Unica Radio App
Saverio Gaeta
Biblioteca Vivente Leggendo Metropolitano

Intervista a Saverio Gaeta – La cultura oltre i pregiudizi e gli stereotipi

Intervista a Saverio Gaeta – La cultura oltre i pregiudizi e gli stereotipi

 
 
00:00 / 6:37
 
1X
 

I libri che diventano “viventi”, la città che si fa a misura d’uomo e che racconta la sua storia; la voce degli “ultimi” che suona una musica sconosciuta: questo e molto altro a Leggendo Metropolitano.

Saverio Gaeta, organizzatore e direttore artistico di Leggendo Metropolitano – festival internazionale di culture e tecniche avanzate – racconta ai microfoni di Unica Radio i progetti e le iniziative legate alla manifestazione giunta quest’anno alla decima edizione.
30725296 2016083275087405 1488153430160572416 n Intervista a Saverio Gaeta - La cultura oltre i pregiudizi e gli stereotipi
Biblioteca Vivente Metropolitana con i suoi “libri viventi” coinvolgerà dodici cagliaritani che ripercorreranno le loro esperienze di vita e racconteranno la loro storia, incontrando i lettori sugli autobus CTM. Diversi, i sottotemi trattati per l’occasione, tutti riconducibili al tema centrale del festival, ossia la famiglia: immigrazioni, disabilità, omosessualità, dipendenze e persone divorziate. L’obiettivo del progetto è quello di favorire il dialogo, promuovere la comprensione reciproca e ridurre così i pregiudizi e gli stereotipi generati dal concetto di “diverso”.
Leggendo l’Ambiente, promosso da Legambiente, si sviluppa attraverso itinerari urbani studiati per scoprire e valorizzare il patrimonio storico e ambientale del capoluogo sardo, al fine di sensibilizzare il pubblico sul valore del territorio.
Altra iniziativa degna di menzione è quella legata al progetto di riforestazione in Lombardia, reso possibile da AzzeroCO2, per recuperare le inevitabili emissioni di CO2: Leggendo Metropolitano si propone come un festival completamente ecosostenibile, incoraggiando comportamenti ed abitudini virtuosi quali l’utilizzo di mezzi di trasporto sostenibili e la corretta raccolta differenziata dei rifiuti.
La vera novità di quest’anno per Leggendo Metropolitano è il progetto Biblioteca Vivente Oltre le Sbarre che vedrà coinvolti dieci detenuti della Casa circondariale di Uta, i quali, usufruendo di permessi premio avranno modo di trasformarsi in “libri viventi”, in un format inedito per Leggendo, dando voce alle loro storie. L’Orto Botanico di Cagliari è il locus amoenus che ospiterà questa iniziativa in un’ottica di avvicinamento dei detenuti al mondo esterno, dove, in un contesto di parità potranno aprirsi e interfacciarsi con tutti coloro che avranno il piacere di recarsi, domenica 10 giugno dalle 9:30 alle 13:30, presso l’Orto Botanico di Cagliari.
Un piccolo passo a supporto di uno dei più importanti principi che ispirano l’ordinamento penitenziario -come ha ricordato lo stesso Marco Porcu, direttore della Casa circondariale di Uta durante la conferenza di presentazione – e cioè la risocializzazione di coloro che si sono visti destinatari di sentenze definitive di condanna, proprio attraverso il confronto e il contatto con l’esterno, nel tentativo di favorire un dialogo spesso ostacolato dai pregiudizi che si nutrono nei loro confronti, relegandoli sempre più ai margini della società.
ASCOLTA L’INTERVISTA A SAVERIO GAETA
Rassegna Significante

About Giulia Sanna

Giulia Sanna
Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

Amiry Suad

La famiglia nella letteratura e per la scienza

La scrittrice spagnola, l’autrice palestinese e la neuroscienziata statunitense saranno gli ospiti di punta della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *