Unica Radio App
Planet of Shiva

In the Planet of Shiva, disco d’esordio di Michele Uccheddu in arte 03SIDIAN

Esce ufficialmente lunedì 30 aprile In the Planet of Shiva, disco d’esordio del musicista sardo Michele Uccheddu in arte 03SIDIAN.

Il progetto è prodotto dall’etichetta discografica indipendente Supranu Records. Hanno collaborato al progetto i musicisti finlandesi Victor NyblomEmilia LindblomJonathan BäckströmJanne Hyöty e il sardo Sergio Tifu. In the Planet of Shiva sarà disponibile nei maggiori distributori di musica online (SpotifyBandcampSoundcloud). Il brano Mind of Jakob è stato utilizzato come base sonora per il trailer del disco, estratto dal progetto Break dell’artista sarda Silvia Bellu in arte LUM.

In the Planet of Shiva è l’album d’esordio di Michele Uccheddu in arte 03SIDIAN, musicista elettronico e percussionista di origini sarde, attivo dal 2007 nella scena musicale isolana. Il lavoro è stato registrato tra l’ottobre 2017 e il marzo 2018 presso gli studi di produzione della Novia University di Vaasa (Finlandia), in cui il musicista sta svolgendo attualmente un master in sound design, management e branding. La fase di mixaggio è stata eseguita presso gli studi del Sugarhouse Publishing della cittadina finlandese, sotto la supervisione di Janne Hyöty, mentre la fase di mastering è stata curata dallo studio di produzione musicale sardo Teramastering di Marco Vincis. L’obiettivo alla base del progetto è quello di realizzare un disco senza specifici riferimenti, esplorando il semplice percorso segnato dalla memoria musicale dell’artista che affonda le sue radici nella scena Trip-Hop Underground degli anni ’90 (Massive Attack, Portishead, Dj Shadow) e in quella contemporanea, caratterizzata dalla musica di compositori quali John Cage, Karlheinz Stockhausen e Ryoji Ikeda.

In the Planet of Shiva è un lavoro di ricerca e sperimentazione, in cui l’autore esprime i suoi più grandi amori: la musica elettronica, la batteria e le percussioni.

La prima traccia del disco Orchestra è un brano dalle sonorità post-rock che vede la partecipazione di Victor Nyblom alla batteria e di Emilia Lindblom al basso elettrico, mentre le ritmiche ostinate di Shiva vengono impreziosite dal contrabbasso di Jonathan Bäckström. Il brano Rhythm è una rumba guaguanco’ rivisitata in chiave elettronica, in cui l’autore suona le percussioni accompagnato dalla chitarra spagnola di Janne HyötyInto the Cave, composta con alcuni campioni di tromba e musica elettroacustica, riprende un precedente lavoro insieme al trombettista sardo Mario Massa. La tecnica del campionamento sonoro è presente anche nella traccia Wash me, composta utilizzando i rumori di una lavatrice in funzione. La traccia dal genere ambient Ice è composta con campioni di pianoforte e field recordings catturati in una località marina in Ostrobotnia, mentre Planet Shape è un esperimento di automazione creato con scale ricavate dalla musica tradizionale.

Mind of Jakob è la composizione scelta da Silvia Bellu – LUM. per il suo nuovo art-film. Il brano riprende l’estetica della techno berlinese e si contraddistingue per il ritmo rallentato a 110 bmp che la rende sensuale e coinvolgente. Con la partecipazione di Sergio Tifu al Korg MS20, Embryo riprende le atmosfere tipiche del gruppo Hidden Orchestra, tra world music, elettronica e musica d’avanguardia. Mess and Paint, influenzata dalla musica underground dei primi anni ’90, nasce da un lavoro di sperimentazione, usando pianoforte e suoni digitali analogici. Infine, Canyon Side riprende il genere drum&bass nella sua parte più jungle, con l’utilizzo di congas, drum, armonium, percussioni ed effetti.

In the Planet of Shiva è un album variegato, contaminato da diversi generi musicali, un disco originale e innovativo che rappresenta la più sincera e intensa espressione dell’ecletticità del musicista. Il trailer dell’album è un estratto del nuovo progetto dell’artista sarda Silvia Bellu in arte LUM. che ha scelto come base sonora la traccia Mind of Jakob di Michele Uccheddu.

BREAK – ART Film/Performance & Digital Manipolation è un progetto multimediale a colori, ideato e diretto da Silvia Bellu, scritto per corpi che si incontrano, si scontrano e si raccontano. Al suo interno forme armoniche e disarmoniche, talvolta distorte, seguono il beat musicale e tracciano un loro percorso, raccontando una storia. Silvia Bellu utilizza la pittura materica su corpo per esprimere la sua arte che, in questo lavoro, funge da collante narrativo tra musica, performance e video, generando un ensemble poliedrico, immerso in un’atmosfera sospesa tra surreale e realtà estrema. BREAK nasce dall’esigenza di raccontare una traccia musicale attraverso il processo sinestetico di colori e immagini, in cui body art, video, live painting, performance, fotografia e musica comunicano tra loro, confrontandosi, mescolandosi e fondendosi insieme. Collaborano al progetto Myriam Cuppone (assistente di produzione), Claudia Pellegatta e Gaurav Aurora (performers), Piero Pandolfino (fotografia), Mattia Liberati e Tullia La Rosa (videomakers).

Michele Uccheddu cresce nel Sulcis Iglesiente sardo, si approccia alla musica sin dalla tenera età, approfondendo da autodidatta lo studio di batteria e percussioni. Nel 2017, consegue la laurea in musica elettronica con il massimo dei voti presso il Conservatorio G.P. Da Palestrina di Cagliari. Attualmente studia in Finlandia per conseguire il Master in Sound Design, Management e Branding presso la Novia University of Applied Science di Vaasa. In the Planet of Shiva è il suo album d’esordio, pubblicato con il nome d’arte 03SIDIAN che rappresenta la sua anima musicale e il legame con la sua terra d’origine.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *