Unica Radio App
peregrini

Sabato 7 luglio camminate meditative alla scoperta del paesaggio cagliaritano 

Settima tappa per Peregrini, le camminate meditative alla scoperta del paesaggio cagliaritano organizzate da Theandric Teatro Nonviolento. Sabato 7 luglio il percorso attraverserà il Parco di Molentargius fino a Marina Piccola.

Settimo appuntamento a Cagliari per il progetto Peregrini – Camminate meditative alla scoperta del paesaggio cittadino, ideato e organizzato da Theandric Teatro Nonviolento, e compreso nelle iniziative di CagliariPaesaggio, che per due sabati al mese, fino al prossimo dicembre, proporrà nella città di Cagliari un programma di camminate meditative nei luoghi di maggior interesse culturale e paesaggistico

La tappa di domani sabato 7 luglio coinvolgerà i partecipanti in un percorso suggestivo che avrà la sua partenza alle 20 dal Parco naturale regionale di Molentargius (ingresso via La Palma), una delle più importanti aree umide d’Europa. Guidati dal trainer Tiziano Cerulli, i partecipanti andranno alla scoperta dell’area umida delimitata dall’espansione urbana dei comuni di Cagliari, Quartu Sant’Elena, Selargius, Quartucciu e dal lungomare del Poetto. La passeggiata continuerà con un percorso che costeggerà il lungomare fino a Marina Piccola, punto d’arrivo previsto per le ore 23.

La partecipazione alle passeggiate è gratuita e non è richiesta prenotazione. Si consiglia di munirsi di zainetto e acqua; abbigliamento comodo e scarpe da ginnastica; una stuoia, telo o tappetino per sedersi a terra facilmente riponibile e trasportabile per l’intero percorso.

Il progetto è ideato e organizzato da Theandric Teatro Nonviolento con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna e del Comune di Cagliari, in collaborazione con Movimento Nonviolento SardegnaForma e Poesia nel Jazz soc. coop., Associazione di Immigrati Corno d’Africa,Sardegna SacraAssociazione Culturale Altrove Qui OraAssociazione Culturale Arti Eterne,Laboratorio 28A.S.D. Spirito Sportivo ASTAFOS Onlus.

“Peregrini – Camminate meditative alla scoperta del paesaggio cittadino” nasce con l’obiettivo di riscoprire il paesaggio cagliaritano attraverso un percorso di camminate meditative (gratuito e aperto alla cittadinanza) sotto la guida di trainer esperti. Per due sabati al mese (a partire da aprile), i partecipanti attraverseranno la città di Cagliari, con tappe nei luoghi di maggior pregio paesaggistico e archeologico. Non mancheranno momenti di meditazione ed eventi artistici. Lo scopo dell’intero progetto è volto alla riscoperta del tessuto urbano attraverso la sua integrazione con il tessuto sociale e il coinvolgimento diretto del pubblico nelle attività artistiche proposte. Le camminate meditative saranno l’occasione per l’integrazione tra i partecipanti, e saranno, dunque, motivo di crescita personale. Grazie all’importante lavoro svolto dalle guide il singolo sarà spinto a vivere in equilibro con l’ambiente cittadino (nel quale si muove quotidianamente), vivendolo e osservandolo con una percezione e sensibilità differenti. Un momento rivolto alla ricerca e valorizzazione della bellezza e la sacralità dei luoghi. Le tante associazioni coinvolte, porteranno nel gruppo il loro modo di vivere il rapporto con il paesaggio per la riscoperta e reinvenzione dello spazio comune: le diverse espressioni artistiche verranno poste in un rapporto diretto con il paesaggio urbano e naturale.

L’ORGANIZZAZIONE – Theandric Teatro Nonviolento nasce nel 2001 dall’incontro tra l’attore e regista Gary Brackett e l’attrice, regista e studiosa di filosofia Maria Virginia Siriu. L’esperienza intorno alla quale si concretizza il progetto teatrale è la ricerca condotta dai fondatori sul rinnovamento dei linguaggi artistici in relazione al ruolo sociale del teatro come veicolo capace di canalizzare e divulgare una riflessione critica sull’uomo contemporaneo. L’associazione culturale Theandric svolge fin dalla sua fondazione un’attività di ricerca nell’ambito del teatro “politico”, inteso come teatro totale, un teatro che non ammette frattura tra spazio scenico e sociale ma intende riflettere insieme allo spettatore sui temi più urgenti del vivere contemporaneo e cercare insieme ad esso uno stimolo all’azione che necessariamente non si svolgerà nel momento in cui si vive il rito scenico, ma nella vita quotidiana. Questa ricerca si è focalizzata ben presto sulla nonviolenza come alternativa per la soluzione del conflitto a livello personale, sociale e politico. La nonviolenza è diventata una scelta di vita e il centro del lavoro teatrale, che persegue la sua diffusione e divulgazione attraverso due momenti: gli spettacoli e le manifestazioni culturali e i laboratori nei quali si lavora allo sviluppo della personalità nonviolenta attraverso le tecniche teatrali.

LA DIREZIONE ARTISTICA – Maria Virginia Siriu: laureata in Filosofia all’Università degli studi di Cagliari, debutta come attrice nello spettacolo Don Cristobal e Donna Rosita tratto da Federico Garcia Lorca per la regia di Guglielmo Ferraiola. Dal 1997 al 2000 approfondisce la formazione teatrale studiando con diversi membri del C.I.C.T. di Parigi diretto da Peter Brook: Bruce Myers, Yoshi Oida, Alain Maratrat, Tapa Sudana, Karunakaran Nair, Miriam Goldschmidt e Sotigui Koiuaté. Nel 1997 frequenta un laboratorio del Living Theatre in cui conosce Judith Malina con cui collaborerà come direttrice di scena e assistente di regia fino al 2003 presso il Living Europa. Con la storica compagnia fondata da Beck e Malina parteciperà alla nuova produzione Resistenza Adesso e in workshop e riprese dedicate a produzioni classiche della compagnia come Mysteryes and the Small Pieces e Utopia. Dal 2003 cura le regie della compagnia Theandric, realizzando spettacoli che hanno spesso debuttato nei festival internazionali, su cui spicca il Fringe Festival di Edimburgo

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

“Terre di confine”: alla Cineteca Sarda la prima tappa

“Terre di confine”: alla Cineteca Sarda la prima tappa

Filmfestival alla Cineteca Sarda per la prima tappa del “Terre di confine” Ospite la documentarista, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *