Unica Radio App
Kerlox Dynamic 3

Kerlox Dynamic 3

La galleria d’arte Spazio E_Emme, via Mameli 187 – Cagliari, è lieta di ospitare martedì 24 aprile alle ore 19 il gruppo musicale Kerlox Dynamic 3 per l’unica tappa in città di questa formazione. L’evento avviene in contemporanea alla mostra personale “I Mani” di Marco Useli.
Kerlox Dynamic 3 è un progetto musicale che si muove su un ambiente sonoro in cui convivono una forte carica di afrofunky con uno sguardo ad altri linguaggi etnici, al jazz, alla libera improvvisazione.
Attingendo da vari “linguaggi” musicali, i tre musicisti esaltano la loro poliedricità espressiva in un affiatato sound delicato e profondo, senza la retorica del passato e senza filtri sulla contaminazione. KD3 ha partecipato a festival e rassegne musicali come il M.I.A.in Portogallo (2015), le Geografie del suono all’Asilo Filangeri di Napoli (2017), il Clockstop a Noci(2015), il Free Flow Fest Irsina dal 2014 al 2017.
Carlo Mascolo, versatile musicista improvvisatore, suona soprattutto musica creativa improvvisata, senza tralasciare il jazz, la world music e la computer music. Dedica particolare attenzione alla ricerca di nuove tessiture sonore sia in solo che in ensemble, avvalendosi di tecniche non formali, al fine di costruire in tempo reale suoni che imitano la natura del paesaggio sonoro elettrificato, valorizzando la spazializzazione del suono con il trombone che può arrivare contemporaneamente mediante tre vie di diffusione.
Ha suonato con il progetto “Fonografie del III° millennio – solo trombone preparato” in importanti festivals quali Contrattempi, Clockstop, MIA, Klanghaus Untergreith, Echoes from invisible landscapes, Dobialab Art e Free Flow Fest, del quale, dal 2012 ad oggi, è direttore artistico.
Come musicista ha collaborato con Embryo, Christian Burchard, Jens Pollheide, Lothar Stahl , Mik Quantius, Michele Lomuto, Adriano Orrù, Silvia Corda, Mauro Medda, Antonello Salis, Marcello Magliocchi, Steve Potts, Okay Temiz, Andreas Fulgosi, Pacho Davila, Moktar Ghania, Allen Blairman, Charles Gayle, Vittorino Curci, Yuri Parvenov, Dirar Kalash, Lori Goldston, Nicola Guazzaloca, Hakan Ali Toker, Marshall Allen, Yedo Gibson, Vasco Trilla, Nicolas Chientaroli, Ada Rave, Suricato, Paulo Chagas, Carlos Zingaro, Miguel Mira, Abdul Moimeme, Luiz Rocha e Mia Zabelka.
Ha insegnato presso il Conservatorio di Musica “N.Rota” di Monopoli, il Conservatorio ESNCM di Gerusalemme, Al-Kamandjati music center di Ramallah e annessi campi profughi palestinesi. Dal 1999 ad oggi, conduce il progetto di musica transculturale Kerlox Dynamic che nel 2004 ha pubblicato un album con ospite Antonello Salis.
È in uscita l’ultimo album autoprodotto insieme agli Embryo e Steve Potts.
Domenico Saccente. All’età di otto anni intraprende gli studi di fisarmonica, che prosegue nel corso degli anni con il M° Francesco Palazzo presso il Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari. Attualmente è iscritto al Conservatorio di Musica “E.R. Duni” di Matera dove frequenta il corso di pianoforte jazz.
Ha partecipato a workshop con artisti di spicco del panorama nazionale e internazionale come Christian Burchard, Lothar Stahl, Jens Pollheide, Mik Quantius, Carlo Mascolo, Marcello Magliocchi, Gianni Lenoci, Marshall Allen, Lori Goldston, Morjane Mourad, Greg Burk, Joao Pedro Viegas, Yedo Gibson, Vasco Trilla, Carlos Zingaro, Paulo Chagas, Nicola Guazzaloca, Stefano Luigi Mangia, Embryo.
Dal 2005 entra a far parte del progetto Kerlox Dynamic Project, che varia dalla world music all’improvvisazione radicale utilizzando i linguaggi propri del paesaggio sonoro contemporaneo.
Nel 2009 prende parte alla tournée in Palestina col progetto Kerlox Dynamic, ”Dubkeh Tour”, partecipando attivamente ai workshop svoltisi all’interno della scuola di musica Al Kamandjati a Ramallah.
Suona nel 2010 al Free Flow Festival in Germania organizzato da Christian Burchard. Dal 2012 fa parte dell’organizzazione del Free Flow Festival, che vede la partecipazione di artisti internazionali impegnati nell’ambito della ricerca e della sperimentazione sonora, dando ampio respiro culturale all’intero del territorio pugliese e lucano. Lo stesso anno lo vede impegnato nella tournée con il progetto “Jeloposta”.
Nel 2014 partecipa al “Free Frame” e a “Spazio Libero” entrambi tenutisi a Monopoli . Nel 2015 partecipa al “MIA” – Encontro de Música Improvisada de Atouguia da Baleia” in Portogallo, “Clock stop” a Noci, “Sparks” a Putignano. Nel 2016 ha organizzato e suonato all’interno della rassegna “aspettando il Free Flow Festival”. Suona nella rassegna ‘‘geografie del suono” presso la realtà autogestita dell’Asilo Filangeri di Napoli e alla Scuola Popolare Ivan Illich di Bologna con il progetto Gift (Marialuisa Capurso Yedo Gibson Carlo Mascolo).
Ha inciso dischi in diversi progetti con: Carlo Mascolo, Nicola Guazzaloca, Marcello Magliocchi, Lori Goldston, Embryo, Gianni Lenoci, Luiz Rocha, Nicolas Chientaroli, Ada Rave, George Hadow, Dirar Kalash, ed è presente nell’ultimo lavoro del secondo album della Kerlox Dynamic Project .
Collabora attivamente con la ”Boo Magic Orchestra” collettivo di musicisti improvvisatori.
Felice Furioso. Comincia a suonare la batteria all’età di 10 anni, con un percorso da autodidatta. Da ragazzo frequenta il corso musicale di violino della scuola secondaria di primo grado.Nel 2009 fonda con amici il gruppo “Banda Agorà” e partecipa alla manifestazione musicale Rock Targato Italia. Nel 2012 con la “Banda Agora” partecipa all’Italia Wave Festival al Circolo Degli Artisti a Roma. Nel 2014 ha partecipato attivamente ai workshop di composizione in tempo reale e musica creativa con il trombonista Carlo Mascolo, Mik Quantius, Yedo Gibson, Carlos Zingaro, Paulo Chagas e il gruppo tedesco Embryo. Da un po’ di anni collabora con la Kerlox Dynamic Project, che varia dalla world music all’improvvisazione radicale utilizzando i linguaggi propri del paesaggio sonoro contemporaneo. Fin ad oggi, con questo progetto ha partecipato a tre festival internazionali di musica improvvisata, quali “Free Flow Festival 2015” ad Altamura, “Clockstop Fest 2015” a Noci, “MIA 2015 – Encontro de Música Improvisada de Atouguia da Baleia” in Portogallo. Nel 2016 partecipa alla rassegna “Aspettando il Free Flow Festival”. E’ stato uno degli organizzatori della quinta edizione del Free Flow Fest, che ha visto il coinvolgimento di artisti nazionali e internazionali della scena d’avanguardia.
Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Roy Paci

Musica sulle Bocche: Roy Paci con Enzo Favata e The Crossing per la chiusura del Festival

Questa sera invece arriva la straordinaria “Musica Nuda”di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti dalle 21.30 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *