Unica Radio App
libri

Abbuffata di poesie sparse: l’estate in versi tra le strade di Cagliari

Secondo appuntamento per l’estate in versi tra le strade di Cagliari. L’associazione culturale Hyperion Art presenta Abbuffata di poesie sparse, un progetto pensato in occasione delle manifestazioni di CagliariPaesaggio 2018

Secondo appuntamento per l’estate in versi tra le strade di Cagliari. L’associazione culturale Hyperion Art presenta Abbuffata di poesie sparse, un progetto pensato in occasione delle manifestazioni di CagliariPaesaggio 2018.

Dopo l’esordio in piazza San Giacomo la settimana scorsa, l’attore e poeta Giuseppe Boy sarà in piazza Aquilino Cannas, mercoledì 18 luglio a partire dalle 19,30, per una performance interattiva che ha come obiettivo la divulgazione della poesia. Un’azione poetica in cui il pubblico sarà direttamente coinvolto, con la possibilità di scegliere tra le tante poesie sparse a terra, a disposizione di tutti, e leggerle a voce alta, per l’ascolto degli altri presenti.

 Ognuno può diventare così ascoltatore e lettore, fruitore e protagonista dello spettacolo. Chi lo desidera, può portare altre poesie da aggiungere al mucchio, arricchendo la scelta a disposizione di tutti e contribuendo così al principale scopo del progetto: riempire il mondo di poesia.

Ogni serata vede la partecipazione di un ospite speciale, rappresentante del mondo culturale e dello spettacolo cagliaritano. Dopo Rossella Faa, stavolta tocca Maria Loi, attrice cagliaritana da trent’anni sul palcoscenico.

Palcoscenico naturale dell’Abbuffata sono alcuni tra i luoghi più suggestivi di Cagliari, questa settimana piazzetta Aquilino Cannastra Porta Cristina e viale Buoncammino, con la sua vista suggestiva su Stampace e il porto di Cagliari. Seguiranno appuntamenti in via Giovanni Spano, appena fuori le mura di Castello, a pochi passi dalla Porta dei leoni (25 luglio), e alla Villa di Tigellio a Stampace, uno dei più preziosi siti archeologici della città (1 agosto).

Se una sera d’estate, verso il tramonto, ci si imbatte in un mucchio di poesie sparse in terra, magari qualcuno può tornare a casa con una ricchezza in più:  la ricchezza della poesia.

«Cosa succede – si domanda Giuseppe Boy – se un mercoledì sera di luglio, passeggiando per Cagliari verso il tramonto, in una piazzetta caratteristica dei quartieri storici ci si imbatte in mucchio di poesie sparpagliate in terra? E cosa succede se ci si ferma, si raccoglie qualcuno di quei fogli e si scopre una poesia che parla di noi, si rivolge a noi, dice le cose che noi avremmo voluto sempre dire e non siamo mai stati capaci di farlo?».

Rassegna Significante

About Pasquale Mattu

Pasquale Mattu
Laureato in Lingue e Comunicazione a Cagliari e specializzando in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni a Urbino. Appassionato di advertising e marketing da tempo immemorabile, dipendente da musica, cinema e fotografia. Nel tempo libero ascolto metal, leggo, creo memes, guardo vecchi film e appena posso viaggio.

Controlla anche

scuola

Scuola, il dono del Cagliari: sul banco il diario dei rossoblù

Primo giorno di scuola, il diario dei rossoblù come dono del Cagliari ai mille bimbi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *