessi Beat della Romagna degli Anni Sessanta e Settanta a cura di Gianni Siroli” con i migliori manifesti tratti dall’Archivio dello scrittore, storico e conduttore musicale romagnolo Gianni Siroli. Lo stesso giorno si svolgerà al Museo Internazionale delle Ceramiche l’anteprima della manifestazione con il Festival “Anatomia Femminile” curato da Michele Monina che rende omaggio al cantautorato femminile e la presentazione in anteprima “Infinito 200”, album antologico che ricorda il bicentenario del capolavoro leopardiano con il poeta Davide Rondoni e i cantautori Anna Luppi, Alessandro Cicone, Denise Misseri, Solmeriggio e Lorenzo Santangelo.

Il 29 settembre si terranno gli eventi principali del MEI (concerti, premiazioni, forum, expo, mostre, workshop), ilPREMIO DEI PREMI (con la speciale partecipazione dell’etichetta discografica Pressing Line e della Fondazione Dalla) e il FORUM DEL GIORNALISMO MUSICALE, coordinati e diretti da Enrico Deregibus. Durante il forum verrà consegnata la targa “MEI MUSICLETTER”, premio nazionale ideato da Luca D’Ambrosio dedicato al giornalismo musicale sul Web. Saranno premiati il “Miglior sito collettivo” e il “Miglior blog personale”, mentre il premio speciale quest’anno sarà conferito al “Miglior Festival musicale italiano”. I vincitori saranno annunciati a settembre.

Durante la stessa giornata, si terranno anche corsi di formazione e workshop, organizzati insieme ad Adastra – Acceleratore Musicale, per musicisti, addetti ai lavori e semplici appassionati di musica, come gli incontri tenuti da Riccardo De Stefano (giornalista e direttore editoriale di ExitWell) e Fabrizio Galassi (giornalista, docente e consulente Digital Marketing).

Il 30 settembre, invece, vi sarà la conclusione della rassegna musicale con una giornata interamente dedicata ai 40 anni della Legge Basaglia con “Interiezioni “, spettacolo meta – teatrale di Pierpaolo Capovilla, voce del gruppo rock “Il Teatro degli Orrori”, e il Maestro Paki Zennaro, compositore sperimentale e storico collaboratore di Carolyn Carlson.

Lo stesso giorno si terranno i workshop a cura di Giuseppe Fisicaro (fondatore di TheWebEngine), Giuliano Biasin(vicepresidente della cooperativa Esibirsi) e Francesco Galassi (responsabile organizzativo Mei Superstage, formazione e workshop). Il 30 settembre, al Cinema Sarti alle 15, si terrà anche la nuova edizione del PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente con proiezioni, interventi e premiazioni a cura di Fabrizio Galassi.

Chiuderà infine il MEI Mario Capanna, leader del Movimento Studentesco del ’68, con uno speciale intervento a seguito dello spettacolo di Pierpaolo Capovilla.

Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi. Un evento che da quasi 25 anni è punto d’incontro naturale tra le realtà che hanno fatto la storia della Musica italiana degli ultimi decenni. Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio, Ermal Meta, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEIcome ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e lo scorso anno ha festeggiato 20 anni di carriera, e, più recentemente i Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma.

La squadra del MEI è composto quest’anno da: Giordano Sangiorgi (ideatore e direzione artistica), Francesco Galassi (responsabile organizzativo Mei Superstage, formazione e workshop), Cinzia Magnani (responsabile organizzativa e logistica), Roberta Barberini (responsabile Expo, Convegni e Mostre), Federico Guglielmi (responsabile PIMI – Premio Italiano Musica Indipendente), Fabrizio Galassi (responsabile PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente), Enrico Deregibus (responsabile Forum del Giornalismo Musicale e Premio dei Premi), Luca D’Ambrosio (Targa Musicletter per i Media).

In occasione del MEI 2018 che si terra’ a Faenza in Centro Storico dal 28 al 30 settembre l’area del Palazzo delle Esposizioni e della Galleria del Voltone della Molinella saranno arricchite dalla presenza di alcune mostre ed espositori di grande qualita’. Ci sara’ la mostra sui 100 scatti dei Big al Mei di Faenza durante questi 20 anni a cura di Raffaele Tassinari e insieme a questa la grande mostra “Alle radici della musica indipendente: i manifesti dei complessi beat della Romagna degli Anni Sessanta” a cura di Gianni Siroli, storico, giornalista, scrittore e conduttore musicale faentino. Insieme a queste mostre si terra’ la mostra di strumenti musicali a cura del Cafim, i distributori di strumenti musicali europei, curata da Claudio Formisano, la mostra di vinili e cd storici a cura dello store vintage più importante d’Italia , l’SM Store di San Marino e la mostra-mercato di editoria indipendente a cura di Massimo Roccaforte per la Nda di Rimini insieme alla Goodfellas di Roma. Ci saranno anche Sintonie, Fiera dell’Hi-fi di Pescara e Rimini. Alessandra Cappellacci per le Edizioni
Sprea con le riviste Classic Rock, Vinile e Prog partner del MEI.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Formazione del personale scolastico riparte dal digitale

Formazione del personale scolastico riparte dal digitale

“Formare al Futuro”: Corsi per oltre 240mila docenti e 90mila fra ATA e dirigenti Percorsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *