Unica Radio App
Scarda
Scarda

Intervista a Scarda – Waves Festival 2018

Intervista a Scarda – Waves Festival 2018

 
 
00:00 / 11:28
 
1X
 

A poche ore dall’uscita del singolo inedito che anticipa il suo nuovo album, Scarda si esibisce all’Exmà di Cagliari

Nico Scardamaglio, in arte Scarda, ha aperto il concerto all’interno del Waves Festival all’Exmà di Cagliari, prima di lasciare spazio a Colombre.
Unica Radio lo ha raggiunto subito dopo il soundcheck di preparazione dell’evento e lo ha trovato rilassato, come lui stesso si è definito, per via di una situazione abbastanza distesa legata alle modalità di svolgimento del festival, in un’atmosfera molto intima; e nonostante l’attesa del nuovo singolo Mai -il secondo dopo Bianca– che anticipa il nuovo album previsto per l’autunno 2018.
Parla di sé Scarda, che si approccia alla musica Indie, con un accostamento cantautorale, in maniera improvvisa, dopo un trascorso da studente di giurisprudenza; e che scrive testi dove le parole nascono insieme alla melodia, cercando di fare poesia, ispirandosi a Battisti e a Mogol, nel suo piccolo, con parole semplici e autentiche, talvolta dai toni classicheggianti e meno criptici rispetto all’Indie tout court.
L’artista, classe ’86, esordisce nel 2014 con il suo primo disco “I piedi sul cruscotto” per MK Records e in breve tempo raggiunge alte vette, scrivendo la colonna sonora per la fortunata trilogia cinematografica “Smetto Quando Voglio” che gli vale anche la candidatura ai David di Donatello.
Un sardo d’adozione, Scarda, vista la nuova collaborazione con l’etichetta discografica Bianca Dischi, cagliaritana, con cui stanno uscendo i suoi ultimi singoli, in vista del nuovo album, a cui “piace stare sul palco”…e se non piace a lui!
ASCOLTA L’INTERVISTA A SCARDA
Rassegna Significante

About Giulia Sanna

Giulia Sanna
Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

Intervista a Luigi Fassi, direttore del MAN di Nuoro

Luigi Fassi ci parla della mostra in corso al MAN

Intervista al direttore del museo di Nuoro. “Il regno segreto. Sardegna-Piemonte: una visione postcoloniale“ Un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *