Unica Radio App
Migrazioni & Mediterraneo

Ottava giornata corso Migrazioni & Mediterraneo

Venerdì 13 aprile “L’insegnamento e l’apprendimento dell’italiano: strumenti e metodologie didattiche”, ottava giornata del corso “Le buone pratiche del sistema di accoglienza Casi studio” per il progetto Migrazioni & Mediterraneo

Il 13 aprile, nella sede Cnr sala Alberto Boscolo via G. B. Tuveri 128 a Cagliari, si terrà l’ottava giornata del Corso di Formazione “Le buone pratiche del sistema di accoglienza. Casi studio”, organizzato dall’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea (Isem) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e realizzato in collaborazione con il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf).

Nell’ottava giornata si affronterà una questione fondamentale nel sistema di accoglienza: l’insegnamento della lingua italiana e l’utilizzo di differenti strumenti e metodologie didattiche atti a facilitarne l’apprendimento. Si parlerà, di percorsi individualizzati per l’insegnamento dell’italiano L2 nell’ambito dei progetti di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati, nonché della progettazione di attività di integrazione ‘con’ e ‘nel’ territorio quale supporto all’apprendimento stesso della lingua italiana.

Si argomenterà in merito all’importanza della motivazione nella comprensione dell’italiano attraverso l’esperienza di alcune Scuole statali secondarie di Primo grado impegnate in tal senso. Verranno trattate le metodologie utilizzate per l’insegnamento dell’italiano L2 ai minori grazie all’attività scientifica di un gruppo di ricercatori del Cnr. Sarà affrontato anche il tema della formazione ed inclusione dei MSNA mediante l’utilizzo di tecnologie digitali, e si ragionerà sulla sperimentazione di teorie e pratiche di ricerca nelle Scuole statali secondarie di secondo grado.

Non da ultimo, un lavoro di gruppo guidato dai formatori, che faciliteranno le riflessioni dei partecipanti. Questo punto darà vita a un confronto su problematiche, proposte, metodi e strumenti che un operatore e un insegnante di italiano possono utilizzare per stimolare l’apprendimento e la comprensione della lingua.

Partecipanti ai lavori

Maria Eugenia Cadeddu e Cristina Marras, dell’Istituto per il lessico intellettuale europeo e storia delle idee del Cnr di Roma; Giovanni Fulantelli dell’Istituto delle tecnologie didattiche del Cnr di Palermo; Antonella Pesapane, insegnante della Scuola secondaria di Primo grado “G. Manno” dell’Istituto comprensivo “Satta-Spano-Manno-De Amicis” di Cagliari; Isacco Ricci e Angela Foresta, insegnanti della Scuola di italiano Di-Mò, Coop. Arca di Noè; Chiara Marconi, coordinatrice della Scuola di italiano Di-Mò, Coop. Arca di Noè e Giulia Bommaci dell’Ufficio progettazione e comunicazione della cooperativa Arca di Noè.

Saluti e presentazione della giornata di formazione a cura di Marcello Verga, Direttore Cnr-Isem; Giovanni Piero Sanna, Direttore Ufficio Dirigenziale Politiche Migratorie e Progetti Europei Fami-Mipaaf ; Alessandra Cioppi, Responsabile Progetto Migrazioni & Mediterraneo. L’Osservatorio Sardegna Cnr-Isem.

Rassegna Significante

About Luca Pinna

Luca Pinna
Studente di Scienze della Comunicazione, appassionato di calcio e viaggi. Musica, un po' di tutto ma generalmente commerciale.

Controlla anche

Inquinamento: riduzione in Italia durante il lockdown

Inquinamento: riduzione in Italia durante il lockdown

Inquinamento in calo durante l’emergenza Covid-19 ma non delle polveri sottili Uno studio dell’Istituto per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *